Fandom

Assassin's Creed Wiki

Adha

2 664pagine in
this wiki
Crea nuova pagina
Discussione0 Share

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Eraicon - AC1.pngEraicon - Altair's Chronicles.pngEraicon - Crociata Segreta.png

"Pensavo che Adha mi avrebbe spinto a fermarmi, a riporre la spada e a vivere come un uomo normale. Ma ora so che questi sogni devono rimanere confinati al sonno..."
Altaïr Ibn-La'Ahad nel suo Codice[src]
Adha
Adha render.png
Informazioni biografiche
Morto

1190 circa

Altre informazioni
Appare in

Altaïr's Chronicles
Assassin's Creed (citata)
Assassin's Creed II (citata)

Adha è stata una giovane donna chiamata anche "Il Calice", un artefatto sacro simile alla Mela dell'Eden. Inoltre Adha era la donna di Altaïr Ibn-La'Ahad. Morì per mano dei Templari.

Biografia

Il Calice

Il Calice era un artefatto, discendente ed erede di Gesù Cristo. Secondo Al Mualim, chi avesse posseduto il Calice avrebbe potuto unire tutte le fazioni sotto il suo controllo, vincendo su tutti, consentendogli di governare il paese. Sapendo del pericolo che avrebbe potuto scatenare il manufatto, il Mentore inviò uno dei suoi Assassini, Altaïr Ibn-La'Ahad, in missione, con l'obiettivo di recuperarlo.

La sua ricerca lo portò al Tempio del Deserto, ma lì Altaïr scoprì solo uno scrigno d'oro totalmente vuoto. Lord Basilisk, leader dell'Ordine dei Templari, gli rivelò che il Calice era una donna. Questo lo spinse a recarsi a Tiro, dove combatté contro Basilisk, che gli rivelò che l'artefatto era nella villa di don Caravaggio, a Gerusalemme.

Salvataggio e cattura

Dopo aver salvato Acri, che i Templari stavano assediando, impedendo loro di avvelenare l'intera popolazione, Altaïr si infiltrò nella loro fortezza ed in poco tempo trovò Adha. Anche se era molto sorpreso quando ella si identificò come il Calice, la salvò ugualmente.

Adha parla con Altair.png

Adha parla con Altaïr.

Poco dopo, Adha lo informò che i Templari avevano corrotto Harash, il secondo in comando degli Assassini, così Altaïr decise di cercarlo nella fortezza degli Assassini di Aleppo. Anche se aveva intenzione di uccidere il traditore e fuggire con Adha, dopo aver completato il suo compito, Adha fu rapita da Lord Basilisk.

Arrivato al Porto di Tiro, Altaïr combatté sulle navi della flotta Templare, fino ad arrivare a quella in testa alla flotta, governata da Basilisk, uccise molti cavalieri, ed infine anche il loro leader. Tuttavia, egli scoprì che Adha si trovava su una nave diversa. Tornato a riva, e vedendo la nave dei Templari in lontananza, chiamò Adha, promettendo che l'avrebbe trovata.

Risultati

Nel 1191, mentre Altair si preparava ad assassinare Abu'l Nuqoud a Damasco, un informatore assassino gli chiese se aveva "notizie di Adha da quando aveva lasciato la missione". Altaïr rimase in silenzio, come sempre con gli informatori, ed egli continuò con un "Che tristezza. Sono sicuro che la troverai un giorno".

Anche se le circostanze della morte di Adha non sono chiare, Altaïr scrisse nel suo Codice che dopo il rapimento, la cercò, ritrovando solo il suo cadavere. Scrisse poi che egli aveva ottenuto la sua vendetta sui responsabili, accennando al suo amore per lei.

Curiosità

  • In Assassin's Creed: Altaïr's Chronicles non è esplicitamente menzionato il perché Altaïr e Adha si conoscono già prima di incontrarsi a Gerusalemme. Questo suggerisce che si erano già incontrati una volta.
  • In una e-mail nel computer delle Abstergo Industries si cita il Calice e si domanda se quello era o no un vero Frutto dell'Eden. Si rileva inoltre che la ricerca sarebbe stata terminata poiché non si avevano ulteriori prove della sua esistenza, quindi potrebbe non essere stato trovato.

Galeria

Inoltre su Fandom

Wiki a caso