Fandom

Assassin's Creed Wiki

Almanacchi

2 664pagine in
this wiki
Crea nuova pagina
Discussione0 Share

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Eraicon - AC3.png


L'Almanacco del povero Riccardo, 1739.jpg

L'almanacco di Franklin.

Gli almanacchi erano le pagine del diario di Benjamin Franklin, che vennero rubate e disperse per le città di Boston e New York. Benjamin chiese ad Haytham Kenway, Gran Maestro dei Templari di recuperarle, infine quest'ultimo accettò.

Anni dopo, suo figlio Ratonhnhaké:ton trovò gli almanacchi di Benjamin, i quali contenevano i progetti delle sue invenzioni. Ogni almanacco che raccoglieva, conteneva un progetto ideato da Benjamin Franklin, che veniva costruito dagli abitanti della tenuta.

Storia

Incontro tra Benjamin e Haytham

Benvenuto a Boston 2.png

L'Almanacco nelle mani di Benjamin Franklin, mentre parla con Haytham.

Gli Almanacchi vennero afferrati da un ladro, Benjamin per evitarlo lottò per impedirlo, sfortunatamente alcune pagine dell'almanacco vennero disperse e trasportate via dal vento per le città finido sparse per Boston e New York. Haytham Kenway, che passò di lì per caso, accompagnato da Charles Lee, decise di aiutarlo, vedendolo in difficoltà. Benjamin attirato dalla voce del forestiero, capì subito che l'uomo davanti a lui non era di Boston, perciò, gli chiese di recuperare le pagine dell'almanacco andate perdute per colpa di un ladro e di restituirglieli. Haytham promise di recuperarle, quando avesse trovato il tempo, però, non lo trovò mai, per via dei suoi impegni per i Templari, cercando di aumentare l'influenza del suo Ordine in America.[1]

Ritrovamento delle pagine

Poco tempo dopo, le pagine di ogni almanacco che erano state disperse a causa di un ladro, vennero trasportate dal vento, sia a Boston sia a New York, nelle quali vennero sparpagliate. Esse vennero avvistate e intercettate dall'Assassino Ratonhnhaké:ton, il quale ogni volta che raccoglieva un gruppo di almanacchi, ne scopriva il progetto al suo interno, che infine lo faceva ricostruire dagli abitanti della tenuta di Davenport.[1]

Invenzioni

Ratonhnhaké:ton, tornò alla tenuta e cosultò le pagine degli almanacchi, tra cui estrapolò tutte le invenzioni di Benjamin Frankilin, producendole. Le invenzioni furono molteplici, tra cui Aquilone e chiave, una bottiglia di Lenda, la macchina a vapore di Watt, stufa Franklin, specchio spia, planetario, generatore elettrostatico, glassarmonica.[1]

Pagine

1733, Vol. 1

Almanacco del povero Riccardo - 1733 (Volume 1)

Al cortese lettore

In queste righe potrei tentare di ottenere il vostro favore, dichiarando che scrivo questi almanacchi senz'altro scopo che il bene pubblico, ma non sarei sincero. Del resto gli uomini oggi sono troppo scaltri per non intendere la falsità che si cela dietro a certe affermazioni. La paura e onesta Verità è che sono povero e che mia moglie, bravissima donna, è troppo orgogliosa. Non sopporta, così mi dice, di vedermi seduto a guardare le stelle mentre lei tira avanti la carretta; così ha minacciato più di una volta di dare fuoco ai miei libri e alle mie cianfrusaglie (così chiama i miei strumenti) se non ne farò buon uso per il sostentamento della famiglia. Lo stampatore mi ha offerto una considerevole percentuale dei profitti, e pertanto mi accingo a iniziare quest'opera secondo i desideri della mia signora.

In realtà un tale motivo avrebbe dovuto spingermi a pubblicare un almanacco già molti anni fa, se non fosse stato per la sconfinata amministrazione per il mio buon amico e compagno di studi, il signor Titan Leeds, i cui interessi mi guardavo bene dall'urtare: ma tale ostacolo (e lo dico senza alcun piacere) sta per essere rimosso, dal momento che l'inesorabile morte ha già pronto il letale dardo, l'oscura mietitrice ha già imbracciato la falce, e presto quell'uomo geniale lascerà questo nostro mondo. Stando ai calcoli che ho effettuato su sua richiesta, il trapasso avverrà il 17 ottobre 1733 alle ore 3 e 29 minuti del pomeriggio. I suoi calcoli posticipano l'evento al 26 dello stesso mese. Questo leggero scarto è stato materia di discussione fra noi sin dal nostro primo incontro, nove anni or sono, ma la momento il mio amico sembra incline ad accettare il mio calcolo. In ogni caso, non si tratta che di una differenza di pochi giorni e pertanto le province in cui ci troviamo non possono aspettarsi altre previsioni del signor Leeds per l'anno che verrà. Non mi resta dunque che prendere su di me quel onore e implorare il favore del pubblico. Spero infatti che l'acquirente dell'almanacco provi dentro di sé non solo la gioia d'aver comprato uno strumento della più grande utilità, ma anche d'aver compiuto un atto caritatevole verso il suo povero e umile autore.
R. SAUNDERS

Lunedì 11. Gennaio ha 31 giorni.

PIU' BRAVO CHE SAGGIO

Il vecchio scapolo cherca una moglie saggia,
bella, ricca, giovane e che gli scaldi il letto.
Onesta, non bigotta ma sempre impeccabile;
una brava contadina trapiantata in città.
È un brav'uomo, ma a lungo ha atteso in vano:
dovrebbe ordinarla, giacché non esistono.

Non risparmiare il vino del parroco, né il pudding del panettiere.
Le visite devono essere brevi, come i giorni d'inverno:
se non lo sono, invogliate l'ospite ad uscire.
Una casa senza donna e focolare è come un corpo senza anima.
Re e orsi sono pericolosi per i loro guardiani.

Lunedì 12. Febbraio ha 28 giorni.

N.N. della contea B., non vi arrabbia con il povero Riccardo.
Ogni età dell'uomo ha i suoi pregi;
i giovanotti disprezzano le cose vetuste,
e ciò che piace ai padri, non aggrada noi.
Quel che garbava un tempo, oggi è fuori moda.
Ed è per questo, io ritengo,
che il figliol prodigo ha venduto la terra del padre.

Borsello vuoto, ma cuore saldo.
Ecco uno sciocco che ha lasciato tutto al suo dottore.
Non prender moglie se non hai una casa e un focolare.
Se n'è andato, ha scordato solo di dire addio ai creditori.
Ama, ma se serve usa la frusta.

Lunedì 1. Marzo ha 31 giorni.

Io e la mia amata giocavamo con i baci.
lei scommetteva e io ne ero lieto,
ma se pur vincevo io, lei esigeva il suo premio;
perciò le chiesi che cosa volesse.
Allora rispose che, per non litigare,
avremmo dovuto riscambiarci tutti quei baci.

Che il mio stimato amico J.G.
accetti questa mia umile poesia.
Giovane d'ingegno, colto e invidiato,
prosegui come hai iniziato;
persino il tuo nemico è onorato
che nel suo paese tu sia nato.

Lunedì 2. Aprile ha 30 giorni.

Katharine mormorò baciando suo marito,
"Mio adorato Will, quanto ti amo!"
Se è vero, dice Will, sei una perla rara.
E ho l'ardire di condividere la sua opinione,
giacché non ho mai sentito di una donna
che non dicesse d'amare più di tutti il suo Will.

Diffida della minestra riscaldata e della pace con il nemico.
Chi parla tanto agisce poco.
I delinquenti ricchi sono come i maiali grassi: sono buoni soltanto da morti. Le relazioni senza amicizia, le amicizie senza potere, il potere senza volontà, la volontà senza l'azione, l'azione senza il profitto, il profitto senza la verità non valgono un centesimo.

Lunedì 3. Maggio ha 31 giorni.

L'allegria piace ad alcuni e offende altri,
alcuni sono preda della vanità, altri di sentimenti profondi,
ad alcuni aggradano le letture salaci, altri le disdegnano,
ma molti neppure si rendono conto
che colui che piace a tutti, e anche a se stesso,
si giostra gli altri più di quanto dovrebbe.

Mangia per vivere e non vivere per mangiare.
vento in mezzo e pioggia in aprile rendono maggio il mese più bello.
Il favore del Signore non si eredita.
Gli sciocchi allestiscono i banchetti e i saggi mangiano tutto.
Diffida del dottore giovane e del barbiere anziano.
Ha cambiato il cavallo guercio con quello cieco.
Il povero ha poco, il mendicante nulla,
il ricco troppo e nessuno il giusto.

Lunedì 4. Giugno ha 30 giorni.

Osserva il ciclo del sole ogni giorno,
e l'anno assai corto del ciclo lunare:
giacché la notte stellata non ti indurrà in errore.
Quando la luna sorge, se poi se vela,
e il suo arco argentato si copre di nuvole,
allora annuncia tempesta in arrivo,
e fiumi di pioggia bagneranno i campi.

Dopo tre giorni gli uomini si stancano delle fanciulle, del brutto tempo e degli ospiti.
Per allungare la vita, accorcia i pasti.
La prova dell'oro è il fuoco; la prova della donna è l'oro;
La prova dell'uomo è una donna.
Finita la festa, il padrona si gratta la testa.

1733, Vol. 2

Lunedì 5. Luglio ha 31 giorni.

Anche quando il mietitore falcia senza posa,
e lega i covoni dorati con corde sottili,
spesso ho visto infuriare tempeste,
con venti tremendi che spazzano il cielo:
e cadono a terra cascate di pioggia,
che sorga dalle nubi scure del cielo;
sembra che le sfere celesti cadano nella terra,
a vanificare il lavoro e affogare il raccolto.

Quanti patrimoni sono andati perduti,
da che le donne prediligono il tè al'arcolaio.
Che dorme con i cani,
si sveglia con le pulci.
Cucina grassa, scarsa volontà.
Prudenza e Cautela sono parenti di Sicurezza.
La lingua biforcuta porta guai.

Lunedì 6. Agosto ha 31 giorni.

Apollo guida i dodici sogni che formano
l'anno, e divide la terra in tanti climi.
Cinque fasce scalano il cielo; la zona torrida
branca al continuo passaggio del sole.
A destra e sinistra, agli estremi del cielo
vi sono due fasce flagellate dal gelo.
Ma fra la centrale e queste, Dio ha creato
Due zone perfette per il genere umano.

Chiedi consiglio al vino, ma decidi bevendo acqua.
Chi beve in fretta, paga piano.
Se c'è carestia, lupo mangia lupo.
Un cavallo addestrato, una donna da istruire,
e maestri che praticano ciò che insegnano:
è mal vestito chi non si veste di verità.

Lunedì 7. Settembre ha 30 giorni.

La morte è un pescatore, e il mondo lo sa:
è il suo sostegno, e noi i suoi pesci;
la sua rete è la malattia, ma va detto
che non è gentile come altri pescatori;
che se prendono un pesce piccolo
lo ributtano in acqua per farlo vivere:
la morte invece uccide chiunque prenda,
qualsiasi pece finisca nella rete.

Il cuore della sciocco è nella sua bocca, mentre la bocca del saggio è nel suo cuore.
Uomini e meloni sono difficile da sondare.
Il miglior medico è sa che gran parte delle medicine sono inutili.
Diffida della minestra riscaldata delle pace con il nemico.
Un genio del suo paese è come l'oro di una miniera.
Non esistono nemici deboli.

Lunedì 8. Ottobre ha 31 giorni.

Una volta io e mia moglie discutevamo
sulla questione della superiorità:
la Bibbia dice che marito e moglie sono tutt'uno,
e su questo ci impuntavamo:
per lei la coppia unita deve diventare donna,
per me deve diventare uomo.
Così litigavamo ogni giorno, anche se
non c'era scampo: alla fine eravamo due mogli.

Ha persa i suoi stivali, ma ha ancora i suoi speroni.
Un vecchio ha donato tutto al figlio: che sciocco!
Non ci si spoglia prima dell'ora di andare a letto.
Formaggio e carne saltata: mangiane di rado.
Porte e muri non sono che fogli di carta.
Provoca un malvagio e ti pugnalerà,
pugnalo tu e ti renderà onore.
Tieni la bocca umida e i piedi asciutti.

Lunedì 9. Novembre ha 30 giorni

Il mio vicino H. è bravo a parole,
ha conquistato una giovane ricca, saggia e bella.
L'affare, così dice, è ormai concluso;
ma se lui arde di desiderio, lei no.
E ha buon ragione: lui corre troppo.
Sembra la storia del figlio prodigio:
lui giura di non aver mangiato con i maiali,
ma per forza. Che si fiderebbe di affidargli i propri?

Per comprare il pane, si vende tutto.
Non c'è né onore né guadagno nel fare affari con i malvagi.
Uno sciocco ha giurato, mi dicono,
di non lasciare mai che il fuoco si fermi.
Neve in inverno, raccolto copioso.
Nulla somiglia più on un pazzo di un uomo ubriaco.

Lunedì 10. Dicembre ha 31 giorni.

Iddio ci mostra dei prodigi ogni tanto.
Guardate! Un avvocato onesto!
Che vive nel piacere, non avrà la vita eterna.
L'innocenza si difende da sola.
Il tempo divora tuto, dicevano i poeti antichi. Ma le cose son cambiate: oggi se beve tutto.
Niente paura: dopo le Feste si torna sobri.

1736, Vol. 1

Almanacco del povero Riccardo - 1736 (Volume 1)

Stimati lettori,

il calore con cui mi avete accolto le mie scorse opere mi hanno incoraggiato a continuare a scrivere, anche se la predilezione che mi avete accordato ha suscitato l'invidia di molti è attirato su di me l'odio di tanti. Questi miei detrattori, nonostante la meritata fama che ho ottenuto predicendo esattamente la morte di un uomo, hanno tentato di togliermi ogni gloria nel modo più efficace, ossia affermando che non sono in vita. Il che significa in soldoni, che io secondo questi signori non esisto e per di più l'hanno annunciato in lungo e in largo nel paese e persino più volte a me medesimo (nessuno di essi infatti mi conosce di persona). Tale comportamento è indegno, giacché si tenta di privarmi della mia esistenza e di ridurmi a un'entità fantasmatica di fronte all'opinione pubblica. Ma fintanto che avrò coscienza di camminare, mangiare, leggere e dormire, sarò felice di sapere che sono vivo, sebbene qualcuno affermi il contrario. E mi auguro che lo sappia anche il mondo intero, al momento che, se non esistessi come avrei potuto apparire davanti agli occhi di centinai di persone nelle stampe, com'è accaduto per anni? In verità non avrei nemmeno tenuto conto di tali sciocchezze se non fosse stato per il mio stampatore, al quale i miei nemici hanno ascritto il merito delle mie opere, mentre non mi aggrada che ha lui spetti la paternità dei miei scritti. Pertanto, per chiarire la faccenda e per vendicare il mio onore, rendo pubblica questa mia dichiarazione, ed è mio desiderio che sia prese per vera: tutto ciò che ho scritto e scriverà fin'ora e che scriverò da oggi in poi.
Non è opera di altro uomo né di altri se non sia, in nessuna delle sue parti.
Chi non si accontenta delle mie parole è un uomo irragionevole.

Per quest'anno proseguo nel mio lavoro: lo offro, gentili lettori, alla vostra censura ma confido che, nel vostro candore, ne perdoniate le colpe. Questo scritto è interamente al vostro servizio, e vi sarà sempre leale. E se avrà fortuna di piacere a chi lo acquista, ne sarà lieto il suo autore, il
povero
R. SAUNDERS

Uomo presuntuoso! Vuoi sapere la ragione

per cui sei nato così debole, piccolo e cieco?
Invece se potessi dovessi domandare
perché non sei ancor più debole, piccolo e cieco!
Chiedi a Madre Terra perché le querce
sono più alte e forti dell'erba ai loro piedi?
Oppure chiedi ai cieli argenti su di noi
perché i satelliti di Giove contano meno di Giove?

Lunedì 11. Gennaio ha 31 giorni.

Alcuni conoscono abili trucchi per eludere,
anziché la Verità si votano all'Inganno,
e ne fanno uso senza alcuna riserva,
il che inorridisce gli uomini onesti.
Il signor Smith ha giurato e spergiurato,
che finché avesse avesse fiato, non avrebbe bevuto.
Ma io so bene che cosa intendeva:
ora, mentre svuota il bicchiere, trattiene il respiro.

Il servo non è chi tira l'aratro, ma chi si comporta servilmente.
Se sapessi come prendere meno di ciò che guadagni, avresti la
pietra filosofale
Colui che paga bene è padrone della borsa d'un uomo.
L'ospite e il pesce dopo tre giorni puzzano.

Lunedì 12. Febbraio ha 29 giorni.

La moglie di Sam l'ha provocato, le ha rotto la testa,
e il chirurgo è costato ben cinque sterline.
Quel pugno, dice lei, è costato caro a mio marito:
ora, non si azzarderà più. Ma Sam l'ha sentita.
E così, prima che la moglie paghi il conto,
davanti al chirurgo così ha proclamato:
dottore, ha chiesto cinque sterline, ma eccone dieci,
prevedò che mia moglie avrà ancora bisogno di lei.

Chi non ha pazzi né poveri tra i suoi parenti è figlio della tempesta.
La diligenza è la madre della buona sorte.
Non fare ciò che non conosci.

Lunedì 1. Marzo ha 31 giorni.

Qualsiasi cosa vogliamo, sapere, fama o soldi;
non ci cambieremo mai di posto col vicino:
chi vuole conoscere, ha animo di esplorare
chi è sciocco, è felice di non sapere;
chi è ricco, è felice dei soldi che possiede,
il povero si accontenta dei doni del Signore.
C'è dunque del bello in ogni condizione,
Ma a trionfare è sempre l'orgoglio, animo di tutti.

Non lamentarti del sidro, del ronzino o dell'amico:
La ricchezza non è del ricco, ma chi è contento.
È facile vedere, ma difficile prevedere.
Sulla bocca dell'uomo discreto gli affari pubblici restano privati.

Lunedì 2. Aprile ha 30 giorni.

Niente distingue distingue l'uomo dalla bestia,
più della conoscenza e della mente acuta,
quindi da giovane sfrutta il tempo, e pensa
che ciò che impari un giorni ti sarà utile;
imparando ogni giorno Solone è invecchiato,
giacché sapere che il tempo vale più dell'oro:
infatti la sorte poteva donargli ricchezze,
ma non poteva restituirgli il passato.

la governante dev'essere fedele, forte e gentile.
Tieni lontana la stoffa dal fuoco e il giovane dal gioco.
Chi mercanteggia non ha amici né parenti.
L'ammirazione è la figlia dell'ignoranza.
Ci sono più vecchi ubriachi che medici vecchi.

Lunedì 3. Maggio ha 31 giorni.

Ah, colui che ama ascoltarsi parlare,
che non tace nemmeno per sbaglio,
e che non sente mai neppure la critica:
il dramma è che si ascolta da solo.
Se vi dà noia, non tappategli la bocca:
copritegli le orecchie e forse tacerà.

Ecco il vero coraggio! Insegue il leone assente, ma fugge dal topo
presente.
Chi prende moglie, pensa al futuro.
Niente occhi sulle lettere, né mani sulle borse, né orecchie nei
segreti degli altri.
Chi compra in contanti, fa un affare e lo fa fare all'altro.

Lunedì 4. Giugno ha 30 giorni.

Ciò che è amaro, più amaro del fiele,
per i dottori è sempre una medicina:
se la lingua di una donna fosse triturata,
per farne un'infuso o una compressa,
giacché non c'è nulla di più amaro, io credo,
di sicuro servirebbe a curare ogni male.
Coloro che come me vivono vite infelici,
dovrebbero girare al largo delle proprie mogli.

Chi ha la pazienza può ottenere ciò che vuole.
Ora che ho una pecora e una vacca, tutti quanti mi salutano.
Aiutati che il Ciel t'aiuta.
Perché la moglie dell'uomo cieco si agghinda?

1736, Vol. 2

Lunedì 5. Luglio ha 30 giorni.

Chi accusa l'ebbro di aver sete di denaro?
Vedi? Spreca soldi, tempo e salute,
in allegre sbornie che lo confondono,
scorda la fattoria, dimentica i campi,
il gregge s'assottiglia più del dovuto.
Infine annega tra ristrettezze e debiti;
s'aggira in città minacciando i muri,
ma quelli resistono, e sarà lui a cadere.

La miglior predica è quella della formica, che non dice nulla.
Gli assenti hanno sempre colpa, e i presenti non hanno scuse.
I regali sfondano le pietre.
Se il vento ti soffia adesso,
rinsalda il cuore e pensa all'anima.
Le mele marce corrompono le altre.

Lunedì 6. Agosto ha 31 giorni.

Un tempo la lingua era serva del cuore,
e obbediva sempre alla padrona;
ma ora che l'ipocrisia è assai diffusa
il cuore è al servizio della lingua.
Predichiamo la virtù, non la pratichiamo,
come gli ateniesi razzoliamo male;
e tanti dicono che Robin Hood
non ha mai scoccato una freccia.

Non tirare i sassi ai vicini, se hai finestre di vetro.
Il maiale deve essere grasso, e l'uomo virtuoso.
Il marito di buone mogli e buoni raccolti e sempre dei bravi mariti.
Chi fa affari sulla fiducia, perde gli amici ma diventa ricco.
Se prendi il vaiolo, qualcuno gioirà.

Lunedì 7. Settembre ha 30 giorni.

Testa calda, hai così poco giudizio nella zucca
che pensi solo a bere, mangiare e poi dormire.
Eppure dovresti ben conoscere la via,
giacché la logica è nella semplicità.
Di recente ho incontrato un amico,
gli ho chiesto come stava, ma non lo sapeva;
ho detto; ti conosco; e lui: conosco te;
ma nessuno conosce se stesso.

Amanti, viaggiatori e poeti pagherebbero per farsi ascoltare.
Chi parla tanto, viene spesso frainteso.
I creditori hanno più memoria dei debitori.
Uomo avvisato, mezzo salvato:
questo però non vale nel caso dei cornuti.

Lunedì 8. Ottobre ha 31 giorni.

Il Bizzarro Will pensavo d'esser malato;
chiamò il dottore che lo visitò.
Come va l'appetito? Oh, quanta a quello
mangio, e sono ben pasciuto.
E il sonno come va? Dormo come un sasso.
Mangio, bevo e dormo bene.
Bene, disse il dottore, toccandosi il cappello.
le darò subito qualcosa da rimediare.

Gli uomini sbagliano spesso nella scelta di tre cose: dei cavalli,
delle parrucche e delle moglie.
Vive bene soltanto chi è saggio.
Povertà, poesia e nobiltà recente rendono uomini ridicoli.
Chi sparge spine, non deve camminare scalzo.
Solo chi si fida viene ingannato.

Lunedì 11. Novembre ha 30 giorni.

Quando si è malati, la cosa più importante è decidere di prendere
la medicina.
L'esperienza ci consiglia, e questa è la seconda cosa; la terza è
ascoltare la voce della ragione (e dunque della teoria). Ma se i tuoi
tre dottori, Disposizione, Esperienza e Ragione, decidono di tenere
un consulto tutti assieme, segui sempre il consiglio che ti daranno.

Iddio cura e il dottore incassa.
Se desideri troppe cose, tutto ti sembra poco.
La bocca di Mary non le costa nulla, giacché la apre solo a spese
degli altri.
incassa prima di scrivere, ma scrivi primi di pagare.
Ho visto più gente morire d'indigestione che di fame.

Lunedì 10. Dicembre ha 31 giorni.

Il sole è più vicino alla Terra in inverno che in estate a 15.046 miglia (è la scarsa durata del giorno a rendere l'inverno freddo), mentre dalla luna è più vicino al perigeo che all'apogeo, a 69.512 miglia. Saturno arriva a 49.868 miglia, Giovea 38.613 miglia, Marte a 86.608, Venere a 6.209 miglia, Mercurio a 181.427 miglia. Eppure Mercurio non dista mai più di un intero segno del sole, e Venere di due. Non trovare il sole in Mercurio in sestile né in Venere in quartile.

Donne d'America, cosa vi guasta i denti?
La risposta: zuppe calde e mele ghiacciate.
Dai tua figlia in sposa mangia pesce fresco.
Se Dio benedice un uomo, la sua cagna porta i maiali.
Chi vuol vivere bene e in pace,
deve tacere su ciò che non sa, né giudicare ciò che vede. Adieu.

Nell'almanacco dello scorso anno ho previsto che le eclissi dell'anno in corso, 1736, avrebbero scatenato eventi e prodigi nelle nostre colonie settentrionali, dei quali annunciai che avrei riparlato. Ma dal momento che si tratta di eventi relativi agli anni che verranno, ho deciso di rimandare la pubblicazione dell'almanacco di quegli anni l'annuncio di ciò che deve accadere. Ma i lettori non resteranno delusi, giacché ora seguiranno, per il loro immediato diletto, alcune

PROFEZIE ENIGMATICHE,

che chi comprenderà potrà spiegare agli altri.

  1. Prima che sia superato lo scoglio della metà dell'anno, un vento sorgerà da nordest mentre le acque dei mari e dei fiumi si leveranno al cielo, al punto che buona parte della città di Boston, Newport, New York e Filadelfia, non che le terre di Maryland e Virginia e la città di Charleston in Su Carolina, finiranno sott'acqua.

Speriamo quindi che i depositi di sale e zucchero che si trovano nelle cantini di questi luoghi che i tetti siano ben solidi e resistenti: altrimenti posso anticipare senza tema di smentita di questi bene subiranno gravi danni.

  1. Attorno alla metà dell'anno un grande numero di navi ben equipaggiate saranno costrette a lasciare i porti della città di summenzionate da una potenza con cui per ora non siamo in guerra, e le cui forze non si possono avvistare né vedere, né che vada né che venga. Ma alla fine ci saranno danni.
  2. Infine, poco dopo, una gran massa di 20.000 moschetti approderà sulle rive della Virginia e Maryland, e persino sulle contee meridionali de Delaware: ma quando l'aria rinfrescherà all'approssimarsi dell'inverno, questi moriranno tutti quanti, ed entro Natale i coloni se ne saranno liberati.

Nota: nel mio prossimo almanacco svelerò il significato delle profezie enigmatiche. R.S.

1737, Vol. 1

Almanacco del povero Riccardo - 1737 (Volume 1)

PREFAZIONE.

Al Cortese lettore.

Questa è la quinta volta che pubblico le mi previsioni su ciò che dovrebbe, potrebbe e non potrebbe accadere, a beneficio dei miei compatrioti, e ho il piacere di annunciare che finora ho avuto grandi soddisfazioni. Eppure tra la gran quantità di previsioni astrologiche, è inevitabile che alcune siano fallaci. Non certo per l'inesattezza di questa scienza, ma perché è sufficiente un minimo errore, un singolo calcolo errato, perché ne derivi un errore marchiano: ma sebbene gli autori degli almanacchi possano di quando in quando sbagliare, credo che in generale indovinino sempre il conto dei giorni di ogni mese, il che è la cosa più utile in un almanacco.

Quanto al tempo atmosferico, se dovessi seguire l'esempio di mio fratello J. e dirvi, per fare un esempio, neve nel New England, o pioggia nel Sud Carolina, o freddo a nord caldo a sud, e così via, qualsiasi errore io commetta passerebbe facilmente inosservato dai più che si trovano altrove. Inoltre ritengo che sia inutile sapere che tempo fa a mille miglia di distanza da dove ci si trova e quindi considero importante soltanto il sole e la pioggia che eventualmente ci saranno laddove si trova il mio lettore. Se interessano soltanto le indicazioni relative a un giorno o due prima e a un giorno o due dopo una data indicata, bisogna ricordare che se le previsioni sono errate la colpa ricade anche sullo stampatore che, com'è probabile, può avere alterato o traslato le indicazioni da me fornite, magari per la comodità delle sue vacanze. E pertanto checché io ne dica, se gli si prende parte del merito e del guadagno dei miei almanacchi, che si assuma anche una parte delle critiche.

Non intendo tralasciare di ringraziare il pubblico per i commenti gentili e di incoraggiamento che ho ricevuto. Ma se il generoso acquirente delle mie opere sapesse quanto i suoi cinque pence mi siano d'aiuto per scaldarmi d'inverno, riempire lo stomaco e in generale quanto a rendere felici un brav'uomo e la sua onesta moglie, non penserebbero di avere sprecato il loro denaro anche se l'almanacco e del loro amico e servitore

R. SAUNDERS
Fosse soltanto mezza pagina bianca vuota.

PIANTA DEL SERPENTE A SONAGLI.

Gli indiani a lungo hanno tenuto nascosto il segreto di questa erba che usano per curare il morso velenoso del serpente a sonagli. Spero che questa notizia sia divulgata in ogni paese e pertanto fornirò una descrizione dell'erba corredata del disegno di una foglia.

La sommità e i ramoscelli di questa pianta in agosto e in settembre si ricoprono di piccoli fiori gialli. Somiglia al solidago, pianta nota per la levigatezza
delle sue foglie e per il suo gusto pungente, che se viene masticata e ingoiata a volte fa mancare il respiro e provoca spasmi alla gola. Il fusto in genere non arriva al metro, tranne in alcuni casi, e le foglie sono scure, quasi violacee, e molto lisce, coperte da una peluria bluastra che ricorda le prugne inglesi. Cresce nei boschi spesso all'ombra degli alberi e solo di rado allo scoperto, anche con due o tre gambi vicini. Talvolta cresce anche nei canali secchi e dentro alle siepi, ma appena più rigogliosa accanto ai sentieri, se il suolo e ricco e non troppo umido né troppo secco. La radice rimane viva anche in inverno e dopo 2 o 3 anni può avere anche cinquanta steli.

Gli indiani usano questa pianta in vari modi: talvolta la schiacciano te le pietre oppure la masticano per poi sputarla nella bocca del paziente oppure per applicarla sulla ferita e nell'area circostante. Altre volte la fanno bollire e poi danno da bere il decotto al malato oppure la usano per lavare la ferita. In ogni caso in parte va ingerita, con la saliva o con dell'acqua.

SUGGERIMENTI per chi vuole diventare ricco.

Spendere soldi è l'unico vantaggio che ha chi li possiede.
Sei sterline all'anno possono valerne cento se le si spende con
prudenza
e onestà.
Chi spende scioccamente anche uno scellino al giorno, uno giorno
dopo l'altro,
perde il privilegio di far fruttare cento sterline ogni giorno.
Chi perde scioccamente 5 scellini, ha perso 5 scellini, e potrebbe
tranquillamente gettare
5 scellini nel fiume.
Chi perde 5 scellini perde ben più di quel denaro, perché rinuncia agli interessi che riceverebbe investendoli che, nel tempo in cui un
ragazzo diventa adulto, ammontano già a una discreta somma. Similmente, che vende a credito chiede un prezzo che comprende anche gli interessi sul denaro che incasserà per tutto il tempo in cui non ne sarà in possesso; pertanto
chi compra a credito paga gli interessi su ciò che
compra.
Mentre chi paga subito, non avrà interessi sui soldi che spende,
quindi,
chi acquista possiede ciò che ha comprato, ma ha rinunciato agli interessi sulla somma spesa.
Pensateci, quando siete tentati dall'acquisto di beni non necessari o persino superflui: è come rinunciare agli interessi sulla somma spesa per tutta la durata della vostra vita, e anche peggio, perché e come pagare moltiplicato il suo costo.
Ma se si deve comprare, è meglio pagare subito, giacché
chi vende a credito si aspetta di prendere un 5 per cento per il mancato pagamento di debiti e dunque lo ricarica sul costo dei beni che vende a credito per ricompensare la possibile perdita.
Chi acquista a credito è come se pagasse una quota di quella somma.
Chi paga subito si sottrae almeno a questo sovrapprezzo.
Un penny risparmiato in breve tempo si raddoppia. E penny dopo penny si accumulano sterline.
Risparmiate una briciola per volta.

Lunedì 11. Gennaio ha 31 giorni.

Dio ha offerto la salvezza agli ebrei,
ma non tutti l'hanno accettata.
Allo stesso modo, pur se si tratta della vita,
molti si oppongono all'inoculazione.
Ho sentito un frate dire in giro
che il diavolo ha inoculato un siero a Giobbe.
Se anche fosse vero, domando questo:
dite, amici, Giobbe non fu salvato?

Persino il più grande re sul trono più lussuoso si siede pur sempre
sul proprio posteriore.
Il capolavoro dell'uomo è vivere una vita onesta.
Chi toglie la cena a un vecchio non gli fa torto.

Lunedì 12. Febbraio ha 28 giorni.

Quando un bambino della Tracia viene al mondo,
i genitori piangono, perché lo attende il dolore;
se invece un bambino della Tracia muore,
entrambi i genitori gioiscono nel seppellirlo.
Roma e Grecia ridevano di loro,
quella dei Traci sembra ignoranza;
ma se rifletti bene su questa abitudine
l'ignoranza dei Traci può insegnarti qualcosa.

Un contadino tra due avvocati è come un pesce tra due gatti.
Chi dorme sonni tranquilli è più felice di chi conquista la città.
Il formaggio dell'avaro resta sempre intatto.

Lunedì 1. Marzo ha 31 giorni.

Doris è una vedova ormai matura,
da tempo il marito è morto, ma il pianto non cessa;
la sofferenza aumenta di giorni in giorno;
il tempo non placa, piuttosto cresce.
Quelle ferite uccidono ogni sua speranza,
e non può soffocare il dolore.
Come può quella donna trovare pace?
Lui è andato, né mai ce ne sarà un'altro.

L'amore e la ricchezza non vogliono terzi incomodi.
Il modo migliore di ottenere la gloria è di agire soltanto per la
propria coscienza.
Si può spendere molto rendendosi ridicoli, anche se chi lo fa non se ne accorge;
guarda il bel cavallo di A o la ricerca di casa B.

Lunedì 2. Aprile ha 30 giorni.

Una ninfa e un pastore pregano Apollo:
il pastore è stato piantato, e la ninfa tradita.
Vennero a chiedere al suo oracolo
se mai una ninfa fu casta o pastore sincero.
Apollo restò muto, come stesse meditando,
e alla fine con saggezza rispose alla domanda.
Se nemmeno confida in lui il pastore è sincero,
e la ninfa può essere casta se nessuno la tenta.

Chi sa comporre la sua vita, è più saggio di chi compone poesie.
Il povero Dick mangia come un uomo retto, ma beve con un
corrotto.
Dopo tanti patimenti, gli uomini diventano più umili e saggi.
Amore, tosse e fumo non si possono nascondere.

Lunedì 3. Maggio ha 31 giorni.

L'avido riccone fa di tutto per riuscire
ad accumulare quei soldi che vorrebbe vendere;
il povero imbroglione fa di tutto per riuscire
a spendere quei soldi che vorrebbe accumulare.
Non sarebbero entrambi più felici
se l'avaro avesse il suo spirito, o egli i soldi dell'avaro?
Buona sorte e fortuna, mischiale se puoi,
e di due infelici farai un uomo felice.

Far bene è meglio che dir bene.
Lenzuola linde, donne e oro
non vanno scelti a lume di candele.
Chi può viaggiare bene a piedi, ha un buon cavallo.
Non esistono amori brutti, ne prigioni belle.
Non c'è nulla di meglio di un amico prudente e felice.

Lunedì 4. Giugno ha 30 giorni.

Ragazzo, porta qui un vaso cinese,
riempilo d'acqua limpida e fresca;
porta una caraffa di buon rhum,
un cucchiaio d'argento pulito e lucente,
taglia a zollette lo zucchero più raffinato,
prepara coltello, colino e bicchiere,
portaci il frutto fragrante, e poi
saremo felici fino a sera tarda.

Un viaggiatore deve avere fiuto di segugio, gambe di cervo e
schiena d'asino.
La fame sbircia nella casa dell'uomo che lavora, ma non entra mai.
Un buon avvocato è un pessimo vicino.

1737, Vol. 2

Lunedì 5. Luglio ha 31 giorni.

L'imprudente Jack, che vive di sotterfugi,
chiedendo elemosina, implorando regali,
per venti scellini prestatigli ieri,
(da un amico che sapeva di non riaverli più)
voleva scrivere un pagherò sul fondo dell'amico;
ma egli, assai furbamente, gliel'ha negato:
la carta costa e, in questo modo,
ci avrebbe rimesso i soldi e pure il foglio.

Tre cose sono imparziali: i preti, gli avvocati e la morte.
La morte colpisce i forti e i deboli,
l'avvocato spenna i colpevoli e gli innocenti
e il prete incassa dai vivi e dai morti.
La ruota peggiore del carro fa sempre più rumore.

Lunedì 6. Agosto ha 31 giorni.

Il povero Lubin è sul letto di morte,
e la sua sposa si dispera;
con singhiozzi e con pianti
si leva alto il loro dolore.
Cause diverse, dice l'uomo astuto,
sortiscono il medesimo effetto:
il povero Lubin teme di morire
la moglie teme che viva.

Bisogna essere sinceri con il dottore e con l'avvocato.
Gli alberi non si possono trapiantare spesso,
e lo stesso per le famiglie:
prospera che rimane nella propria terra.

Lunedì 7. Settembre ha 30 giorni.

Domani cambierai, dici sempre,
ma mi chiedo quanto sia lontano quel domani,
dal momento che non arriva mai.
Si trova forse nella remota India?
Temo che si trovi così distante
che saremo assai vecchi quando giungerà.
Domani cambierò, dice lo sciocco,
ma già oggi sarebbe tardi: il saggio l'ha già fatto ieri.

lascia che la posta si preoccupi della lettura, e non viceversa.
Tre pasti al giorno sono fin troppi.
È meglio morire avendo nemici, che trovarsi privi di amici.
Alla persona cui riveli i tuoi segreti,
affidi anche la tua libertà.

Lunedì 8. Ottobre ha 31 giorni.

Su T. T. che ha distrutto una botta del padrone.

La natura indulgente ha fatto sì
che l'istinto porti a riconoscere i nemici:
l'oca, uccello sciocco, evita la volpe;
l'agnello fugge il lupo, i marinai le rocce;
il furfante gira al largo dalla forca, se può,
e resta lontano anche dagli alberi.

Se vuoi un servo che ti aggradi, serviti da solo.
Se vuoi prendere due lepri con un laccio, una scappa e l'altra non la
prendi.
Se vuoi una brava moglie, sceglila di sabato.
Chi ha tempo, non aspetti tempo.

Lunedì 9. Novembre ha 30 giorni.

Proclami che spenderai cinquecento sterline,
ci tieni a informare il mondo intero,
e parti per un viaggio in tutta Europa,
sena smettere di vantarti.
Caro Sam, che cerchi la saggezza,
non la troverai così:
piuttosto raddoppia la spesa,
ma cerca di non farti notare.

Se dici a un avaro che è ricco e a una donna che è vecchia, non
avrai soldi dal primo né amore dalla seconda.
Non andare dal dottore a ogni malanno, né dall'avocato per ogni
lite, né dall'oste appena hai sete.

Lunedì 10. Dicembre ha 31 giorni.

Le donne sono libri, gli uomini sono lettori,
che talora leggendo trovano qualche errore.
Spesso il lettore è rapito da un verso,
dalla carta pregiata, dalla pregnanza del testo;
mentre alcuni, più distratti, leggono di rado,
ma le moli fedeli se ne curano quanto i libri.
"Le donne sono libri?" chiede l'uomo. "Magari la mia
fosse un almanacco, la cambierei tutti gli anni!"

I creditori sono assai superstiziosi, giacché osservano con cura i
giorni e le ore.
La domanda più nobile è: cosa posso fare di buono.
Nec sibi, sed toto, genitum se credere mundo.
Nessuna virtù è più amata della BONTÀ.

Le profezie enigmatiche ché ho recentemente pubblicato,
non credevo sarebbero state prese sul serio. La spiegazione
promessa.
è questa:

  1. L'acqua dei mari e dei fiumi si eleva in vapore grazie al sole,

forma nuvole nell'aria e poi ridiscende come pioggia. Quindi
laddove la pioggia cade a perpendicolo, il che accade spesso se il
vento soffia da nordest, ci sono città e luoghi sulla terra che sono
sotto l'acqua

  1. La grande potenza contro la quale non siamo in guerra ma che,

come è scritto, farà uscire molte delle nostre navi migliori dal porto
entro la fine dell'anno è il VENTO, la cui forza non si può avvistare
né ce vada né ce venga.

  1. L'esercito che approderà sulle coste della Virginia, del Maryland

e delle contee meridionali del Delaware, non sarà di soldati armati
di moschetti, come avete immaginato. Ma di fastidiose "moschette
maschio", piccoli e fastidiosi insetti il cui nome si pronuncia in modo
assai simile, ma che non uccidono nessuno. Dal momento che le
le larve talvolta vengono deposte su piante acquatiche, si può ben
dire che approderanno sulla terraferma.

UNA MAGNIFICA PROFEZIA
per il gennaio 1737, che consiste solo di stramberie.

Anche di questo strano anno un mese s'avvicina:
meraviglia, o lettore, che il mondo osservi!
Quattro re assai potenti l'sola di Ablione
infesteranno con guerre e tumulti; ma poi alcuni vinceranno tesori inattesi,
mentre altri piangeranno sulle borse vuote:
e il cuore di molti cristiani tremerà di paura,
quando sentiranno suonare la Tromba.
Ossa di morti si agiteranno in su e in giù,
in ogni villaggio e in ogni città.

1738, Vol 1

Almanacco del povero Riccardo - 1738 (Vol.1)

PREFAZIONE DELLA SIGNORA SAUNDERS

Stimati lettori,
il mio buon marito è partito una settimana fa per Potowmack, per
per far visita a un vecchio astrologo, di sua conoscenza e cercare un
posticino in cui potremo trascorrere la nostra vecchiaia. Mi ha
lasciato una copia sigillata del suo almanacco pronto per la stampa,
ma io non mi sono fidata: non appena sono rimasta sol, l'ho aperto
per controllare che non mi avesse giocato uno dei suoi tiri. E infatti,
era così. Egli, per volere o consiglio di qualcuno, ritengo, aveva
scritto nella prefazione che sua moglie Briget era la tal cosa e la
tal altra. Quante sciocchezze! Avrò anche i miei difetti, ma perché
mai l'intero paese dovrebbe conoscerli? Già mio marito vi ha riferito
che sono un tipo orgoglioso, che blatero in continuazione, che mi
sono comprata una sottana nuova e un mucchio di altre cose, e ora
pensate un po': tutto il mondo deve sapere che la moglie del povero
Riccardo ha preso l'abitudine di bere una tazza di tè di quando in
quando.Come se fosse una faccenda importante! È vero che ho
avuto in dono una scatola di tè dallo stampatore l'anno scorso.
Perché mai dovrei gettarlo via? In breve, ho ritenuto che la
prefazione non fosse degna di essere stampata, così l'ho fatta a
brandelli e penso che l'almanacco vi piacerà altrettanto, se non di
più.

Dando una scorsa ai mesi, ho letto che ha previsto un clima terribile
per quest'anno, così ho sparso qua e là qualche giorno di sole e di
temperature miti per dar modo alle brave donne di casa di lavare il
e stenderlo ad asciugare. Se non andrà come spero, mi
auguro che mi che mi renderete se non altro merito della mia buona
volontà.

Avevo in mente di apportare altre correzioni, in particolare ad alcuni
versi che non mi piacciono granché. Ma purtroppo ho appena rotto i
miei occhiali da lettura, quindi sono costretta a lasciare il resto così
com'è e a concludere la mia introduzioni.

Sinceramente vostra,
BRIDGET SAUNDERS

QUANTO ALLE ECLISSI, ECCO COSA DICE:

Mi scuserete, cari lettori, se per quest'anno no prevedo eclissi di
luna. Il fatto e che ritengo che vi nuociano.

Infatti quando ve n'è una siete tutti pronti a uscire ad osservarla
per ore e ore nell'aria fredda e umida della notte, e molti di voi si
prendono il raffreddore.Questo è accaduto l'anno scorso, con mio
sommo dispiacere. Tuttavia, se mi promettete ch la prossima vota
sarete più cauti, ve ne offrirò una assai bella tra due anni.

Lunedì 11. Gennaio ha 31 giorni.

La moglie di Riccardo si è ammalata.
e ogni medico proponeva la sua cura.
Il primo consiglia una purga. Il secondo
obiettò che era inutile:
ci voleva un salasso. Un terzo annunciò
che sarebbe morta. Così Riccardo disse:
"Questi medici sono dei gran ciarlatani,
ma so che il salasso funziona sempre.

Di tra cosa ci si può sempre fidare: di una vecchia moglie, di un
vecchio cane e di soldi spicci.
I grandi oratori dovrebbero essere sordi: non hanno bisogno di
orecchie.
Se vuoi che le scarpe durino non inchiodarle.
Chi ti ha ingannato pià volte di te stesso?

Lunedì 12. Febbraio ha 28 giorni.

In nome di Cristo siamo tutti Cristiani,
e lo proclamiamo, a chi me lo chiede.
Ma se le nostre vite non seguono i dettami
li pieghiamo a nostro piacimento;
l'esempio di Cristo viene calpestato
per poter vivere come più ci aggrada.
Dal nostro padre prendiamo il nome,br> eppure il nostro si proclama il re di Francia.

C'è qualcosa al mondo che affligge gli uomini più dei loro sforzi
per essere felice?
Niente porta più dolore dell'eccesso di piacere, niente lega più
della troppa libertà (o de libertinismo).
Leggi molto, ma non troppi libri.

Lunedì 1. Marzo ha 31 giorni.

La moglie di Jack era nata a Wiltshire, cresciuta nel Cumberland,
vissuta per lungo tempo nel Bedfordshire, ha mandato suo marito
nell'Huntingtonshire per poi spedirlo nel Buckinghamshire. Ma lui
ha perso coraggio nell'Hutfordshire e la trascinata nello
Staffordshire, altrimenti sarebbe vissuto e morto a Shrewsburry.

Ti chiede un prestito a breve termine, ma se gli dai i soldi li rivedi a
Natale.
Scrivi con il colto, parla con l'ignorante.
Vola verso i piaceri e tutti ti seguiranno.
Gli scoiattoli come lei si coprono la schiena con la coda.

Galleria

Note

  1. 1,0 1,1 1,2 Assassin's Creed III

Inoltre su Fandom

Wiki a caso