Fandom

Assassin's Creed Wiki

Apprendisti

2 664pagine in
this wiki
Crea nuova pagina
Discussione3 Condividi

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Eraicon - Assassini.pngEraicon - Brotherhood.pngEraicon - Revelations.pngEraicon - AC3.png

"La liberazione di Roma è iniziata. Se volete fuggire, fatelo subito. Se invece volete combattere, opponetevi ai Borgia insieme a me."
Ezio Auditore ad un cittadino salvato[src]

Gli Apprendisti, conosciuti anche come Reclute o Adepti, sono stati dei cittadini destinati a divenire Assassini. Durante il Rinascimento, venivano salvati e reclutati da Ezio Auditore da Firenze a Roma e a Costantinopoli, per vincere contro i Templari. Nel XVIII secolo, durante la Rivoluzione Americana, l'Assassino Ratonhnhaké:ton reclutò Adepti a Boston e a New York, e, mandandoli in missione, liberò le colonie dal dominio dei Templari.

Reclutamento

Alto medioevo

"Un giorno avrò un figlio, come previsto dall'Ordine."
―Altaïr riflette sulla famiglia nel Codice[src]

Di solito, un apprendista nasceva nell'Ordine con uno o entrambi i genitori Assassini, come fu nel caso di Altaïr Ibn-La'Ahad e Abbas Sofian.

Gli apprendisti iniziavano la loro formazione fin dalla giovane età, progredendo attraverso vari livelli, prima di venire promossi al rango di Assassino.

Durante la Terza Crociata, gli Assassini nel Levante si addestravano principalmente nella fortezza di Masyaf, la loro base nella regione, che venne più volte attaccata dai Crociati e dai Saraceni. Sotto il comando di Altaïr, l'Ordine degli Assassini apprese nuove tecniche e regole, elaborate da quest'ultimo e da Malik Al-Sayf, rendendo le uccisioni più nascoste possibili.

Grazie alla diffusione dell'Ordine voluta da Altaïr, le tecniche sviluppate dagli Assassini nel Levante furono apprese da molti altri rami degli Assassini. [1]

Roma

Ezio: Per vincere la guerra, Machiavelli, ci servono combattenti leali. Reclutando nemici dello stato, riarmeremo coloro che sono stati disarmati dai Borgia.
Machiavelli: Allora va'. Trova le nostre prime reclute.
―Ezio Auditore e Niccolò Machiavelli[src]

Ezio Auditore, per cercare di fermare l'ascesa dei Borgia a Roma, volle formare un esercito di validi Assassini, così, nel 1502, partì alla ricerca di nuove reclute dopo aver portato in salvo Caterina Sforza e aver parlato con Niccolò Machiavelli. Egli si recò in vari luoghi di Roma, dove trovò vari cittadini impegnati nel combattere contro le guardie della città. Dopo averli salvati, Ezio proponeva loro di opporsi al governo dei Borgia, diventando a tutti gli effetti degli Assassini. Ogni volta che un civile accettava l'invito, veniva spedito da Niccolò Machiavelli sull'isola Tiberina, per poi procedere alla Cerimonia d'Iniziazione. [2]

I civili che Ezio reclutava per tutta la città, potevano essere sia maschi, sia femmine, i quali imparavano a combattere e a padroneggiare la corsa acrobatica, la mimetizzazione e il borseggio, oltre ad altre tecniche secondarie.

Durante la sua missione per trovare ed uccidere Silvestro Sabbatini, Ezio decise di utilizzare le sue prime reclute per assassinare il bersaglio. Gli Apprendisti aiutarono l'Auditore anche in altre missioni di assassinio, come ad esempio l'uccisione di Malfatto, ma anche in missioni di salvataggio, come quella di Pietro Rossi al Colosseo.

Costantinopoli

La Mendicante 3.png

Un cittadino di Costantinopoli viene reclutato da Ezio Auditore.

Ogni volta che Ezio conquistava un covo dei Templari, poteva reclutare nuovi apprendisti, che, successivamente, venivano mandati in missione per accrescere la loro esperienza, in modo tale che potessero diventare più forti negli scontri. Questa cosa permise la conquista di varie città, in modo da ridurre del tutto l'influenza templare.[3]

Nel 1511, gli Apprendisti aiutarono sia il Mentore, sia Yusuf Tazim, al fine di salvare il principe Solimano I, infiltrandosi alla festa organizzata per il suo ritorno. Mentre Ezio, travestito da menestrello, suonava il suo strumento, gli Apprendisti Ottomani e Yusuf, anche loro travestiti, uccidevano i templari bizantini che venivano individuati da Ezio.

Nel 1512, a seguito della morte di Yusuf per mano di Ahmet, tutti gli Adepti attaccarono l'arsenale sotto il comando di Ezio, in modo tale che quest'ultimo raggiungesse il principe Ahmet per vendicare il proprio amico.

Rivoluzione Americana

Durante il XVIII secolo, l'Assassino Ratonhnhaké:ton poteva reclutare sei Apprendisti, dei quali tre a New York, e tre a Boston. Il reclutamento era diverso da quello dei loro confratelli rinascimentali. Infatti, si doveva liberare tutto il distretto, per poi reclutare l'Apprendista. Tuttavia, potevano essere inviati in missione, come succedeva a Roma e a Costantinopoli.[4]

Apprendisti gruppo AC3 concept art.jpeg

Le sei reclute di Boston e New York.

Il primo Apprendista che Ratonhnhaké:ton reclutò fu Stephane Chapheau, di origini francesi; Mentre l'Assassino si muoveva per le strade di Boston, lo vide in difficoltà nella propria casa contro delle giubbe rosse, per questo decise di intervenire, uccidendole. Così, quest'ultimo, dopo aver visto di essere salvo, ringraziò l'Assassino. Dopo aver ucciso un uomo che lavorava per conto di William Johnson su ordine di Ratonhnhaké:ton, entrò a far parte degli Assassini.

Il secondo Apprendista fu Duncan Little, un uomo di origini irlandesi che risiedeva nel quartiere sord di Boston, il quale accettò di sposare la causa solo se l'Assassino avrebbe liberato la gente dagli esattori. In seguito, lavorò con Ratonhnhaké:ton al fine di uccidere gli uomini che imponevano tasse ai commercianti.

Il terzo Apprendista fu Clipper Wilkinson, reclutato nel quartiere sud di Boston, dove egli mise al corrente l'Assassino che un uomo reclutava i cittadini nell'esercito della British Army. Così, Ratonhnhaké:ton mise fine alla vita del Templare.

Il quarto Apprendista fu Jacob Zenger, che si trovava nel distretto Sud di New York, dove egli chiese a Ratonhnhaké:ton di uccidere il Templare che deteneva la legge marziale.

Il quinto Apprendista fu Jamie Colley, il quale viveva nel quartiere ovest di New York. Infatti, egli stava cercando di evitare la propagazione del vaiolo in tutta la città, in particolare nelle zone interessate dal grande incendio del 1776. Una volta che l'Assassino ebbe incendiato tutte le coperte infette e salvato le persone, organizzò con Jamie un'imboscata contro il Templare artefice della propaganda della malattia.

L'ultimo Apprendista fu Deborah Carter, che risiedeva nella zona nord di New York. Ella lottava contro i soprusi degli inglesi, i quali chiedevano tasse per rimanere nelle rispettive case, e quindi per non sfrattare gli abitanti, chiese l'aiuto dell'Assassino. Ratonhnhaké:ton, inseme a Deborah, riuscì ad uccidere il capo Templare degli inglesi.

Mobilizzazione

Rinascimento

Richiamo di Ezio.jpg

Gli Apprendisti effettuano una tempesta di frecce.

Durante le missioni personali, Ezio aveva sei apprendisti a supportarlo. Essi operavano in singoli o a coppie, aiutando Ezio nei combattimenti, infatti assassinavano dall'alto o dai nascondigli, o venivano chiamati per la "Tempesta di frecce".

Quando non operavano con il loro Mentore, agli Apprendisti venivano assegnate varie missioni in Europa. Spesso, tornavano con vari oggetti e/o denaro dalla missione, in modo tale da aiutare Ezio nella ricostruzione della città.[2] Ezio, durante la sua permanenza a Costantinopoli, spedì le reclute in missione nelle varie città del Mediterraneo, in modo da ridurre l'influenza templare, per poi reclamarla agli Assassini. Una volta reclamata una città, gli Apprendisti ricevevano un addestramento extra, e ne costruivano un covo in modo da spedire più Assassini in una rispettiva città.[3]

Difesa del covo.jpg

Gli Apprendisti in difesa di un covo sotto la guida di Ezio.

Quando l'allerta Templare di Ezio era abbastanza alta, si correva il rischio che i covi degli Assassini, cioè i covi conquistati, potessero essere attaccati da armate Templari. Per questo motivo, Ezio veniva allertato e mandato alla difesa del covo.

XVIII secolo

Come Ezio, anche l'Assassino Ratonhnhaké:ton utilizzava nella sue missioni sei Apprendisti a supportarlo solo nelle città. Essi operavano da soli aiutando Ratonhnhaké:ton in svariati modi, ad esempio potevano essere chiamati in gruppo per l'abilità "Imboscata".

Il Cuoco Furioso 4.png

La prima uccisione di Stephane come Apprendista.

Gli Apprendisti, come nel Rinascimento, quando non aiutavano Ratonhnhaké:ton, venivano mandati da quest'ultimo a completare le varie missioni nel Nord America per liberare varie colonie, come: Quebec, Massachusetts, New Hampshire, Rod Island, Connecticut, New York, Pennsylvania, New Jersey, Delaware, Maryland, Virginia, Nord Carolina, Sud Carolina e Georgia. Anche loro tornavano dalle missioni con dei vari oggetti e/o monete.[4]



Equipaggiamento e abilità

Il Ritorno Del Mentore 7.png

Altaïr, viene accolto dagli Apprendisti dopo il suo ritorno dall'esilio.

Durante la Terza Crociata, gli Apprendisti indossavano unicamente vesti bianche. Sotto il governo di Al Mualim, ogni grado degli Assassini aveva un set unico di vesti, mentre quest'ultimo vestiva completamente di nero.[1]

Tuttavia, dopo che Altaïr ebbe consolidato la Confraternita, l'abbigliamento di rango base venne scartato, infatti, tutti gli Assassini indossano la stessa serie di abiti standard, mentre Altaïr continuò ad indossare le vesti da Maestro Assassino per la maggior parte della sua vita.

Gli Assassini nel Levante fu il primo ramo degli Assassini ad utilizzare la maggior parte delle tecniche idealizzate, che in seguito vennero adottate da altri rami degli Assassini. [5][2][3]

La sentinella 1 - 2.png

Un Apprendista esegue un doppio assassinio.

Gli Apprendisti venivano allenati in una grande varietà di abilità e nell'uso di armi, come spade, lance, bombe fumogene, pugnali da lancio, balestre, pistole celate e, ovviamente, la lama celata. Erano anche capaci di andare a cavallo, e di conseguenza di combattere da esso. Le loro armi, ma anche le loro armature potevano essere migliorate quando diventavano più esperti.

Quando avanzavano di rango, l'armatura veniva rinforzata con parti metalliche, fino al rango di Maestro Assassino, dove l'armatura diventa di colore bianco.

Apprendisti.jpg

Gli Apprendisti eseguono un assassinio in volo sulle guardie.

Durante la Rivoluzione Americana, invece, gli Apprendisti utilizzavano le vesti che loro indossavano, proprio perchè nell'America Coloniale non c'era un vero e proprio Ordine.[4]

Classi

In Assassin's Creed: Revelations sono state aggiunte le classi con cui venivano divisi gli Apprendisti: sono quattro, e da esse dipende l'equipaggiamento:

  1. Soldato: combattente versatile, dotato di armi medie e pistola celata.
  2. Picchiatore: guerriero temibile, che combatte con armi pesanti e lancia bombe tuono per ferire e/o disorientare i nemici.
  3. Esploratore: veloce e agile, combatte con una spada corta. Usa la bomba fumogena per uccidere i nemici senza farsi individuare.
  4. Tiratore: armato di lama celata e balestra, non fallisce mai da grandi distanze.

Promozione

"Laa shay'a waqi'un moutlaq bale kouloun moumkine. La saggezza del nostro Credo sta in queste parole."
Ezio Auditore[src]

Nel corso della Terza Crociata, al rango di Servitore, l'Apprendista riceveva la sua lama celata e il suo dito anulare sinistro veniva amputato per consentire alla lama di funzionare correttamente.

La pratica dell'amputazione del dito venne abolita alla fine da Altaïr, una volta raggiunta la posizione di Mentore. Il meccanismo, successivamente, venne modificato da Leonardo da Vinci per funzionare correttamente senza la necessità di rimuovere l'anulare.[1][5]

Iniziazione a Roma 1.png

Un Apprendista viene introdotto ufficialmente nell'Ordine.

Nel corso del XVI secolo, a Roma, al termine della sua formazione, un Apprendista veniva formalmente inserito nell'Ordine degli Assassini con una cerimonia che si teneva nel quartier generale della Isola Tiberina, dove, come da tradizione, il dito anulare sinistro dell'Apprendista veniva marchiato, ed egli eseguiva poi un Salto della Fede nel fiume Tevere.

A Costantinopoli, le reclute progredivano in maniera simile, passando attraverso diversi livelli di formazione, e completando contratti di gilda.

Il Diacono, Parte 1 1.png

Ad un Apprendista viene affidato un Covo.

La gilda di Costantinopoli non teneva cerimonie di iniziazione come quelle di Roma, infatti, una volta che un Apprendista raggiungeva il rango di Assassino, poteva essere assegnato come Capo ad uno dei sette Covi degli Assassini di Costantinopoli, in cui avrebbe continuato la sua formazione per poi raggiungere il rango di Maestro Assassino.

Di solito, in questo periodo di formazione, un Apprendista, dopo aver scoperto informazioni riguardanti un agente Templare che operava in zona, informava il Mentore dell'operazione Templare. Così, il Mentore gli affidava il compito di assassinarlo. L'Assassinio dell'agente segnava il completamento della sua formazione e la promozione al grado di Maestro Assassino.

Curiosità

Gestione della Gilda

  • Il nome di ogni Apprendista è generato casualmente da una lista di nomi e cognomi.
    • Tuttavia, in Assassin's Creed III, ogni Apprendista ha un nome e un cognome già definiti.
  • L'aspetto di ogni Apprendista è casuale.
    • Tuttavia, il loro genere dipende dalla locazione della mappa del luogo in cui sono reclutati.
  • Nelle missioni svolte tramite le colombaie, anche se la percentuale di successo è del 100%, può capitare che la missione fallisca, tuttavia, non si perderà l'Apprendista usato per il contratto.
  • Quando si apre il menù degli Apprendisti mentre stanno svolgendo una missione, appaiono con capelli biondi e il colore degli occhi diverso.

Equipaggiamento

  • Al quinto rango, le reclute guadagneranno la pistola, tuttavia, è molto più debole in confronto a quella di Ezio, infatti servono 3 o 4 colpi per uccidere una guardia.
  • In Assassin's Creed: Brotherhood, dopo aver raggiunto il rango di Assassino, gli Apprendisti ricevono la Balestra, ma non la useranno. L'unica volta in cui è implicito l'uso di essa è durante la Tempesta di Frecce, ma anche le reclute di rango inferiore potranno eseguirlo. In Assassin's Creed: Revelations invece, potranno usarla se appartengono alla classe Tiratore.
  • Benchè una recluta riceva i vestiti bianchi quando raggiunge il rango di Assassino, ogni cambiamento fatto ai loro indumenti sarà presente nella parte inferiore delle loro cappe.
  • In Assassin's Creed: Revelations, gli Apprendisti possono indossare o togliere la maschera e il cappuccio, secondo la volontà di Ezio.
  • In Assassin's Creed III, gli Apprendisti hanno la propria pistola.

Combattimento

  • La segnalazione per l'aiuto di Ezio ai suoi Apprendisti si chiama B.A.M (Brotherhood Assistance Move, tradotto: Manovra di assistenza della fratellanza).
  • Mentre la Tempesta di Frecce ha lo scopo di uccidere tutte le guardie in vista, a volte, una potrebbe sopravvivere, in particolare se è stata mirata da Ezio.
  • Di solito, gli Apprendisti, come i veri e propri Assassini, sono in difficoltà a sconfiggere bruti ed investigatori nelle battaglie uno contro uno, ma non contro le guardie Papali.
  • A differenza di Ezio, gli Apprendisti possono usare la loro pistola e un'arma pesante contemporaneamente.
  • Se all'interno di un carro di fieno si chiamano i propri Apprendisti, è probabile che uno di loro salterà fuori dallo stesso carro.
  • È possibile uccidere un Apprendista utilizzando la Mela dell'Eden con lui/lei nel campo di esplosione, o quando si usa un montacarichi con lui/lei vicino.
  • Se si chiama un Apprendista per attaccare un gruppo di guardie, è possibile vedere che apparirà dal nulla con un effetto scintillante.

Comportamento

  • Gli Apprendisti, a volte, possono dire "Requiescat in pace", oltre ad altre frasi, quando uno scontro è stato vinto.
    • In alternativa, può camminare fino ad Ezio, inchinarsi di fronte a lui e dire: "Non dimenticherò quello che hai fatto per me", oppure "È un onore combattere al vostro fianco".
  • Occasionalmente, dopo una battaglia vinta, le reclute verranno ad inginocchiarsi e rimanere in ginocchio fino a quando Ezio uscirà dalla zona.

Asassin's Creed Brotherhood

  • Una volta che un Apprendista è promosso al rango di Assassino, c'è un filmato che lo mostra eseguire un Salto della fede nel fiume Tevere, nonostante il fatto che generalmente gli Apprendisti non sappiano nuotare.
  • All'interno del nascondiglio sull'Isola Tiberina, solo due Apprendisti riconosceranno la presenza di Ezio e lo saluteranno se lui si mette davanti a loro.
  • Se si tenta di seguire un Apprendista, alla fine del percorso arriverà all'Isola Tiberina e si fermerà, anche se, con dei giri, confonderà Ezio lungo la strada nel tentativo di scomparire dallo schermo del giocatore.
  • Gli Apprendisti non ricevono alcun danno da caduta, anche dall'alto di Castel Sant'Angelo. Inoltre, se una guardia spinge un Apprendista in acqua, non morirà, ma semplicemente ritornerà al nascondiglio dell'Isola Tiberina.
  • Anche se tutti gli Apprendisti sono donne, nella missione "Dietro Le Quinte" saranno tutti uomini.
  • Gli Apprendisti non potranno mai viaggiare insieme a Ezio. Una volta che i loro obiettivi sono morti, essi fuggiranno. Questo contraddice molti video prodotti dalla Ubisoft, i quali mostrano gruppi di Apprendisti in piedi o che camminano accanto ad Ezio.
  • Se tutte le reclute hanno raggiunto il rango di Assassino e uno degli Assassini muore, si dovrà addestrarne un altro al rango di Assassino. Tuttavia, nella cerimonia, tutti gli Assassini appariranno come reclute.

Assassin's Creed: Revelations

  • Gli Apprendisti sviluppano una personalità. Quando raggiungono il livello 10 possono essere assegnati per proteggere i Covi dagli attacchi Templari, e poi addestrati fino a diventare Maestri Assassini al livello 15.
  • Gli Apprendisti spesso possono essere reclutati anche in modi differenti dal salvarli dalle guardie; ma ciò dipende dalle loro abilità: ad esempio, se si vorrà reclutare un borseggiatore, bisognerà rubare più di lui per un minuto e mezzo; se si incontrerà un uomo che è stato cacciato di casa bisognerà uccidere le guardie che lo hanno cacciato da casa propria.

Assassin's Creed III

  • Oltre al normale assassinio per ordine di Ratonhnhaké:ton, gli adepti possono eseguire diversi tipi di azioni, tra cui scatenare una rivolta, tendere imboscate, o travestirsi da soldati per aiutare Ratonhnhaké:ton ad infiltrarsi in determinati luoghi senza essere notato.
  • Gli adepti non possono operare nella frontiera, ma solo nelle città.
  • Gli adepti non possono morire come nei giochi precedenti, ma se vengono sconfitti, rimangono inattivi per qualche periodo e dopo li si può riutilizzare.

Galleria

Note

  1. 1,0 1,1 1,2 Assassin's Creed
  2. 2,0 2,1 2,2 Assassin's Creed: Brotherhood
  3. 3,0 3,1 3,2 Assassin's Creed: Revelations
  4. 4,0 4,1 4,2 Assassin's Creed III
  5. 5,0 5,1 Assassin's Creed II

Inoltre su Fandom

Wiki a caso