Fandom

Assassin's Creed Wiki

Assassin's Creed 2: Aquilus

2 664pagine in
this wiki
Crea nuova pagina
Discussione0 Condividi

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Eraicon - Mondo reale.pngEraicon - Fumetto Francese.png

Assassin's Creed 2: Aquilus è il secondo volume della serie a fumetti francese rilasciato in Europa l'12 novembre 2010. Come il suo prequel, riprende una realtà alternativa, stavolta incentrata sugli eventi tra Assassin's Creed II e Assassin's Creed: Brotherhood. Sempre analogamente al suo predecessore, l'antenato di cui si rivivono le memorie è Aquilus, un Assassino appartenente al ramo romano della Confraternita durante il III secolo d.C. Il 1 dicembre 2011 venne rilasciato il suo sequel Assassin's Creed 3: Accipiter.

Trama

Dopo aver completamente rivissuto i ricordi di Ezio Auditore da Firenze, Desmond si preparò a riprendere la visione dei ricordi di Aquilus. Tuttavia, le guardie Abstergo circondarono il magazzino, impedendo a Tom, Lucy e Desmond di fuggire. I tre capirono che l'unico modo per uscire era usare la forza. Tom caricò l'Animus 2.0 su un furgone e si preparò per fuggire a bordo della sua moto. Intanto Lucy e Desmond salirono a bordo del furgone, e con grande forza sfondarono i cancelli del magazzino travolgendo due vetture delle guardie Abstergo. Vennero seguiti da Tom, che però, a causa del forte trambusto dovette prendere un'altra strada e separarsi da Desmond e Lucy.

Dopo un feroce inseguimento, Desmond e Lucy riuscirono a seminare le guardie. Lucy spiegò a Desmond che avrebbero dovuto raggiungere Villa Auditore a Monteriggioni, dove ad attenderli vi erano Rebecca Crane e Shaun Hastings, entrambi Assassini e quindi alleati. Mentre Lucy era alla guida, Desmond si inserì nell'Animus per riprendere a visionare i ricordi di Aquilus. Desmond decise di partire dal 259 d.C, molto tempo dopo da che Aquilus divenne un Assassino completo. A quanto pare, Aquilus divenne una figura di spicco nel ramo romano, dopo che uccise due importantissimi membri dell'Ordine dei Templari: Caio il senatore e Tito il Generale. Successivamente, Aquilus designò il Generale Gracco come suo prossimo bersaglio, e quindi si incamminò alla volta del suo accampamento. Passò una settimana, e Aquilus si accampò appena fuori la città di Lugdunum.

Aquilus 2.jpg

Aquilus accerchiato da soldati Romani.

Quella stessa notte, l'Assassino provò ad entrare dall'ingresso principale dell'accampamento, ma venne fermato da alcuni soldati romani, i quali avvertirono Gracco della presenza dell'Assassino. Temendosi come prossimo bersaglio di Aquilus, Gracco decise di accoglierlo nella sua tenda per tendergli un agguato. Quindi Aquilus venne accolto da Gracco, che cominciò ad interrogarlo sulla sua presenza nel suo bivacco. Tuttavia, quando Gracco seppe che il nemico si accingeva ad assaltare l'accampamento, il Templare pugnalò all'addome Aquilus, facendolo svenire. Desmond risentì dei danni psicologici, ma rimase padrone di se, tanto quanto bastava per vedere gli Alamanni guidati dal confratello di Aquilus, Accipiter; assaltare e conquistare la zona controllata da Gracco, il quale venne ucciso da Accipiter in persona. Per via delle fitte alla testa, molto dolorose, Desmond dovette uscire per un momento dall'Animus, per poi reinserirsi subito.

Lì, osservò il momento in cui Accipiter donò ad Aquilus l'Ankh un Frutto dell'Eden, di cui l'Abstergo era all'ossessiva ricerca. Poi passò rapidamente al giorno in cui Aquilus tornò a casa del padre, dove lo vide in compagnia di Weke e del senatore Caïus Fulvus Vultur. Lì Aquilus e Lucius consegnarono l'Ankh nelle mani di Weke. Quella stessa sera, Aquilus scoprì dal padre che il parroco Faustin, era coinvolto nei piani dei Templari. Quando Aquilus si recò ad interrogarlo, il parroco gli rivelò di essere un Templare, e che Vultur era un suo complice. Infatti, tornato a casa Aquilus trovò suo padre morto, a Weke in altrettanto stato. Nelle sue ultime parole, Weke rivelò che ad ucciderli era stato Vultur, il quale aveva rubato l'Ankh per i Templari. Prima di morire, Weke indicò Roma come il covo del Templare.

Desmond uccide Geier.jpg

Desmond uccide Geier.

Successivamente, Desmond venne costretto da Lucy ad uscire dall'Animus, poiché l'inseguimento da parte delle guardie Abstergo era ricominciato. A quel punto, Desmond ebbe un flashback dove suo padre, William Miles gli sottopose un indovinello: Le Aquile non hanno paura degli avvoltoi, ma devono imparare a diffidare da loro. Ad un certo punto, Lucy venne sfiorata da un proiettile, e per via dello spavento, attuò in incresciosa curva verso la foresta. Fortunatamente Desmond premette il freno, salvando la pelle a Lucy e a se stesso.

Quasi come se avesse previsto l'azione dei due Assassini, un medico di nome Herman Geier si mise al volante, presentandosi come un alleato. Ignorando per un attimo lo straniero, Desmond chiese a Lucy come si diceva avvoltoio in latino. Quando la donna rispose Vultur, Desmond fermò il furgone prese la pistola e sparò alla gamba di Geier. Capendo che Vulture in tedesco significa appunta Geier, Desmond identificò Herman come un Templare e discendente di Caïus Fulvus Vultur, e quindi con molta freddezza, sparò un proiettile alla testa del dottore. In seguito i due arrivarono a Villa Auditore, dove ad attenderli vi erano Shaun e Rebecca.

Inoltre su Fandom

Wiki a caso