Fandom

Assassin's Creed Wiki

Assassin's Creed IV: Black Flag

2 664pagine in
this wiki
Crea nuova pagina
Discussione17 Condividi

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Eraicon - Mondo reale.pngEraicon - AC4.pngEraicon - Articoli primo piano.png

"Un tempo combattevo per un re. Obbedivo a uomini ricchi e privilegiati. Ora non m'inchino di fronte a nessuno. La mia unica lealtà va alla mia ciurma e insieme ci riprenderemo ciò che è nostro di diritto. Col sangue e con la spada, annienteremo i potenti. I capitani malediranno la nostra bandiera, e i re la temeranno. Finché gli imperi controlleranno ricchezza e abbondanza, la nostra sete di razzie non avrà fine."
―Edward Kenway, trailer "Sfida il Potere"

Assassin's Creed IV: Black Flag è un videogioco sviluppato da Ubisoft Montreal e pubblicato da Ubisoft. Sesto capitolo principale della serie di Assassin's Creed e sequel di Assassin's Creed III, il gioco racconta la storia di Edward Kenway, padre di Haytham Kenway e nonno di Ratonhnhaké:ton, nonché antenato di Desmond Miles. Assassin's Creed IV: Black Flag è ambientato principalmente nelle isole del mar dei Caraibi durante la cosiddetta età d'oro della pirateria, nella prima metà del XVIII secolo.

Assassin's Creed IV: Black Flag è stato rilasciato per PlayStation 3 e Xbox 360 il 29 ottobre 2013 sia in Nord America che in Europa. La versione per PlayStation 4 è stata rilasciata il 15 novembre 2013 in Nord America ed il 21 novembre 2013 in Europa. La versione per Xbox One è stata rilasciata il 21 novembre 2013 sia in Nord America che in Europa. La versione per PC è stata rilasciata il 19 novembre 2013 in Nord America ed il 21 novembre 2013 in Europa. La versione per Wii U è stata rilasciata il 29 ottobre 2013 in Nord America ed il 21 novembre 2013 in Europa.

Il 21 marzo 2014, Ubisoft ha annunciato il sequel del gioco, Assassin's Creed: Unity, che è stato rilasciato per PlayStation 4, Xbox One e PC l'11 novembre 2014 in Nord America ed il 13 novembre 2014 in Europa. Inoltre, il 5 agosto 2014, Ubisoft ha annunciato un altro sequel del gioco, Assassin's Creed: Rogue, che è stato rilasciato per PlayStation 3 ed Xbox 360 l'11 novembre 2014 in Nord America ed il 13 novembre 2014 in Europa e sarà rilasciato per PC ad inizio 2015.

Sviluppo

Il produttore Martin Schelling ed il game director Ashraf Ismail dichiararono in un intervista dell'inizio del 2013 che lo sviluppo di Assassin's Creed IV: Black Flag era iniziato nell'estate del 2011.[1] Ismail sottolineò poi il fatto che l'obiettivo degli sviluppatori era quello di offrire un gioco dedicato alla pirateria che fosse il più accurato possibile e che non cadesse nelle immagini stereotipate dei pirati.[2] La coppia aggiunse che, visto che il gameplay sarebbe stato così differente dal precedente capitolo, avevano scelto di numerare il titolo in modo che non venisse considerato uno spin-off che proseguisse solamente le vicende di Assassin's Creed III.[1]

I team di sviluppo di Ubisoft Montreal, coadiuvati da quelli di Singapore, Sofia, Annecy, Kiev, Quebec City, Bucarest e Montpellier, oltre che da quello che si è occupato di Far Cry 3, hanno lavorato al completamento del gioco, occupandosi ognuno di un differente aspetto.[2]

Quando Darby McDevitt iniziò la stesura della trama del titolo, poco dopo aver completato quella di Assassin's Creed: Revelations, preferì creare una sorta di "saga" dedicata alla famiglia Kenway invece che approfondire la vita di Connor, come avvenuto con quella di Ezio Auditore da Firenze. Creato il personaggio, McDevitt pensò di far iniziare la sua storia nel periodo in cui i mari erano dominati dai pirati William Kidd ed Henry Morgan. In questo modo, tuttavia, la trama si sarebbe dovuta sviluppare attraverso un lungo arco di anni, come quella di Assassin's Creed II. Scettico riguardo questa alternativa, lo scrittore decise poi di dedicarsi al periodo finale dell'età d'oro della pirateria.[3] McDevitt ha inoltre dichiarato che ha impiegato circa cinque mesi per fare ricerche su quel periodo storico, per poi passare quindici mesi a scrivere la storia.[4]

Darby McDevitt annunciò che le principali fonti storiche di riferimento sono stati i libri A General History of the Pyrates (1724) e The Republic of Pirates (2008). Come riferimento al primo libro, le parole che compongono il sottotitolo del gioco hanno la prima lettera maiuscola. Inoltre, Colin Woodard, autore del secondo libro, ha prestato le sue conoscenze lavorando come consulente storico per il titolo.[5]

Gameplay

Luoghi e navigazione

Secondo gli sviluppatori, circa il 60% del gioco si sviluppa sulla terraferma. Infatti, è possibile esplorare circa cinquanta località diverse tra villaggi di pescatori, piantagioni, giungle, forti, isole, rovine Maya e grandi città, come L'Avana, Nassau e Kingston.[6] Ispirata alla Venezia vista in Assassin's Creed II, L'Avana presenta numerosi edifici e monumenti in stile europeo e la scarsa larghezza delle strade invoglia il giocatore ad effettuare la corsa acrobatica sui tetti degli edifici. Kingston, invece, è una città in cui la flora e la fauna si trovano in armonia con l'ambiente urbano, offrendo al giocatore paesaggi unici. Pensata come un rifugio di pirati, Nassau è una città caotica e disorganizzata con strade ed edifici molto diversi tra loro. Essendo inoltre costruita su un'isola, Nassau è circondata da spiagge, dove non mancano relitti di navi affondate.[7] Inoltre, sono presenti oltre settantacinque piccole isole ed atolli su cui poter trovare tesori nascosti.[8][9]

Sono inoltre molte le attività secondarie come la caccia, l'arpionaggio e l'esplorazione di fondali marini. Uno degli aspetti su cui gli sviluppatori hanno voluto concentrarsi è quello di offrire una esperienza di gioco che comprendesse attività sulla terraferma e in mare aperto senza soluzione di continuità.[10] Ubisoft precisò inoltre che è proprio l'esplorazione uno dei punti di forza di Assassin's Creed IV: Black Flag.[11]

Come nei precedenti capitoli, i punti d'osservazione sono necessari per sincronizzarsi con l'antenato e scoprire ciò che che si trova nella zona in cui ci si trova. Tuttavia, la sincronizzazione dei punti d'osservazione è necessaria anche per sbloccare i punti verso cui effettuare dei viaggi rapidi.[12]

Combattimento

A differenza di quanto accadeva nei titoli precedenti, in Assassin's Creed IV: Black Flag è stato inserito un sistema di mira manuale, simile a quello degli sparatutto in terza persona.[10]

Come in Assassin's Creed III, il combattimento è centrato sull'utilizzo di due armi contemporaneamente. Inoltre, il protagonista ha la possibilità di portare con sé anche quattro pistole e di alternare rapidamente il loro utilizzo con quello di due sciabole.[10] Oltre alla iconica lama celata e alle armi già citate, sono presenti il dardo da corda e la cerbottana, utilizzabile con diversi tipi di dardi per avvelenare i nemici, ma non per l'uccisione diretta. Nonostante il vasto arsenale a disposizione, gli sviluppatori precisarono che il giocatore è comunque incoraggiato a mantenere un profilo basso.[13] Difatti, come dichiarato da Ismail, i nemici sono più aggressivi rispetto ai titoli precedenti della serie e sono presenti archetipi in grado di uccidere il protagonista con pochi attacchi.[14]

Introdotto, inoltre, un sistema di combattimento dedicato all'ambiente marino, sviluppato appositamente per la caccia ad animali come squali e balene.[10]

Battaglie navali

Dato che il 40% del gioco si sviluppa in mare, è stato reintrodotto il sistema di combattimento dedicato alle battaglie navali, arricchito con nuove funzioni rispetto a quello presente in Assassin's Creed III.[10] Infatti, dopo aver scrutato le navi nemiche grazie al cannocchiale ed aver valutato i suoi punti deboli e di forza, Edward può scegliere tra diverse tattiche di attacco. È per esempio possibile colpire il capitano nemico con i cannoni rotanti, saltare di albero in albero per infiltrarsi sulla nave nemiche e compiere un assassinio furtivo oppure combattere al fianco della propria ciurma contro quella nemica.[2] Una volta sconfitta la ciurma nemica ed aver compiuto altre azioni specifiche, per esempio assassinando il loro capitano, è possibile scegliere tra tre opzioni: sfruttare la nave conquistata per riparare la Jackdaw, ridurre la propria notorietà oppure reclutare i membri della ciurma sconfitta, aggiungendo la nave alla propria flotta personale.[12]

Con il miglioramento apportato alle condizioni atmosferiche, il giocatore può anche scegliere di sfruttarle a suo vantaggio per vincere gli scontri navali.[10] Inoltre, è stato reso più realistico il sistema di mira quando si è al timone della nave; per colpire le navi nemiche con i propri cannoni è ora infatti necessario conoscere la distanza e la velocità delle navi nemiche.[13]

Potenziamento

Il giocatore è in grado di potenziare il brigantino in possesso di Edward Kenway, la Jackdaw, con le risorse ottenute attraverso il saccheggio di magazzini e altre navi o completando alcune attività collaterali.[10] Ruolo importante svolge anche la ciurma, che può essere reclutata nelle taverne, dopo le battaglie o attraverso missioni secondarie.[15] Tuttavia, i membri dell'equipaggio possono perdere la vita durante le tempeste o degli scontri con le navi nemiche, richiedendo al giocatore di continuare a reclutarne di nuovi.[16] Inoltre, le navi nemiche sono suddivise in sei differenti archetipi,[17] che attaccano la nave del protagonista con armi e tattiche differenti. Il giocatore ha quindi a disposizione diversi potenziamenti specifici per sconfiggere ogni archetipo di nave nemica.[1]

Ricordi

Invece che su Desmond Miles, la porzione di gioco ambientata nel presente è incentrato su un impiegato della Abstergo Entertainment, società sussidiaria delle Abstergo Industries, incaricato di rivivere i ricordi di Edward Kenway attraverso l'Animus, utilizzando il DNA dello stesso Desmond.[2]

A differenza dei titoli precedenti, l'Animus non impedisce al giocatore di esplorare zone del mondo di gioco in cui l'antenato non è mai o ancora stato; i confini sono infatti presidiati da navi nemiche molto potenti che richiedono il potenziamento della Jackdaw per poter essere superate.[18]

Cambiati i requisiti necessari alla conquista della sincronizzazione totale; in Assassin's Creed IV: Black Flag questi spesso si limitano a delle regole sull'utilizzo degli oggetti o delle armi. In questo modo non è limitata eccessivamente la libertà di gioco degli utenti durante il completamento dei ricordi.[14]

Altro

In Assassin's Creed IV: Black Flag sono presenti personaggi storici legati alla pirateria come Benjamin Hornigold, Calico Jack, Anne Bonny, Charles Vane e il noto Barbanera.[10]

Il sistema della notorietà, sviluppatosi nel corso della serie di Assassin's Creed, è stato completamento rimosso in Assassin's Creed IV: Black Flag[2] e sostituito con un sistema legato ai cacciatori di pirati: questi cercano ed attaccano il protagonista con mezzi più o meno potenti, a seconda del suo livello di famigeratezza.[19]

Si può andare sottocoperta e raggiungere la cabina del capitano, dove è possibile trovare le impostazioni necessarie alla personalizzazione del protagonista e dell'armamentario, oltre che alla gestione della propria flotta.[14]

Il mondo di gioco è stato sviluppato in maniera tale da creare dinamicamente missioni secondarie che richiedano di abbordare navi mercantili, cacciare balene e aiutare pirati in difficoltà.[13]

Il game director, Ashraf Ismail, rassicurò che ci sarebbe stata una grande quantità di missioni secondarie, legati spesso a personaggi secondari, come i Maestri Assassini della gilda presente nelle Indie Occidentali. Fanno inoltre ritorno le missioni di assassinio, più simili a quelle viste in Assassin's Creed II ed in Assassin's Creed: Brotherhood che a quelle del titolo precedente.[14]

È possibile collezionare e far cantare alla propria ciurma una serie di canti marinareschi recuperati durante l'esplorazione del mondo di gioco.[14]

L'impiegato della Abstergo Entertainment, il protagonista della porzione di gioco ambientata nel presente, è controllabile in prima persona ed ha la possibilità di girare liberamente per la struttura della Abstergo, completamente esplorabile, con l'obiettivo di ottenere l'accesso a file di vario genere, che siano audio o video, utili ad una comprensione completa della storia. Per esempio è infatti possibile interagire attraverso il proprio tablet con post-it contenenti codici QR od hackerare diversi computer per ottenere informazioni riguardanti il futuro del mondo o i Frutti dell'Eden a cui la Abstergo è interessata.[20]

L'App Companion, sviluppata per smartphone e tablet Android e iOS, permette ai giocatori di controllare gli spostamenti della flotta di Edward, di interagire con gli amici e di condividere con loro le proprie scoperte.[21]

Trama

Edward Kenway (ricordo) 14.png

Edward parla con l'uomo misterioso sulla spiaggia di Capo Bonavista.

Nel giugno del 1715, al largo di Cuba, il brigantino pirata Jacobite ingaggia uno scontro a fuoco con la fregata inglese HMS Intrigue. Grazie all'abilità come timoniere di Edward Kenway, la nave pirata riesce ad affondare l'imbarcazione nemica. Tuttavia, un uomo misterioso imbarcato sulla fregata inglese riesce a salvarsi dal naufragio e a salire sulla Jacobite, assassinandone il capitano. Prima che l'uomo possa attaccare anche Edward, la polveriera del brigantino esplode, scaraventando i due uomini fuori bordo. Edward raggiunge a nuoto la spiaggia di Capo Bonavista, dove poi arriva anche l'uomo misterioso, visibilmente ferito. Questo chiede ad Edward di aiutarlo a raggiungere L'Avana in cambio di una cospicua somma di denaro. Interessato solo al bottino, tuttavia, Edward prova a rapinare l'uomo, che decide di trovare rifugio nella foresta. Edward insegue l'uomo nella foresta e, dopo averlo raggiunto ed aver ingaggiato uno scontro con lui, lo elimina.

Edward Kenway (ricordo) 18.png

Edward legge la lettera del governatore Torres.

Perquisendone il corpo senza vita, Edward scopre che l'uomo non portava del denaro con sé, ma solo un misterioso cubo di vetro, alcune mappe ed una lettera firmata dal governatore di Cuba, Laureano Torres y Ayala. Grazie alla lettera, Edward scopre che l'uomo avrebbe ricevuto una cospicua ricompensa se avesse consegnato i documenti ed il cubo al governatore. Consapevole del fatto che i due uomini non si erano mai incontrati, Edward indossa le vesti dell'uomo e decide di recarsi a L'Avana per ottenere la ricompensa al suo posto. Dopo aver salvato il mercante Stede Bonnet da alcuni soldati inglesi che lo credevano un pirata, Edward ottiene da lui un passaggio verso L'Avana.

Nel 2013, un impiegato di Abstergo Entertainment, società sussidiaria di Abstergo Industries, viene fatto uscire dall'Animus in cui ha appena rivissuto un ricordo genetico di Edward Kenway ed accolto ufficialmente nel Progetto Campione 17 dal suo supervisore, Melanie Lemay. Dopo aver mostrato al nuovo assunto la struttura di Montréal ed avergli presentato il Chief Creative Officer, Olivier Garneau, ed il capo dell'IT, John, Melanie lo fa rientrare nell'Animus per fargli rivivere nuovi ricordi di Edward, indispensabili per la creazione di nuovi prodotti per l'intrattenimento.

Il signor Walpole, giusto 6.png

Edward consegna il cubo di vetro al governatore Torres.

A L'Avana, Edward si reca alla villa del governatore, dove incontra Woodes Rogers e Julien DuCasse, anche loro lì per incontrare l'uomo. Dai loro discorsi, Edward comprende che Duncan Walpole, l'uomo misterioso di cui Edward ha preso l'identità, era intenzionato ad abbandonare l'Ordine degli Assassini per unirsi a quello dei Templari, di cui il governatore ed i due uomini sono membri. I tre uomini incontrano successivamente Torres, a cui Edward consegna i documenti ed il cubo di vetro. Parlando con i tre uomini, Edward comprende inoltre che gli oggetti consegnati al governatore sono necessari per accedere ad un luogo chiamato Osservatorio, in cui è custodito una tecnologia che permette di spiare qualunque uomo presente sul pianeta. Per accedervi è tuttavia necessario avere una goccia di sangue di un uomo chiamato Saggio, che è inoltre l'unico che conosca la posizione esatta del luogo misterioso. Intenzionato a sapere di più sull'Osservatorio ed ad incassare la ricompensa promessa, Edward accetta di incontrare nuovamente gli uomini il giorno dopo al porto, dove arriverà il Saggio, fatto prigioniero dai soldati spagnoli.

Un uomo chiamato Saggio 8.png

Edward riconduce il Saggio fuggente dai Templari.

Il giorno successivo, Edward incontra al porto i Templari, che recuperano una goccia di sangue del Saggio. Durante il tragitto verso la villa del governatore, dove si sarebbe tenuto l'interrogatorio dell'uomo, i Templari vengono attaccati da un gruppo di Assassini, intenzionati a liberare il Saggio. Durante lo scontro, il Saggio dimostra di non voler collaborare né con i Templari né con gli Assassini, che vengono eliminati. Dopo aver condotto il Saggio nelle prigioni della villa, Edward riceve da Torres la ricompensa pattuita. Credendola tuttavia inadeguata, decide di non collaborare più con i Templari e di raggiungere l'Osservatorio da sé, convinto che possa essere una grande fonte di guadagno. Così, si introduce nella villa con l'intenzione di liberare il Saggio. Raggiunte le celle, Edward si rende conto che l'uomo è già fuggito e, sorpreso dai Templari, la sua vera identità viene scoperta. Catturato, viene così caricato sulla flotta del tesoro diretta in Spagna per poi essere consegnato ai Templari inglesi.

Personale cercansi 2.png

Edward si riunisce ad Hornigold e Thatch a Nassau.

Sfruttando la tempesta in cui è bloccata la flotta, Edward ed un prigioniero di origine africana chiamato Adéwalé liberano un grande numero di pirati e rubano un brigantino chiamato El Dorado, con cui poi fuggono. Dopo aver deciso di tenere il brigantino per sé, rinominandolo Jackdaw, Edward fa rotta verso Nassau, città inglese divenuta un covo di pirati, dove intende iniziare una nuova vita dedicata ai saccheggi. Edward rincontra Benjamin Hornigold, Edward Thatch e James Kidd, vecchi amici intenzionati a far prosperare a Nassau una repubblica pirata libera dal giogo delle potenze coloniali europee. Per paura che la marina militare britannica attacchi Nassau per liberarla dei pirati, gli uomini decidono di catturare un vascello e di posizionarlo davanti al porto della città come prima difesa. Edward e Thatch pedinano così la El Arca del Maestro, nave spagnola comandata da Julien DuCasse, fino al suo nascondiglio di Great Inagua. Successivamente, Edward assassina DuCasse, reclamando poi per sé e la sua ciurma il suo nascondiglio presente sull'isola.

Il neo assunto impiegato di Abstergo Entertainment viene convocato da Olivier Garneau nel suo ufficio. L'uomo chiede all'impiegato di concentrare le sue ricerche sul luogo chiamato Osservatorio, come gli è stato chiesto di riferirgli dai dirigenti di Abstergo Industries. Subito dopo, viene contattato da John, che gli chiede con una scusa di violare l'Animus di un collega e di consegnare poi i file ottenuti ad un corriere presente nell'atrio.

Il segreto sepolto del Saggio 6.png

Kidd mostra ad Edward la statua del Saggio nel tempio di Tulum.

Nel marzo del 1716, Edward e Kidd, esplorando l'isola di Great Inagua, discutono delle straordinarie abilità sensoriali del primo. Successivamente, Kidd invita Edward nello Yucatan, dove avrà qualcosa da mostrargli riguardo l'Osservatorio, su cui sembra avere molte informazioni. Edward si reca a Tulum, covo degli Assassini, di cui l'amico è un membro. Lì, il loro Mentore, Ah Tabai, accoglie freddamente Edward a causa dell'aiuto che ha prestato ai Templari a L'Avana. Tuttavia, essendo Edward uno dei pochi ad aver visto il Saggio, chiede a Kidd di mostrargli un antico monumento Maya, stranamente raffigurante proprio le fattezze dell'uomo visto a L'Avana poco tempo prima. Successivamente, Edward aiuta gli Assassini a respingere un attacco portato dagli uomini dello schiavista Laurens Prins, giunto a Tulum grazie alle mappe vendute dal pirata ai Templari. Nonostante il suo aiuto, Edward viene cacciato da Ah Tabai, che non vuole avere nulla a che fare con un uomo egoista come lui.

Senza uomini 3.png

Edward scopre la vera identità dell'amico James Kidd.

Nel gennaio 1717, grazie a Charles Vane e Jack Rackham, Edward viene a sapere che Torres sta per trasferire un grosso carico di denaro da Cuba. Edward scopre successivamente che Torres ha intenzione di portare l'oro a Kingston per riscattare il Saggio, catturato dallo schiavista Prins. Edward si reca in Giamaica, intenzionato a chiedere nuovamente all'uomo informazioni sull'Osservatorio. Grazie all'aiuto di Kidd, in realtà una donna di nome Mary Read, Edward riesce ad assassinare Prins, ma non a catturare il Saggio, che fugge nuovamente.

Nel gennaio del 1718, mentre corre la voce che re Giorgio I di Inghilterra voglia riprendere il controllo della colonia delle Bahamas offrendo ai pirati presenti il perdono per tutti i crimini commessi in passato, la città di Nassau viene colpita da una grave epidemia. Così, Edward e Thatch si prendono l'impegno di procurarsi dei medicinali per la città, che vengono infine recuperati a Charles-Towne nel maggio dello stesso anno dopo una settimana di embargo.

John chiede un altro favore al nuovo impiegato di Abstergo Entertainment: violare la telecamera di sicurezza dell'ufficio di Olivier Garneau per spiare un incontro tra l'uomo, Melanie Lemay e Laetitia England. L'impiegato, sotto pressioni del tecnico dell'IT che minaccia di denunciare le sue attività illecite della settimana prima, viola il computer di Olivier Garneau e ruba dei file riservati, scoprendo inoltre che la Abstergo è la società di facciata dell'odierno Ordine dei Templari.

Perché andarci piano 10.png

Thatch viene ucciso dai soldati inglesi ad Ocracoke.

Nel luglio del 1718, Woodes Rogers raggiunge Nassau in qualità di nuovo governatore delle Bahamas, offrendo ai pirati il perdono per i loro crimini. Mentre Hornigold sembra propenso ad accettare l'offerta, Edward fugge dalla città insieme a Vane e Rackham, sfondando il blocco navale inglese con un brulotto. Dopodiché, raggiunge Thatch ad Ocracoke, dove l'uomo ha intenzione di ritirarsi dopo aver accettato il perdono offerto dal re. Tuttavia, il covo viene attaccato dalla marina inglese e Thatch viene ucciso sotto gli occhi impotenti di Edward. L'uomo decide così continuare la sua ricerca del Saggio insieme a Vane e Rackham. Tuttavia, dopo l'abbordaggio di una nave di schiavisti su cui potrebbe essere imbarcato il Saggio, Rackham guida la ciurma in un ammutinamento contro Edward e Vane, che vengono abbandonati su un'isola deserta. Dopo mesi Edward riesce però a fuggire dall'isola, abbandonando Vane a sé stesso, ed a recuperare la sua nave.

L'Osservatorio 9.png

Edward e Bartholomew Roberts all'interno dell'Osservatorio.

Edward si reca a Kingston, dove pensa di trovare informazioni sulla nave di schiavi su cui è imbarcato il Saggio. Lì, scopre che Benjamin Hornigold si è unito ai Templari e che questi hanno inviato John Cockram e Josiah Burgess a Príncipe per catturare il Saggio. Così, Edward si dirige verso l'isola, dove assassina i due Templari, ottenendo la fiducia del Saggio, che si presenta ufficialmente come Bartholomew Roberts. L'uomo propone ad Edward un patto: condividerà con lui le ricchezze dell'Osservatorio se lo aiuterà ad ottenere ciò di cui ha bisogno. Edward così aiuta Roberts a recuperare alcune fiale contenenti delle gocce di sangue ed assassina per lui il suo vecchio amico Hornigold. Infine, Roberts condivide con Edward il contenuto dell'Osservatorio; al suo interno è custodito un misterioso manufatto in grado di mostrare ciò che vede il proprietario del sangue utilizzato per attivarlo. Tuttavia, recuperato l'oggetto, Roberts tradisce Edward e lo consegna alle autorità inglesi, che lo imprigionano a Port Royal.

Durante le sue sessioni all'interno dell'Animus, l'impiegato è stato a sua insaputa trasferito in un bunker sotterraneo, dove verrà tenuto prigioniero fino a che non si riuscirà a comprendere chi sia il responsabile delle violazioni nei sistemi di sicurezza delle settimane precedenti. Facendo finta di volerlo aiutare a cancellare le prove che potrebbero portare i dirigenti a capire chi è il responsabile delle violazioni degli Animi, John tenta, invano, di fare in modo che una misteriosa entità prenda possesso del corpo del dipendente di Abstergo Entertainment.

Soffrire senza morire 7.png

Mary muore tra le braccia di Edward.

Dopo mesi passati nella prigione di Port Royal, nell'estate del 1720, Edward viene liberato da Ah Tabai, che richiede il suo aiuto per liberare Mary Read ed Anne Bonny, anche loro arrestate per atti di pirateria ma non ancora condannate a morte in quanto incinte. I due riescono a liberare Anne, ma non Mary, che muore tre le braccia di Edward. Disperato per la perdita della sua nave, di un'amica e del tesoro bramato per anni, Edward entra in una spirale di autodistruzione, finché un giorno rincontra Adéwalé. Il suo vecchio quartiermastro gli restituisce la Jackdaw e gli chiede di recarsi a Tulum. Lì, scopre che l'amico si è unito agli Assassini e, dopo aver compreso le sue motivazioni, decide di fare altrettanto per lenire le sue colpe nei loro confronti e per seguire una causa più onorevole della mera ricerca di ricchezze.

Addestrato dagli Assassini, dal maggio del 1721, Edward inizia la sua caccia ai Templari, che lo porterà a ferire Rogers, che tornerà poi in Inghilterra, e ad assassinare Roberts e Torres. Recuperato dal pirata il prezioso manufatto trafugato anni prima dall'Osservatorio, Edward e gli Assassini lo riportano al suo posto. Dopodiché, sigillano la porta del tempio per impedire che qualcun'altro possa appropriarsi dell'oggetto.

AC4 John nel bunker.png

John parla con l'impiegato nel bunker prima di avvelenarlo.

John fa uscire l'impiegato dall'Animus, mostrandosi apertamente per la prima volta. L'uomo, identico al pirata Bartholomew Roberts, rivela di essere uno dei Saggi, le reincarnazioni di Aita, il marito di Giunone. Poi, inietta un liquido nel corpo del dipendente di Abstergo Entertainment con l'intenzione di indebolirlo abbastanza da permettere alla moglie di prendere possesso del suo corpo. Tuttavia, l'uomo viene salvato dalle guardie di sicurezza, che uccidono John dopo aver fatto irruzione nel bunker sotterraneo. Assistito dai medici della Abstergo, il dipendente viene poi reintegrato nel suo posto di lavoro e ringraziato per il suo aiuto involontario dal barista Shaun e dal corriere Rebecca, in realtà membri dell'Ordine degli Assassini, che gli chiedono di continuare a collaborare con loro.

Leggendo la prima lettera di risposta giunta dall'Inghilterra dopo anni passati lontano da casa, Edward apprende della morte della moglie e di avere avuto da lei una figlia, Jennifer, nata pochi mesi dopo la partenza dell'uomo per i Caraibi. Così, nell'ottobre del 1722, il pirata, ormai Assassino, saluta i suoi vecchi amici ed accoglie a Great Inagua la figlia che non ha mai conosciuto, con cui poi ha intenzione di fare ritorno in Inghilterra. Edward passerà poi il resto della sua vita a Londra, dove conoscerà e sposerà una nuova donna, da cui poi avrà un secondo figlio, Haytham.

Multigiocatore

Come in tutti i titoli della serie dopo Assassin's Creed: Brotherhood, anche Assassin's Creed IV: Black Flag ha una modalità multigiocatore, in cui sono presenti modalità competitive e cooperative proposte già nei titoli precedenti,[6] affiancate da mappe e personaggi completamenti nuovi.[10]

Inoltre, grazie alla funzione di Laboratorio, i giocatori hanno la possibilità di creare le proprie modalità di gioco multigiocatore e condividerle.[22]

Personaggi

I seguenti sono i personaggi utilizzabili nella modalità multigiocatore di Assassin's Creed IV: Black Flag:

* Personaggi ottenibili acquistando il contenuto scaricabile Gilda dei Briganti.
** Personaggi ottenibili acquistando il contenuto scaricabile L'Ira di Barbanera.
*** Personaggio ottenibile attivando l'Uplay Passport.

Mappe

I seguenti sono i luoghi in cui è possibile fare scontrare i personaggi della modalità multigiocatore di Assassin's Creed IV: Black Flag:

Marketing

Sulle versioni del gioco sviluppate per le console prodotte dalla Sony, sia di questa che di prossima generazione, sono presenti alcuni contenuti esclusivi: sessanta minuti di gameplay ottenibili attraverso un contenuto scaricabile, come avvenuto con Assassin's Creed III[13], in cui il giocatore deve controllare Aveline de Grandpré, la protagonista del titolo Assassin's Creed III: Liberation per PlayStation Vita.[23]

Durante il San Diego Comic-Con International 2013, Ubisoft ha utilizzato il vascello Star of India per promuovere il titolo, ribattezzandola Jackdaw e camuffandola come tale per tre giorni.[24]

Le action figure della McFarlane Toys raffiguranti i personaggi di Assassin's Creed IV: Black Flag sono stati rilasciati con codici unici per sbloccare vari contenuti quali armi, abiti e vele per la Jackdaw.[25]

Prenotare una copia del titolo permetteva di ottenere un codice per accedere a The Watch, che offriva contenuti esclusivi, tra cui varie informazioni su Black Flag ed artwork di vari capitoli della serie.

Season Pass

Come per Assassin's Creed III, è stato rilasciato il Season Pass con la quale è possibile acquistare tutti i contenuti scaricabili ad il prezzo di €19,99, con un risparmio del 20% rispetto all'acquisto dei singoli pacchetti. Acquistabile su Xbox Live e su PlayStation Store, il Season Pass permette inoltre al giocatore di ottenere l'esclusivo pacchetto Nave Kraken, comprendente elementi di personalizzazione per la Jackdaw.[26]

Critiche

ACIV Black Flag screenshot 4 marzo 2013 3.jpg

L'immagine criticata.

Dopo il rilascio di un'immagine promozionale, la PETA rilasciò una dichiarazione in cui condannava Assassin's Creed IV: Black Flag poiché avrebbe dato al giocatore la possibilità di cacciare le balene. Ubisoft si difese rilasciando ad IGN una dichiarazione in cui veniva ribadito il fatto che il titolo si prefiggeva lo scopo di mostrare il vero comportamento dei pirati durante il XVIII secolo, comprensivo anche di tutte le azioni che al giorno d'oggi sono considerate immorali, senza giustificarle né condannarle.

Edizioni

Le edizioni speciali di Assassin's Creed IV: Black Flag sono le seguenti.

AC4 Special Edition.JPG

AC4 Skull Edition.jpg

AC4 Buccaneer Edition.jpg

AC4 Black Chest Edition.jpg

AC4 GameStop Edition.jpg
  • Copia del gioco
  • Poster illustrato da Todd McFarlane
  • Contenuti giocatore singolo: L'Isola Nera

AC4 Limited Edition.jpg
  • Copia del gioco
  • Speciale confezione di metallo
  • Artbook
  • Colonna sonora ufficiale
  • Statuetta di Edward Kenway di 46 centimetri
  • Bandiera nera dell'Ordine degli Assassini

AC4 Lethal Pirate Edition.jpg
  • Copia del gioco
  • Action figure McFarlane Toys di Black Bart
  • Wallpaper digitale illustrato da Todd McFarlane
  • Contenuti giocatore singolo: Mistero Oscuro

AC4 Jackdaw Edition.jpg

Contenuti scaricabili

Come accaduto con i titoli precedenti della serie, anche per Assassin's Creed IV: Black Flag sono stati sviluppati dei contenuti scaricabili per ampliare l'esperienza di gioco. Nessun contenuto aggiuntivo è tuttavia presente per la versione Wii U del gioco, anche se non si conosce il motivo di tale scelta.[27]

  • Aveline: dedicato alla modalità giocatore singolo, è stato rilasciato per PlayStation 3, PlayStation 4 e PC. Il pacchetto contiene tre ricordi.
  • Vascello della Morte: dedicato alla modalità giocatore singolo, è stato rilasciato per Xbox 360, Xbox One, PlayStation 3, PlayStation 4 e PC. Il pacchetto contiene tre oggetti per la personalizzazione della Jackdaw.
  • Crociato e Fiorentino: dedicato alla modalità giocatore singolo, è stato rilasciato per Xbox 360, Xbox One, PlayStation 3, PlayStation 4 e PC. Il pacchetto contiene due armi e quattro oggetti per la personalizzazione della Jackdaw.
  • Nave Kraken: dedicato alla modalità giocatore singolo, è stato rilasciato per Xbox 360, Xbox One, PlayStation 3, PlayStation 4 e PC. Il pacchetto contiene tre oggetti per la personalizzazione della Jackdaw.
  • L'Ira di Barbanera: dedicato alla modalità multigiocatore, è stato rilasciato per Xbox 360, Xbox One, PlayStation 3, PlayStation 4 e PC. Il pacchetto contiene tre personaggi e alcuni oggetti per la personalizzazione del profilo e dei personaggi per la modalità multigiocatore.
  • Grido di libertà: dedicato alla modalità giocatore singolo, è stato rilasciato per Xbox 360, Xbox One, PlayStation 3, PlayStation 4 e PC. Il pacchetto contiene nove ricordi.
  • Pirati Illustri: dedicato sia alla modalità giocatore singolo che a quella multigiocatore, comprende tutti i contenuti inclusi precedentemente solo nelle edizioni limitate del gioco. È stato rilasciato per Xbox 360, Xbox One, PlayStation 3, PlayStation 4 e PC. Il pacchetto contiene tre luoghi, tre abiti, cinque armi e sei oggetti per la personalizzazione della Jackdaw per la modalità giocatore singolo e alcuni oggetti per la personalizzazione del profilo e dei personaggi per la modalità multigiocatore.
  • Gilda dei Briganti: dedicato alla modalità multigiocatore, è stato rilasciato per Xbox 360, Xbox One, PlayStation 3, PlayStation 4 e PC. Il pacchetto contiene tre personaggi e alcuni oggetti per la personalizzazione del profilo e dei personaggi per la modalità multigiocatore.

Colonna sonora

Articolo principale: Assassin's Creed IV: Black Flag (soundtrack)

La colonna sonora è stata elaborata dal compositore statunitense Brian Tyler.[28] Quella del contenuto scaricabile Grido di libertà è stata invece elaborata dal compositore francese Olivier Deriviere.

Curiosità

  • Assassin's Creed IV: Black Flag è l'unico titolo della serie di Assassin's Creed ad avere sia un numero romano sia un sottotitolo nel nome, nonché l'unico ad essere ambientato in un epoca passata rispetto al titolo precedente.

Galleria

Note

  1. 1,0 1,1 1,2 GamesRadar: Harpooning whales with Blackbeard - Assassin's Creed IV interview
  2. 2,0 2,1 2,2 2,3 2,4 IGN: The Dawn of Assassin's Creed IV: Black Flag
  3. NowGamer: Assassin's Creed 4: Lead Writer On Why It's "The Best Pirate Game Ever"
  4. Q&A con Darby McDevitt su Assassin's Creed: Initiates
  5. Gamespot: Mantling the Challenges of Writing Assassin's Creed IV: Black Flag
  6. 6,0 6,1 CVG: Assassin's Creed 4 videos, details: New hero, 50 locations, multiplayer
  7. El Gremio de Las Sombras: Las ciudades de AC4: Black Flag
  8. Ubisoft Forums: Tons of new info about AC Black Flag!
  9. ElderGeek: Assassin's Creed 4: Black Flag Interview with Ash Ismail at E3 2013
  10. 10,0 10,1 10,2 10,3 10,4 10,5 10,6 10,7 10,8 Gamesradar: Assassin's Creed IV: Black Flag - Everything we know
  11. SideQuesting: PAX East 2013: Assassin's Creed IV: Black Flag set to explore some uncharted territory
  12. 12,0 12,1 Ubisoft YouTube: Video Gameplay di Esplorazione Navale
  13. 13,0 13,1 13,2 13,3 IndianVideoGamer: Assassin's Creed 4: Black Flag information blowout
  14. 14,0 14,1 14,2 14,3 14,4 Loomer979: E3 2013 - Interview with AC4 Game Director Ashraf Ismail (Assassin's Creed 4 Black Flag E3M13)
  15. Better With Popcorn: Prax At Pax East 2013 - What We Saw At The Assassin's Creed IV: Black Flag Presentation
  16. 3 Player Playthrough: PAX East: Assassin’s Creed IV: Black Flag
  17. Daily Record: Assassin's Creed 4 Black Flag: Q&A with Jean Guesdon, Creative Director
  18. Destructoid: Assassin's Creed IV's promise of a seamless, open world
  19. Ubisoft YouTube: Luoghi e Attività - Gameplay commentato 10 minuti
  20. Le Verità dell'Animus: ACIVBF Producer Tour diaries: a spasso per l'Abstergo Entertainment
  21. EuroGamer: Assassin's Creed IV: Black Flag single-player mode connects with friends
  22. Destructoid: Share custom matches in Assassin's Creed IV: Black Flag multiplayer
  23. IGN: E3 2013 - Assassin's Creed IV gets exclusive PS3, PS4 content
  24. Twitter - Darby McDevitt
  25. Listing of McFarlane Toys Assassin's Creed figures
  26. Assassin's Creed ®IV Season Pass su Uplay
  27. Everyeye: Assassin's Creed 4: Black Flag - Ubisoft Germania conferma l'assenza dei DLC su Wii U
  28. Twitter - Loomer979

Inoltre su Fandom

Wiki a caso