Fandom

Assassin's Creed Wiki

Benvenuto

2 668pagine in
this wiki
Crea nuova pagina
Discussione0 Condividi
Eraicon - AC2.png

Benvenuto è la rappresentazione virtuale di una delle memorie genetiche di Ezio Auditore da Firenze, rivissuta da Desmond Miles nel 2012 attraverso l'Animus.

Descrizione

Ezio Auditore da Firenze e Leonardo da Vinci arrivano a Venezia e vengono condotti alla nuova bottega da Alvise da Vilandino, un portaborse che gli fa fare un rapido giro della città.

Dialoghi

Ezio Auditore da Firenze e Leonardo da Vinci, appena arrivati a Venezia, vengono accolti da un portaborse, Alvise di Vilandino.

  • Alvise: Maestro Da Vinci?
  • Leonardo: Sì?
  • Alvise: Ben arrivato! Mi chiamo Alvise. Il signor Dona mi ha chiesto di accompagnarvi alla bottega. Siete pronto?

Ezio e Leonardo iniziano un rapido giro di Venezia con Alvise.

Benvenuto 2.png

Ezio e Leonardo seguono Alvise.

  • Alvise: Ah, Venezia! Non v'è luogo altrettanto bello, altrettanto stabile e perfetto. Venite, vi mostrerò le sue meraviglie!

Alvise mostra a Leonardo e ad Ezio il Ponte di Rialto.

  • Alvise: La prima tappa, il Ponte di Rialto. Guardate l'eleganza con cui si staglia sul Canal Grande; simbolo di unità e orgoglio veneziano.
    Proseguiamo.

Alvise conduce i due alla Chiesa di San Giacomo di Rialto.

  • Alvise: Eccoci qua: San Giacomo di Rialto. La chiesa più antica di Venezia. Non è splendida? Il suo orologio? Magnifico!
    Seguitemi, c'è altro da vedere.

Alvise li conduce a un mercato.

  • Alvise: Nessun'altra città può eguagliare i mercati Venezia. Che si tratti di spezie o di sete, da terre lontane vicine, c'è... c'è...

Il gruppo vede delle guardie avvicinarsi a una bancarella.

Benvenuto 3.png

Le guardie minacciano il mercante.

  • Guardia 1: Ti avevamo detto di stare a casa.
  • Mercante: Ma ho pagato il nolo! Ho tutto il diritto di vendere qui!
  • Guardia 1: Emilio non è d'accordo!

Le guardie distruggono la bancarella.

  • Mercante: (Urlando) No, no! Fermi! Fermi!
  • Alvise: Proseguiamo il nostro giro... altrove.

Leonardo e Ezio continuano a seguire Alvise, finché Leonardo si ferma ad esaminare un piccolo manichino ad una bancarella.

  • Leonardo: (Prendendo in mano il manichino) Guarda. Non è curiosa? Ti spiace comprarmela? Ho... Ho lasciato il denaro fra i bagagli.

Ezio viene spintonato da una ladra.

  • Ezio: Ehi! Sta' un po' attento, coglione!

I tre continuano il loro giro ed arrivarono nei pressi del Palazzo della Seta.

Benvenuto 5.png

Ezio, Alvise e Leonardo osservano il Palazzo della Seta.

  • Alvise: E questo è il Palazzo della Seta, dimora di Emilio Barbarigo. Normalmente, vi inviterei a guardarlo più da vicino, ma... vista la situazione...
  • Ezio: Perché? Che è accaduto?
  • Alvise: Sta cercando di unire i mercanti sotto un'unica egida. C'è stata una certa resistenza, anche violenta.
  • Ezio: Che tipo di resistenza?
  • Alvise: Dicono di combattere per il popolo, per la libertà e altre sciocchezze del genere. Baggianate, a mio avviso.

Ezio osserva il mercante al quale è stata distrutta la bancarella parlare con le guardie all'ingresso del Palazzo.

  • Mercante: M'hanno distrutto la bancarella. Esigo un risarcimento!
  • Guardia 2: (Colpisce con la lancia il mercante) Eccoti servito.
  • Mercante: Il Doge lo verrà a sapere! Vi denuncerò al consiglio!
  • Guardia 3: Tanti auguri, amico mio.

Le guardie arrestano il mercante.

Benvenuto 7.png

Le guardie arrestano il mercante.

  • Mercante: Che state facendo?!
  • Guardia 4: Sei in arresto per intralcio al commercio.
  • Mercante: Cosa?! Cosa vi inventate?! Non c'è una legge simile!
  • Guardia 4: Adesso c'è.
  • Mercante: No! Fermi!

Le guardie portano il mercante all'interno del Palazzo della Seta.
Alvise, Leonardo ed Ezio arrivano alla nuova bottega di Leonardo.

  • Alvise: E ora, vi presento la vostra bottega, Ser Da Vinci. Non abbiamo badato a spese per realizzarla. Vedrete, è perfetta. Non vi farà rimpiangere Firenze. Vi auguro ogni successo e spero che apprezzerete Venezia quanto essa apprezza voi.

Alvise si inchina a Leonardo e gli tende la mano per ricevere la mancia. Leonardo tuttavia non gliela concede e Alvise lascia scontento i due.

Benvenuto 9.png

Ezio e Leonardo davanti alla bottega.

  • Leonardo: Infine, ci siamo. Emozionante, vero? Ti va di entrare?
  • Ezio: Magari più tardi. Devo visitare il Palazzo della Seta; e ottenere udienza da Emilio.
  • Leonardo: Come vuoi. Ma se dovessi aver del tempo libero o un'altra pagina del Codice, vienimi a trovare. La mia porta è sempre aperta.
  • Ezio: Grazie, amico mio.

Ezio e Leonardo si abbracciano.

  • Leonardo: Di nulla.

Ezio si reca al Palazzo della Seta.

Risultato

Ezio e Leonardo arrivano a Venezia ed Ezio vede Rosa per la prima volta.

Galleria

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Inoltre su Fandom

Wiki a caso