Fandom

Assassin's Creed Wiki

British Army

2 664pagine in
this wiki
Crea nuova pagina
Discussione0 Condividi

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Eraicon - AC3.pngEraicon - AC4.pngEraicon - Rogue.pngEraicon - Liberation.png


"Il nemico avanza e voi tremate. Sono molti di più, dite. Armi migliori. Meglio addestrati. Ma io non li temo. E neanche voi dovreste. Anche se sono meglio equipaggiati, non hanno motivazione e ardore."
Putnam descrive le forze della British Army[src]

La British Army fu una delle sezioni che costituiva le forze armate del Regno Unito, formatosi nel 1707 dall'unione delle forze armate e governative dell'Inghilterra e quelle della Scozia, raccoglie le forze armate di terra dell'esercito inglese e scozzese.

Dopo l'accordo tra le varie potenze Europee: Francia, il Regno Unito, Portogallo e Spagna, gli inglesi si stabilirono a Nassau e su alcune isole. Gli inglese e fracesi si contedevano il controllo delle colonie, detta anche guerra franco-indiana svoltasi nel 1755 nell'America coloniale, contro il Regno di Francia, periodo noto come la Guerra dei Sette Anni.

Nel 1770 i coloni, stufi delle tasse imposte dalla Corona, si ribellarono ad essa proclamando la loro indipendenza. Le rivolte sfociarono in una nuova guerra, fine all'indipendenza dei coloni, che la British Army si ritrovò a dover fronteggiare. Il conflitto, che vide l'Inghilterra uscire perdente, terminò nel 1783 con l'indipendenza delle colonie che divennero gli Stati Uniti d'America.

Storia

L'età d'oro della pirateria

"Capitano, Kenway, venite presto! Alcuni soldati hanno incatenato un uomo! Vogliono impiccarlo!"
―Una donna a Edward sulle intenzione della British Army[src]

Il settembre del 1715 durante l'età d'oro della pirateria, la British Army si stanziò nel mar dei Caraibi occupando alcune isole, tra le quali Nassau. I soldati erano intenti a giustiziare ogni marinaio sospettato di pirateria, tuttavia questi ultimi vennero salvati da Edward Kenway. Infine persero il controllo su Nassau per mano di Edward Thatch, giunto a Nassau sulla El Arca del Maestro, con ciò i pirati presero il controllo totale sull'isola.

Nel 1718 nel mese di luglio, Peter Chamberlaine e Woodes Rogers giungono a Nassau scortarti dai soldati dalla British Army. Questi proposero di perdonare ogni pirata dei crimini contro la corona, offerta dalla corona stessa. Il Commodoro Chamberlaine però, dubitando dei lealtà dei pirati ordinò ai soldati di chiudere la vie di fuga ai pirati e distruggere ogni nave pirata ancorata nel porto. Nello stesso giorno Edward Kenway non contento della svolta presa assassinò Chamberlaine a bordo della sua nave, con ciò impedì ai soldati di portare a termine il loro compito.

Perché andarci piano 9.png

La giubba rossa affronta Barbanera.

A Ocracoke il 22 novembre 1718 un membro della British Army con ordine di partecipare ad una festa organizzata da Barbanera e di informare l'ufficiale in comando della presenza di molti pirati tra i quali Barbanera, si travestì da pirata, nonché membro della ciurma di Barbanera. Una volta scoperto che tutti i pirati erano presenti alla festa, il soldato raggiunse il suo ufficiale, mettendolo al corrente della presenza di Barbanera e con il permesso dell'ufficiale, il soldato diede il segnale alla Royal Navy di attaccare. Durante la battaglia i pirati della ciurma della Jackdaw abbordarono il vascello inglese. Durante una cruenta battaglia avvenuta a bordo del vascello, i soldati riuscirono a uccidere Barbanera alle spalle e spinsero Edward Kenway fuori bordo.

Guerra Franco-Idiana

"Assaporo il momento! Di certo molti, si chiedono perché ci spingiamo tanto a ovest. Sono lande selvagge, e anche ribelli e incivili. Ma non lo resteranno a lungo. [...] Dobbiamo segar la coda e cacciarli via, ecco perché lottiamo! Per metterli di fronte ad una scelta: devono fuggire o morire. "
―Edward Braddock a Washington[src]
Infiltrarsi Da Sud 13.png

I soldati ricevono ordine di uccidere chiunque fugga dal forte.

Una guarnigione di soldati della British Army erano intenti a trasportare dei prigionieri Kanien'kehá:ka, chiusi in una gabbia sul carro diretti al Fort Southgate con intento di consegnarli a Silas Thatcher, che li avrebbe poi venduti come schiavi nei pressi di Boston Neck. A loro insaputa la guarnigione venne presa di sorpresa dai Templari, che uccisero i soldati per poi indossare le loro uniformi e continuare il loro tragitto. Le guardie che erano appostate lungo il tragitto vennero assassinate dai Templari.[1][2]

Il Gran Maestro Haytham Kenway, insieme ai suoi confratelli Charles Lee, Benjamin Church, John Pitcairn, William Johnson e Thomas Hickey si infiltrarono nel forte al solo scopo di liberare i nativi prigionieri, dalle mani di Silas. Quest'ultimo, ordinò ai soldati di sparare a chiunque sarebbe uscito dal forte. Le giubbe rosse combatterono contro gli uomini di Haytham, con cui Silas iniziò uno scontro venendo sconfitto e assassinato da Benjamin Curch.[1][2]

La Spedizione Di Braddock 5.png

Edward parla con Washington.

Qualche mese più tardi, precisamente il 13 luglio 1755 Edward Braddock ebbe l'ordine di conquistare il Fort Duquesne, situato nella frontiera, attualamente sotto il controllo dei francesi. George Washington, fu nella spedizione sostenendo Braddock, che fu poi raggiunto da Haytham travestitosi da giubba rossa. Nonostante l'intervento di Lee, Braddock fuggì.[1][3]

I soldati erano impegnati a respingere l'assalto dei Kanien'kehá:ka, aiutati dai Templari. Nello scontro Braddock venne ferito ma morì alcuni gironi dopo le ferite riportate nello scontro con Haytham.[1][3]

Rivoluzione Americana

"Sembra che a questo punto siamo in guerra... Un vero peccato. Perché è una guerra inutile... Che non volevamo. E perché volerla? Stiamo uccidendo i nostri fratelli qui, per cosa? Dovere? Onore? Libertà e giustizia, come dicono loro? No."
―Pitcairn ai suoi soldati[src]
L'Incarico Di Achille 6.png

Thomas Preston tenta di placare i cittadini di Boston.

Nel 1770 la British Army dovette affrontare una rivolta, chiamata il massacro di Boston, dove i soldati tentarono di calmare la folla inferocita per i continui aumenti di tasse, radunati al mercato protestando e incitando la British Army a lasciare l'America, incitati dalla Sons of Liberty, che protestarono con gli agli altri cittadini.[1][4]

L'Assassino Ratonhnhaké:ton ebbe avuto da Achille Davenport l'ordine di fermare e impedire che la rivolta sfociasse in un massacro. Anche se Connor aveva ucciso il complice di Haytham Kenway, Charles Lee sparò un colpo di pistola inducendo i soldati a reagire aprendo il fuoco sulla folla disarmata causando alcune vittime tra i cittadini.[1][4]

Il 16 dicembre 1773 ai soldati della British Army fu assegnato il compito di sorvegliare e proteggere il carico di tè al parto, dove le due navi attraccarono. Connor, insieme a Stephane Chapheau, che giunsero al porto Griffin, liberando il passaggio, impossendosi delle navi e del carico.[1][5]

Subito dopo accorsero altri soldati sul luogo con l'intendo di sedare la rivolta e salvare il carico di tè, ma vennero fermati da Paul Revere, William Molineux e Samuel Adams e da due Assassini, Stephane e Connor, che diedero la possibilità a Revere, Molineux e Adams di gettare il tè in mare, mentre gli Assassini Connor e Stephane si occuparono di proteggere la rivolta e dare maggior libertà ai figli della libertà di distruggere il carico di tè.[1][5]

Nel 1774 ad alcuni soldati della British Army fu ordinato di andare con William Johnson e proteggerlo, nelle trattative con i Kanien'kehá:ka. Agli ordini ricevuti raggiunsero Johnson Hall, nella zona di John's Town, li incontrarono i Kanien'kehá:ka, i quali, nonostante l'insistenza di William Johnson rifiutarono di cedere le loro terre, inducendo quest'ultimo a usare la forza, venne tuttavia assassinato da Connor.[1][6]

Il 18 aprile 1775 allo scoppio della rivoluzione, John Pitcairn mandò alcuni dei suoi uomini in una delle case dei civili, con lo scopo di catturare i rivoluzionari. All'arrivo di Revere a Lexington e Concord, uno dei soldati inglesi fu pronto per cui sorprese Revere, inducendolo alla fuga grazie all'intervento di Connor, che lo trasse in salvo.[1][7]

Il giorno seguente, la British Army era giunta a Concord e Lexington, dominando per quasi metà battaglia. Pitcairn alla sola vista della continua resistenza dell'esercito continentale, ordinò la ritirata ai soldati. Ciò fu dovuto dall'intervento di Connor, che aiutò i patrioti a respingere gli inglesi, che si rifugiarono su Moulton Hill. Pitcairn si rifugiò a Boston per paura che riuscissero a raggiungerlo.[1][8]

Il 17 giugno del 1775 la British Army e la sua flotta stava bombardando Bunker Hill, tuttavia, Connor attraversò la città di Charlestown sotto bombardamento, tuttava riuscì a raggiungere le navi inglesi e distruggerle.[1][9]

Nonostante le navi fossero state distrutte Pitcairn uscì allo scoperto abbandonando Boston e si stabilì a Moulton Hill, dove sostenne un discorso di incoraggiamento ai soldati, incoraggiandoli a continuare la battaglia. La British Army era immersa in duro conflitto contro quello continentale tra Moulton Hill e Bunker Hill. Su richiesta di Putnam, Connor riuscì a infiltrarsi nell'accampamento a Moulton Hill assassinando così Pitcairn.[1][10]

Il Bastone E La Carota 5.png

Gli ufficiali della British Army vengono catturati.

Il 16 giugno 1778 gli ufficiali della British Army accompagnati dai soldati si riunirono alla chiesa in rovina: la Trinity Church, per discutere dei piani riguardanti New York, ma a loro insaputa sul luogo sopraggiunsero sia il Templare Haytham Kenway che l'Assassino Connor, che origliarono la discussione. Il Templare e l'Assassino decisero di apportare un approccio diretto, riuscendo a catturare i tre ufficiali.[1][11]

A loro insaputa un ufficiale riuscì a liberarsi fuggendo, però Connor sull'insistenza del padre lo raggiunse catturandolo. Una volta a Fort George l'ufficiale tentò di convincere l'Assassino a lasciarlo andare, giurando che avrebbe raccontato ciò che gli serviva sapere. Haytham una volta che apprese le informazioni sui loro piani, lo uccise con la lama celata.[1][11]


Il 18 giugno 1778 la British Army si diresse verso New York, ma si fermò a Monmouth. Durante l'omonima battaglia i soldati ingelesi in vantaggio numerico furono a un passo dalla vittoria. Tuttavia l'intervento di Connor mise a dura prova l'avanzata della British Army, che venne tenuta a bada il tempo necessario da consentire all'Esercito Continentale di ritirarsi.[1][12]

Nel 1780 la British Army strinse un accordo con Benedict Arnold, per il controllo del forte West Point e una cospiqua somma di denaro. Gli inglesi per consolidare il trattato e l'acquisto del forte, inviarono John André con l'ordine di infiltrarsi nell'esercito continentale, con il nome John Anderson, con l'intenzione di conquistare il forte. John incontrò Arnold con cui stipulò i termini del trattato della vendita di West Point.[1][13]

L'Assassino Connor su ordini di George Washington, notando lo strano comportamento di Arnold e André ascoltò la conversazione che i due stavano portando avanti, per poi seguire quest'ultimo, scoprendo che si era travestito da giubba rossa. André giunto al porto trovò due guardie che lo bloccarono e decisero di ucciderlo, ma l'Assassino che aveva seguito l'ufficiale, propose di perquisirlo, inducendo i patrioti a scoprire che non era un soldato dell'esercito continentale, ma delle forze armate inglesi, saputo ciò i patrioti lo arrestarono.[1][14]

La Battaglia Di West Point 2.png

La British Army assalta il West Point.

Connor informò Arnold della notizia, ma quest'ultimo appena seppe che sospettavano di lui fuggì, non appena i soldati della British Army irruppero nel forte. Diedero battaglia contro i patrioti, mentre alcuni cecchini avevano ordine di far esplodere le riserve di polvere da sparo, ma vennero assassinati dall'Assassino. Nel frattempo Arnold si fu imbarcato sulla nave inglese a parti per Londra, dove entrò a far arti della British Army.[1][15]

Archetipi

Squadrone di Giubbe Rosse.jpg

Plotone di giubbe rosse in marcia.

Le unità furono essenziali nella guerra franco-indiana e nella rivoluzione americana, combattendo contro i francesi e i patrioti, che lottarono per la loro libertà e l'indipendenza americana. Esse venivano impiegate da sole o separate. Quando i soldati semplici formavano una linea di fuoco, potevano uccidere un bersaglio all'istante. Le unità vennero utilizzate nella battaglia di Lexington e Concord, si disponevano a gruppi in modo da permettere agli altri soldati di aprire il fuoco se la prima linea veniva uccisa.[1]

Esse ricevevano gli ordini dai comandanti, che potevano essere soldati scelti fino al Maggiore Generale, che impartiva ordini alla sua divisione. Pitcairn comandava il reggimento, nelle colonie americane del Nord America, per respingere i ribelli in modo che deponessero le armi, inoltre aveva anche il compito di negoziare una resa con Samuel Adams e John Hancock, con l'intento di convincerli a cessare la rivolta. Pitcairn a sua volta prendeva ordini dall'alto della scala gerarchica militare, cioè il Maggiore Generale.[1]

Soldati

Il Bastone E La Carota 3.png

Gli ufficiali indossano l'uniforme dei soldati regolari.

I soldati, erano per lo più dei soldati semplici, che combatterono nella guerra franco-indiana e nella rivoluzione americana. Essi formavano una linea di tiro, così facendo potevano provocare ingenti danni al nemico uccidendolo. I soldati erano molto comuni nella British Army, cercarono di sedare ogni rivolta e di salvare il carico di tè, arrestare Paul Revere. Portavano dei fucili a baionette all'apice della canna.[1][4][5][7]

Essi dovevano rispettare le severe norme di disciplina dell'esercito britannico, erano equipaggiati inoltre di un semplice divisa militare, per cui non potevano precipitarsi nella mischia, ma potevano sparare dalla linea di fuoco insieme ai loro compagni.[1]

Granatieri

Fort Wolcott 8.png

Un granatiere vede Connor.

I granatieri furono soldati che servirono durante la guerra franco-indiana e la rivoluzione americana. Inizialmente furono destinati a lanciare granate, per farlo dovevano esse essere forti e alti. Tale disposizione fisica li rendeva temibili.[1]

Inoltre dovevano essere veloci per fungere all'occorrenza come truppe d'assalto. Venivano considerati comunque un reggimento d'élite, a cui spettava di proteggere il fianco dei rispettivi battaglioni a cui appartenevano.[1]

Ufficiali

Battaglia Di Bunker Hill 18.png

Un Ufficiale cade in un'imboscata.

Gli ufficiali, erano per lo più dei soldati di alto rango delle British Army durante la guerra franco-indiana e la rivoluzione americana, con abilità superiori ai soldati semplici. La loro abilità li rendeva quasi difficile da fronteggiare, poiché erano in grado di schivare gli attacchi.[1]

Quando sentivano un fischio provocato dall'Assassino Connor o dal Templare Haytham Kenway, che utilizzarono per attirarli in una trappola per poi assassinarli, essi si dirigevano verso la zona, finendo poi nella trappola di Haytham durante la guerra franco-Indiana e di Connor durante la rivoluzione americana.[1][2][10]

Esploratori

Perplessità 9.png

Un esploratore ferma Haytham.

Gli esploratori furono un gruppo di soldati che operarono nella guerra franco-indiana e nella rivoluzione americana, essi erano molto agili, erano in grado di fermare e evitare i colpi e contrattaccare, quando affrontavano un nemico, come il Templare Haytham Kenway e l'Assassino Connor.[1]

Essi combattevano usufruendo di  un pugnale come arma principale e indossavano un'informe leggera, poiché li permise di utilizzare la corsa acrobatica, come gli Agili di Assassin's Creed: Brotherhood e gli Assassini. Erano in grado di utilizzare anche l'aggancio e fuga durante il combattimento similmente agli Assassini ottomani, che utilizzavano la lama uncinata.[1]

Durante la rivoluzione americana, essi avevano il compito di sparare alle riserve di polvere da sparo del forte West Point distruggendolo, ma questo non avvenne poiché l'intervento dell'Assassino Connor, a cui venne chiesto da Washington di indagare sulle possibili spie infiltrate nel forte, l'Assassino impedì agli esploratori di portare a termine il loro compito, sventando così i piani degli inglesi nei confronti del forte.[1][15]

Informatori

AC3 Informatore.png

Ratonhnhaké:ton al fianco di un informatore.

Gli informatori erano guardie incaricate di suonare il tamburo da parata per dare il ritmo della marcia ai soldati che facevano parte dei gruppi di pattuglia.

Gli informatori indossavano grandi colbacchi simili a quelli utilizzati dai granatieri, ed uniformi eleganti, inadatte al combattimento. Parte del loro equipaggiamento era ovviamente il tamburo da parata, utilizzato per dare il ritmo della marcia agli altri membri della loro pattuglia.

In caso di pericolo, gli informatori erano soliti abbandonare il loro tamburo e correre alla ricerca di rinforzi. In caso di impossibilità alla fuga, gli informatori tentavano di difendersi brandendo lame corte.

Gli informatori erano solitamente visti nel gruppo di pattuglie, in alcune zone delle città di Boston e New York, intenti a pattugliare la città, gli informatori suonavano i tamburi che segnalava la presenza delle guardie ai cittadini. Durante un conflitto evitavano lo scontro, poiché preferivano fuggire davanti ad un nemico che li attaccava, precipitandosi così a chiamare i rinforzi, ma quando ciò non accadeva per via della loro morte durante un tentativo di fuga, da parte dell'Assassino Connor o del Templare Haytham. Gli informatori, inoltre, quando riuscivano a fuggire ed a chiamare i rinforzi, partecipavano al combattimento, brandendo un pugnale.[1]

I batteristi britannici indossano cappelli bearksin cerimoniali e cappotti rossi.[1]

Durante la guerra franco indiana, insieme ai cecchini, vi furono due informatori dietro al gruppo che scortò Pitcairn, in uno luogo sicuro, però quando scoppiò lo scontro, il primo informatore venne assassinato da Charles Lee e il secondo da Haytham che così facendo impedirono a costoro di chiamare i rinforzi.[1][16]

Jäger

Il Ricercato Di Boston 7.png

Un Jäger inglese esamina il manifesto.

I Jäger operarono nella guerra franco-indiana e nella rivoluzione americana. I Jäger erano specializzati nel combattimento nella foresta profonda e selvaggia, tattica e ricognizione, nonché guerra non convenzionale. Come tali, essi erano considerati come un'unità d'élite, utilizzate per il rilievo su una superficie in vista di un corpo di truppe o la strada che porta in prima linea. Essi erano paragonabili di abilità e resistenza ai Giannizzeri dell'Impero Ottomano.[1]

I Jäger indagavano solo quando vi erano dei ricercati che i soldati comuni non erano in grado di arrestare o uccidere. Essi erano sempre chiamati in causa per scovare i criminali più pericolosi. [1][17]

I Jäger erano solitamente comandare uno dei forti, situati nella frontiera, a Boston e New York, per impedire che venga conquistato, infatti, l'Assassino Connor, assassinò i Jäger e grazie a ciò riuscì a consegnare il forte, che si trovava sotto il comando di alcuni Jäger, ai patrioti.[1]

Cecchini

Il Soldato 6.png

Un cecchino in attesa degli ordini di Braddock.

I cecchini furono soldati, che operarono nella guerra franco-indiana e nella rivoluzione americana come gli altri reparti della British Army, essi si posizionavano sui tetti degli edifici delle città e sparavano a tutti coloro che non abbandonavano i tetti, uccidendo i loro bersagli che non esiguivano gli ordini.[1]

Durante la guerra-franco indiana, a uno di loro venne chiesto di far allontanare Haytham e Charles dal forte, per poi portare via Pitcairn lontano dal forte, inseguirono poi Charles Lee per le strade di Boston insieme a Braddock non appena diede l'ordine di catturarlo.[1][16]

Furono i primi a entrare nel forte d West Point, ingaggiando uno scontro con l'Assassino e i patrioti, vennero però sconfitti da Connor. Durante l'assalto di West Point avevano il compito distrarre i patrioti per permettere agli esploratori di far saltare le riserve di polvere da sparo, ma nonostante i loro tentativi furono sconfitti dall'Assassino, quest'ultimo mise fine alla vita degli esplorati.[1][15]

Galleria

Note

  1. 1,00 1,01 1,02 1,03 1,04 1,05 1,06 1,07 1,08 1,09 1,10 1,11 1,12 1,13 1,14 1,15 1,16 1,17 1,18 1,19 1,20 1,21 1,22 1,23 1,24 1,25 1,26 1,27 1,28 1,29 1,30 1,31 1,32 1,33 1,34 1,35 1,36 1,37 1,38 Assassin's Creed III
  2. 2,0 2,1 2,2 Infiltrarsi Da Sud - Assassin's Creed
  3. 3,0 3,1 La Spedizione Di Braddock - Assassin's Creed III
  4. 4,0 4,1 4,2 L'Incarico Di Achille - Assassin's Creed III
  5. 5,0 5,1 5,2 Il Tea Party - Assassin's Creed III
  6. Negoziati Ostili - Assassin's Creed III
  7. 7,0 7,1 La Cavalcata Notturna - Assassin's Creed III
  8. Lexington E Concord - Assassin's Creed III
  9. Venti Di Guerra - Assassin's Creed III
  10. 10,0 10,1 Battaglia Di Bunker Hill - Assassin's Creed III
  11. 11,0 11,1 Il Bastone E La Carota - Assassin's Creed III
  12. Battaglia Di Monmouth - Assassin's Creed III
  13. Un Traditore Fra Noi - Assassin's Creed III
  14. Una Spia Tra Noi - Assassin's Creed III
  15. 15,0 15,1 15,2 La Battaglia Di West Point - Assassin's Creed III
  16. 16,0 16,1 Il Soldato - Assassin's Creed III
  17. Errore nella funzione Cite: Marcatore <ref> non valido; non è stato indicato alcun testo per il marcatore IRDB

Inoltre su Fandom

Wiki a caso