Fandom

Assassin's Creed Wiki

Calunnia

2 664pagine in
this wiki
Crea nuova pagina
Discussione0 Share

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Eraicon - Brotherhood.png

Calunnia è la rappresentazione virtuale di una delle memorie genetiche di Ezio Auditore da Firenze, rivissuta da Desmond Miles nel 2012 attraverso l'Animus.

Descrizione

Mentre Ezio Auditore da Firenze è a letto con Caterina Sforza dopo aver passato la notte insieme a lei, la città di Monteriggioni viene attaccata dalle truppe papali, comandate da Cesare Borgia. Ezio corre alle mura della città, dove usa i cannoni per difenderla e per dare il tempo di fuggire agli abitanti. Nonostante i suoi sforzi, le truppe dei Borgia riescono ad entrare in città e catturano Caterina. Dopo essere entrato in città, Cesare mostra ad Ezio la Mela dell'Eden appena strappata a Mario Auditore, che poi uccide. Nello stesso momento, degli archibugieri sparano ad Ezio, che perde conoscenza.

Dialoghi

Ezio Auditore da Firenze e Caterina Sforza si trovano nel letto a Villa Auditore.

  • Caterina: Pronto a ripartire?
  • Ezio: Non serve che me lo chieda.
  • Caterina: (Risata) Si dovrebbe sempre avere la libertà di scegliere.

I due si baciano. Nel frattempo si sente un rumore di uno sparo.

  • Caterina: Shhh. Cos'è stato?
  • Ezio: Probabilmente è solo un'esercitazione.

Una palla di cannone sfonda la parete della stanza e distrugge l'armatura di Altaïr. Ezio si alza dal letto e si veste di corsa.

  • Ezio: Diavolo! Devo trovare Mario e radunare le truppe.
  • Caterina: I miei uomini sono nella corte. Li guiderò ad aggirare gli assalitori.
  • Ezio: Non farti vedere.

Ezio esce dalla stanza attraverso lo squarcio nella parete e vede che la città è sotto attacco.
Ezio cerca di schivare una palla da cannone diretta verso di lui, ma nel tentativo cade dal tetto e Mario Auditore lo aiuta a rimettersi in piedi dopo la caduta.

Calunnia 5.png

Ezio e Mario discutono su come organizzare le difese di Monteriggioni.

  • Mario: Sono i Borgia.
  • Ezio: E nessuno li ha avvistati?
  • Mario: Si saranno ammassati a est durante la notte. Dobbiamo respingerli finché la gente non sarà fuggita.
  • Ezio: Bene, me ne occupo io.
  • Mario: Usa i cannoni sui bastioni. Io guiderò un'attacco frontale.
  • Ezio: L'avete con voi?
  • Mario: La tengo al sicuro. I Borgia non devono fare breccia nelle mura finché tutti non saranno in salvo. Insieme per la vittoria!
  • Ezio: Insieme!

I due si salutano stringendosi le mani.

  • Ezio: Zio... state attento.
  • Mario: Certo.

Mario si dirige a guidare le sue truppe mentre Ezio monta a cavallo e raggiunge i piedi delle mura.
Scalate le mura raggiunge i bastioni dove si trovano i cannoni.

  • Mercenario: Mio signore, grazie al Cielo! Dobbiamo respingerli finché gli abitanti non saranno fuggiti!

Ezio inizia ad usare i cannoni sui bastioni, tentando di distruggere i cannoni delle truppe nemiche.

Calunnia 8.png

Ezio utilizza il cannone per difendere Monteriggioni.

  • Ezio: Carica il cannone.
  • Mercenario: Puntate contro i cannoni, signore!
    Sparategli!
    Quasi metà degli abitanti è già fuggita!
    Ricarica. Ricarica! (Urla)

Anche il cannone di Ezio viene distrutto. Così decide di manovrare il secondo cannone, poiché il mercenario che lo manovrava è morto.

  • Mercenario: (Controllando il corpo del mercenario a terra) È morto, signore!

Ezio inizia a sparare utilizzando il secondo cannone.

  • Ezio: Continua a caricare.
  • Mercenario: C'è ancora qualcuno in città! Non fermatevi!
    Quasi tutta la popolazione si trova fuori dalle mura!

Ezio distrugge altri cannoni nemici e tutti gli abitanti di Monteriggioni sono riusciti a fuggire dalla città.

  • Mercenario: Li avete salvati!

Una torre d'assedio riesce a raggiungere le mura e i soldati nemici invadono la città.

Calunnia 10.png

Alcuni soldati scalano le mura di Monteriggioni.

  • Mercenario: Un momento. Dei soldati stanno scalando le mura! Signore, lasciate perdere i cannoni. Dovete fermarli! Voi andate! Ci penso io qui!

Ezio raggiunge la parte delle mura invase e comincia a combattere contro i soldati dei Borgia.

  • Soldato 1: All'attacco!
  • Soldato 2: Prendete la città per i Borgia!

Ezio elimina tutte le guardie, ma la porta principale viene sfondata.

  • Mercenario: Sfondano la porta!

Ezio vede, nei pressi della porta, suo zio Mario a terra ai piedi di un uomo, Cesare Borgia, accompagnato da Lucrezia Borgia, Juan Borgia il Maggiore, Octavian de Valois, Micheletto Corella e altri suoi soldati, che tengono in ostaggio Caterina.

Calunnia 11.png

Cesare Borgia entra a Monteriggioni.

  • Cesare: Lo so che ci sei, Ezio. Il Papa mi ha parlato di te e del tuo piccolo gruppo di Assassini... e di questa.

Cesare estrae la Mela dell'Eden appena presa a Mario Auditore. Nello stesso momento Ezio corre sui tetti per cercare di raggiungere e salvare Mario.

  • Cesare: (A Octavian de Valois) Dammi l'arma che ci ha fatto il suo amico.

Cesare prende la pistola che il Barone di Valois aveva in mano, mentre Ezio continua a correre sui tetti di Monteriggioni senza rendersi conto che degli archibugieri lo tengono sotto tiro.
Cesare si rivolge di nuovo a Ezio.

  • Cesare: Tutto questo sangue versato andrà in qualche modo deterso. Dunque consideralo un invito da parte della mia famiglia... alla tua.

Cesare spara a Mario e gli archibugieri a Ezio, ferendolo a una spalla e facendolo cadere, privo di conoscenza, da un tetto.

Risultato

Mentre Monteriggioni cade sotto l'attacco delle truppe papali, Mario perde la vita ed Ezio viene ferito ad una spalla.

Galleria

Inoltre su Fandom

Wiki a caso