Fandom

Assassin's Creed Wiki

Conciliabolo segreto

2 664pagine in
this wiki
Crea nuova pagina
Discussione0 Share

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Eraicon - AC2.png

Conciliabolo segreto è la rappresentazione virtuale di una delle memorie genetiche di Ezio Auditore da Firenze, rivissuta da Desmond Miles nel 2012 attraverso l'Animus.

Descrizione

Ezio Auditore da Firenze entra nelle catacombe sotto la chiesa di Santa Maria Novella, dove avviene la riunione dei Templari che si preparano ad ottenere il controllo di Firenze, con l'intenzione di assistervi nascosto. Dopo aver ascoltato i Templari parlare di un complotto contro la famiglia Medici, Ezio trova la tomba di Darius e il suo sigillo, indispensabile per ottenere l'armatura di Altaïr Ibn-La'Ahad, al sicuro nel Santuario di Villa Auditore, a Monteriggioni.

Dialoghi

Ezio Auditore da Firenze entra nelle catacombe attraverso l'ingresso segreto indicatogli da La Volpe.
Dopo aver superato vari ostacoli, Ezio si imbatte in un gruppo di guardie fedeli alla Famiglia Pazzi.

Conciliabolo Segreto 1.png

Due guardie fuori dalla grande stanza.

  • Ilario: Per quanto tempo dobbiamo stare qui, Saverio? Fa freddo.
  • Saverio: Che cosa vuoi, Ilario? Messer Pazzi ci paga bene per sorvegliare l'entrata, e i morti non cercheranno di sgozzarci. Non vedo l'ora di tornare a casa da Elena e dirle quanti soldi abbiamo fatto stasera.

Ezio entra nella grande stanza, per cercare di aprire la porta che si era appena richiusa dietro le guardie. Nota una leva, che probabilmente può aprirla porta.
Inizia a dirigersi verso essa, arrampicandosi su un muro fino ad arrivare ad una piattaforma. Sulla piattaforma, incontra due guardie appostate, e le uccide entrambe.
Finalmente arriva vicino alla leva che, una volta tirata, apre la porta, mettendo in allerta le guardie.

  • Saverio: Diavolo! La porta! Resta di guardia mentre vado a controllare. Questo doveva essere un lavoro semplice.
  • Ilario: Io te l'ho detto. Non dovevamo venire. Se sento qualche rumore, corro all'altro posto di guardia e che Dio mi aiuti.

Le guardie entrano nella grande stanza, con l'intenzione di scoprire cosa è accaduto. Tuttavia Ezio le sorprende, ingaggiando un combattimento con loro, uccidendole tutte in breve tempo.
Ezio supera la grande porta, dove è rimasto l'ultimo soldato.

  • Ilario: Saverio! Adesso torno insieme agli altri!
Conciliabolo Segreto 5.png

La guardia fugge da Ezio.

La guardia inizia a fuggire ed Ezio la rincorre all'interno della cripta.

  • Ilario: (Respiro affannoso) Devo trovare una via d'uscita. Prima che mi uccida!
    (A se stesso) Più veloce!
    (A Ezio) Lasciami in pace!
    (A se stesso) Credo di avercela fatta.

La guardia riesce a fuggire entrando in un'altra stanza, dove ci sono altri soldati, e bloccando l'entrata principale ad Ezio.

  • Ilario: (Ai compagni) Sono sotto attacco! Guardie!

Tuttavia, Ezio trova un modo per entrare, trovandosi faccia a faccia con le guardie.

  • Ilario: Uccidete l'Assassino!

Ezio uccide tutte le guardie, e nota una porta d'ingresso simile a quella per entrare nelle catacombe. Dopo averla attraversata, Ezio cammina in un corridoio da dove sente delle voci provenire da una piccola finestrella. Avvicinatosi alla finestra, Ezio vi guarda attraverso e vede i Templari che cercava; Stefano da Bagnone, Francesco de' Pazzi, Bernardo Baroncelli e Jacopo de' Pazzi sono riuniti attorno ad un tavolo.

  • Stefano: Et beneditio Dei onnipotentis, Patris et Filii et Spiritus Sanctus descendant super vos et maneat semper. (E la benedizione del Dio onnipotente, Padre e Figlio e Spirito Santo scenda su di voi e con voi rimanga sempre)
  • Francesco: (A Stefano) Grazie, padre. (A Bernardo) Bernardo?
  • Bernardo: (Mostrando agli altri ciò che c'è sulla tavola) È tutto qui, spade, bastoni, asce, armature, archi. Hai nostri non mancherà nulla.
  • Stefano: Immagino che questo dono indichi il benestare del Papa.

Rodrigo Borgia entra nella stanza.

  • Rodrigo: Ci ha dato la sua benedizione... purché nessuno rimanga ucciso.
  • Francesco: Saremo tutti al Duomo domattina, signore. Abbiamo collocato l'esca, ma non è stato facile. Quell'idiota del fratello continua a cambiare piani...
  • Bernardo: Sì! Dovremo assicurarci che Giuliano scenda dal letto per andare in chiesa domani.

Tutti i congiurati, tranne Jacopo de' Pazzi, scoppiano in una risata.

  • Rodrigo: Che avete, Jacopo? Temete sospettino qualcosa?
  • Francesco: Impossibile! I Medici sono troppo arroganti o troppo stupidi per accorgersene. Un po' tutti e due.

I congiurati ridono di nuovo.

Conciliabolo Segreto 12.png

Jacopo esprime i suoi timori.

  • Jacopo: Non sottovalutare il nemico, Francesco. O ti sei già scordato di come tuo figlio è stato assassinato?
  • Francesco: (A Rodrigo) Stavolta non ci coglieranno di sorpresa, Maestro. Avete la mia parola.

Francesco porge un accenno di inchino a Rodrigo Borgia.

  • Rodrigo: Molto bene. Ora devo andare. Ho altre faccende da sbrigare prima di far rientro a Roma.
    Signori, domani un nuovo sole sorgerà su Firenze.
    Che il padre della comprensione ci guidi.

I Templari rispondo al saluto del loro Maestro, ripetendolo in coro.
I congiurati concludono il loro incontro ed escono dalla cripta.
Ezio, cercando una via d'uscita, si ritrova in una cripta dove riconosce la tomba dell'Assassino Darius. Dopo averne aperto il sarcofago, Ezio trova al suo interno uno dei sigilli necessari ad ottenere l'armatura di Altaïr, nascosta nel Santuario sotto Villa Auditore. Dopodiché Ezio trova una porta nascosta in una delle pareti della cripta, e trova il passaggio che lo porta ad uscire da un tombino sulla riva del fiume Arno.

Richiuso il tombino dalla quale è riuscito ad uscire dalla cripta, Ezio Auditore da Firenze trova La Volpe ad aspettarlo seduto su una panca vicino a lui.

Conciliabolo Segreto 11.png

La Volpe parla nuovamente con Ezio.

  • Ezio: So dove sarà Francesco e quando, tuttavia...
  • Volpe: Che accade?
  • Ezio: Ho udito qualcosa... Hanno armi sufficienti per un battaglione. Persino il Papa ha dato il suo appoggio.
  • Volpe: Mh... Questo è tipico di Sisto. (Sospiro) Che diavolo hanno in mente di fare?
  • Ezio: Non sono riuscito a carpire i dettagli. Ma riguarda i Medici. E avrà inizio domani mattina al Duomo.
  • Volpe: I Medici assisteranno alla funzione della domenica... Assieme al resto di Firenze. Intendono farlo nel bel mezzo della Santa Messa!
  • Ezio: Beh, mi darà l'occasione per confondermi tra la folla, avvicinarmi e porre fine a questa follia.
  • Volpe: Se ci riescono... Se perdessimo Lorenzo e Firenze cadesse in mano ai Pazzi...
  • Ezio: Questo non accadrà. Promesso.
  • Volpe: Mi auguro che tu abbia ragione.

Ezio lascia La Volpe e si dirige a Santa Maria del Fiore.

Risultato

Ezio apprende il piano dei Templari per prendere il controllo di Firenze e raccoglie uno dei sei sigilli degli Assassini, necessari per ottenere l'armatura di Altaïr che si trova nel Santuario.

Curiosità

  • È possibile uccidere Ilario prima che raggiunga le altre guardie.

Galleria

Inoltre su Fandom

Wiki a caso