Fandom

Assassin's Creed Wiki

Congiura dei Pazzi

2 664pagine in
this wiki
Crea nuova pagina
Discussione0 Share

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Eraicon - AC2.pngEraicon - Rinascimento.png


La Congiura dei Pazzi è stata una cospirazione che ha avuto luogo nel Rinascimento, nella seconda metà del XV secolo, periodo durante il quale la famiglia Pazzi ebbe lo scopo di spodestare la famiglia Medici dal governo della repubblica di Firenze.

La congiura terminò con la morte dell'ultimo membro della famiglia, Jacopo de' Pazzi, nel 1480 a San Gimignano.

Il principale artefice della fine del complotto fu l'Assassino Ezio Auditore da Firenze.

Antefatto

Nel dicembre del 1476, Giovanni Auditore da Firenze, padre di Ezio, chiese al figlio di consegnare due lettere e di ritirarne una terza dalla colombaia a Firenze. Facendo ritorno a casa però, venne a conoscenza che il padre e i due fratelli sono stati arrestati e rinchiusi a Palazzo della Signoria durante la sua assenza.

Dopo aver preso i documenti che testimoniavano l'innocenza degli Auditore e la colpevolezza di Francesco de' Pazzi sull'omicidio di Galeazzo Maria Sforza a Milano pochi giorni prima, Ezio li diede, come da accordi con il padre, ad Uberto Alberti, Gonfaloniere di giustizia di Firenze, il quale però era segretamente un membro dei Templari d'accordo sull'esecuzione della famiglia. Di conseguenza Francesco venne prosciolto e il giorno dopo Ezio assistette alla condanna a morte dei suoi familiari.

Nascita della cospirazione

Incontro a San Gimignano

Nell'aprile del 1477, Ezio e suo zio Mario con i mercenari assaltarono San Gimignano per eliminare definitivamente Vieri de' Pazzi, figlio di Francesco. Durante l'assedio, l'Assassino ascoltò una riunione tenutasi nei pressi della porta nord della cittadina con protagonisti il Gran Maestro dei Templari Rodrigo Borgia, Jacopo de' Pazzi, Francesco e Vieri. Nell'incontro uscì fuori un complotto contro Mario, ma non solo.

Incontro nelle catacombe

Nell'aprile del 1478, Ezio, dopo aver saputo da La Volpe di un incontro segreto nelle catacombe di Santa Maria Novella tra i Templari, si infiltrò nei sotterranei e, dopo aver ucciso delle guardie appostate, riuscì ad arrivare sul luogo dell'incontro. In questa riunione vi parteciparono Francesco, Jacopo, Stefano da Bagnone, Bernardo Baroncelli e Rodrigo Borgia. Il fiorentino capì che l'incontro serviva a mettere i Templari d'accordo sull'attentato da compiere il giorno seguente in Piazza del Duomo contro Giuliano de' Medici e Lorenzo per avere il controllo e per governare Firenze.

Attentato al Duomo

Inoltre su Fandom

Wiki a caso