Fandom

Assassin's Creed Wiki

Contratti (Project Legacy)

2 664pagine in
this wiki
Crea nuova pagina
Discussione0 Condividi

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Eraicon - Mondo reale.pngEraicon - Brotherhood.pngEraicon - Project Legacy.png

PL Contratti.jpg

Mappa dei contratti.

Nel gioco su Facebook Assassin's Creed: Project Legacy erano presenti dei contratti che si potevano svolgere in tutta Europa. Le missioni furono rese disponbili una volta effettuato il collegamento con il file di salvataggio del gioco Assassin's Creed: Brotherhood e dopo aver completato un contratto associato utilizzando gli adepti Assassini di tale gioco. Il completamento di tutte le missioni porta a ricevere il trofeo Risoluto.

Londra, Inghilterra

Enrico VII, del casato dei Tudor, governa l'Inghilterra con un potere inflessibile. Anche se l'Inghilterra gode di pace e stabilità sotto il suo comando, egli potrebbe presto diventare vittima delle manipolazioni dei Templari.

Pretendenti

I Templari lottano attivamente per acquisire il potere sul trono inglese. Re Enrico VII ha già sventato i primi due tentativi, imprigionando Lambert Simnel e impiccando Perkin Warbeck, entrambi pretendenti al trono. Trova le loro connessioni e previeni dei futuri tentativi.

PL Pretendenti.jpg

Pretendenti.

  • Enrico ci informa che entrambi i pretendenti avevano un cospiratore in comune: Margherita di York. Tuttavia lui non può toccarla a causa dei suoi legami di parentela con il sovrano del Sacro Romano Impero.
  • Non riveliamo ad Enrico chi siamo, solo che abbiamo interessi simili. Ci chiede di assicurarci che Margherita muoia "naturalmente".
  • Margherita ritiene di essere al sicuro. Siamo sorpresi di viderla circondata da conscenti, ma non da guardie.
  • Due di noi distraggono il personale di Margherita, sottoponendo loro domande e proposte, mentre un terzo si infiltra nella sua casa.
  • Per evitare di sprecare il nostro veleno su un assaggio di cibo o su un agente intenzionale, separiamo le componenti di una micidiale miscela, innocui finché non combinati all'interno del corpo. Un tocco nel suo cibo, un pizzico sul suo volto dipinto e un po' sul suo cuscino.
  • Margherita di York è morta di una morte "pacifica". Fuori della Confraternita, solo re Enrico conosce il nostro coinvolgimento. Noi faremo credere che i nostri serivizi sono stati acquistati con il denaro del re, ma, in realtà, abbiamo inferto un duro colpo all'operato dei Templari in Inghilterra.

Spegnendo incendi

La morte di Margherita ha inviato i suoi cospiratori alleati ad infestare le strade delle piccole Baronie in tutta l'Inghilterra. Essi invitano il popolo al sollevarsi contro il trono di Enrico. Dobbiamo trovare gli instauratori di queste manifestazioni e ucciderli.

PL Spegnendo incendi.jpg

Spegnendo incendi.

  • Ci travestiamo con degli abiti locali e ci mescoliamo tra le folle agitate, in cerca dei più accesi o dei più convincenti.
  • Questi uomini stanno giocando sull'ignoranza e la paura! Anche se nessun leader è esente dalla corruzione, troviamo molte affermazioni false ed esagerazioni. Tattiche Templari.
  • Uccidere questi uomini sarà abbastanza semplice, ma come affrontare le ripercussioni? Li rendiamo martiri?
  • In defintiva, abbiamo deciso che la volontà di queste persone non è una nostra preoccupazione. Hanno il diritto di esprimere i loro dissensi e chiedere delle attenzioni anche per loro. Con attenzione, con scatti discreti, uccidiamo tutti tranne uno dei Templari. Lo interroghiamo. In cambio della sua vita, egli condivide informazioni inquietanti.
  • Anche se non abbiamo interesse nel proteggere Enrico dal suo popolo, non dobbiamo permettere ai Templari di guidare la ribellione. Non c'è dubbio che li troveremo tra le masse.
  • Il Templare superstite rivela che queste distrazioni erano destinate solo a tenerci fuori dalle loro reali intenzioni - i Templari si sono inseriti nella Camera Stellata, l'alto tribunale segreto d'Inghilterra!

La Camera Stellata

Re Enrico utilizza la Camera Stella per testare potenti figure pubbliche senza alcuna conoscenza pubblica del procedimento. Ora che il nostro nemico ha lavorato sulla sua strada nel tribunale, possono esercitare un'arma molto pericolosa.

PL La Camera Stellata.jpg

La Camera Stellata.

  • Enrico utilizza la Camera anche per castrare i nemici politici più pericolosi. Se prende di mira i nostri alleati, il danno potrebbe essere immenso. Identificheremo ed elimineremo i Templari.
  • Chiediamo direttamente al re se dubita di qualsiasi membro del Consiglio. Lui non risponde. Ci consiglia di cessare con la nostra indagine. Noi corrompiamo alcuni uomini della sua corte e scopriamo quache diceria vaga.
  • Ignorando ulteriormente la richiesta di Enrico, cominciamo a pedinare i membri del Consiglio. Noi li minacciamo per vedere come reagiscono, ma non battono ciglio. Forse il Templare stava giocando con noi?
  • Contatto! Due ambasciatori da Roma sono arrivati e si sono incontrati con quattro membri anziani della Camera Stellata. Le lettere consegnate dagli ambasciatori recano il sigillio dei Borgia! Un inglese le firma e le restituisce!
  • Tendiamo un'imboscata al convoglio dei Borgia, e uccidiamo facilmente i due uomini prima che possano reagire. La lettera mette in guardia sulla nostra interferenza nelle trame dei Templari. Faremo girare la lettera e lasceremo che il re tratti con i suoi uomini.
  • Abbiamo adescato i Templari seduti sul Consiglio della Camera Stellata e li abbiamo consegnati alla guardia di Enrico. In segno di gratitudine, il re ci ha offerto uno dei seggi liberi. Lasceremo agli anziani della Confraternita la decisione di reclamarla.

Colonia, Germania

Il Sacro Romano Impero di Massimiliano celebra la sua cultura fiorita, la scienza e la riforma, vedendo avanzamenti significativi in Germania. La Confraternita sta seguendo con attenzione questi progressi.

Menzione dimenticata

Lo storico Conradus Celtis concentra i suoi studi sulla storia del mondo, piuttosto che su una singola regione. Anche se i suoi obiettivi sono ammirevoli, ha scoperto un bel po' di segreti che devono rimanere celati.

PL Menzione dimenticata.jpg

Menzione dimenticata.

  • I nostri contatti in Germania organizzano un incontro con Celtis. Gli abbiamo offerto conoscenze riguardo a società e culti segreti. Un offerta che, a quanto ci viene detto, ha accettato immeditatamente.
  • Celtis è un galantuomo, mi tratta come un un ospite d'onore. Egli sembra aver capito chi sono.
  • Lui non perde tempo, informandomi che sta scrivendo un libro sul nostro Ordine nel corso della storia. Nego il nostro ruolo in qualsiasi ordine e lui, sempicemente, sorride.
  • Chiede di vedere la mia lama celata. E' vero che ho amputato il mio dito per dimostrare la mia lealtà? Studia il mio guanto e chiede chi è che ci guida.
  • Mi rivela che ci vorrebbe ritrarre come eroi, che la storia dovrebbe celebrare il nostro operato. Spiego perché questo non deve accadere. Perché non accadrà. Mi duole minacciare questo studioso, ma devo.
  • Celtis si impegnerà a mantenere il nostro segreto, anche se ha perso anni di lavoro. Protesta, ma prendo il suo lavoro e lo porto a Roma con me. E' troppo rischioso. Ma nonostante tutto, penso che abbiamo guadagnato un alleato con il potere di scrivere la storia.

Tassa scolastica

L'elettore Federico der Weise intende costruire un'università a Wittenberg, una di quelle dedite alla riforma religiosa. Anche stavolta, i Borgia preparano una tangente per Federico e i suoi colleghi, così da convincerli ad abbandonare il loro "sciocco" progetto. Intercetteremo il denaro.

PL Tassa scolastica.jpg

Tassa scolastica.

  • Arriviamo a Wittenberg e ci procuriamo alcuni costumi squallidi. Attacheremo come dei banditi!
  • Intercettiamo il convoglio dei Borgia fuori dalla città. I nostri costumi fanno il loro lavoro; il cocchiere risponde cercando di far girare il carro intorno a noi per fuggire!
  • Il cocchiere non riesce a mantenere il controllo e la carrozza si capovolge! I soldati di scorta ne escono fuori, e noi li eliminiamo.
  • Il cocchiere arranca via su una gamba rotta. Lo lasciamo andare, intanto recuperiamo le casse nascoste all'interno del relitto stradale.
  • Gli insegnati di Weise intendono mettere in discussione le pratiche di Rodrigo e della sua cerchia. L'apertura di una sfida è solitamente affrontata con la violenza da parte dei Borgia. Perché inviare una tangente? Questi uomini devono essere molto potenti.
  • Abbiamo fatto di tutto per garantire che i Borgia crederanno che il loro denaro è stato rubato dai banditi. Nel frattempo, l'università ha ricevuto uno straordinario contributo da un donatore anonimo.

Mosca, Russia

Non appena Ivan III Vasilyevich cerca di espandere il potere e il territorio di Mosca, si concentra internamente sulla sicurezza e sulla conoscenza. Pochissime informazioni ci arrivano da Mosca e per quanto riguarda le alleanze e le ambizioni di Ivan, siamo abbastanza ciechi.

Fine silenziosa

Uno dei nostri Fratelli a Mosca, Pietro Antonio Solari, è scomparso, lasciandoci all'oscuro dei piani di Ivan. Utilizzeremo tutti i mezzi necessari per scoprire cosa è accaduto a Solari e se non siamo stati compromessi.

PL Fine silenziosa.jpg

Fine silenziosa.

  • Solari è stato inviato a Mosca alcuni anni fa, insieme a molti dei nostri Fratelli. Tutti loro erano architetti italiani ingaggiati personalmente da Ivan per restaurare il Cremlino, dove inizieremo la nostra ricerca.
  • Con attenzione, con movimenti coordinati, ci infiltriamo nei corridoi sorvegliati della cittadella e procediamo verso il nostro obiettivo.
  • Molto è cambiato dal rapporto iniziale di Solari. La ristrutturazione di Ivan ha reso quasi inutile la nostra mappa. Eppure, riusciamo a trovare una volta con delle incisioni memorizzate.
  • Mentre forziamo la sarratura, due guardie entrano nel corridoio di collegamento. Non abbiamo motivo di uccidere questi uomini, perciò li attiriamo nella stanza e li colpiamo, rendendoli inconsci!
  • Prendiamo molti documenti, così da poter continuare nell tentativo di colmare le lacune lasciate dal nostro agente scomparso.
  • I nostri traduttori dicono che Pietro è stato assassinato. I registri mostrano che il sicario è un'altro italiano che utilizza il nome di "Aristotele".

Inseguendo fantasmi

Ridolfo "Aristotele" Fioravanti era un'altra delle spie inviate a Mosca per lavorare sul Cremlino a fianco di Pietro. Credevamo fosse morto almeno vent'anni fa. Se è vivo, dobbiamo trovarlo.

PL Inseguendo fantasmi.jpg

Inseguendo fantasmi.

  • Cominciamo la nostra caccia nel Cremlino, offrendo piccole quantità di denaro anche per la più selvaggia delle dicerie. Molte delle storie si contraddicono a vicenda, ma una cosa è chiara: Aristotele è vivo!
  • Alla fine, ci dirigiamo verso una chiesa vicina, dove, presumibilmente, Aristotele si nasconde tra il clero. Aspettiamo, pazienti, osservando in caso di eventuali segnali da parte di nostro Fratello.
  • Osserviamo come il ministro dei sacerdoti assiste i poveri per le strade fuori dalla loro chiesa. Portano cibo e vestiti per i meno fortunati. Questi vagabondi devono conoscere Aristotele.
  • Chiediamo ai mendicanti di Aristotele. Essi rispondono violentemente, ci spingono e urlano! Lo stanno nascondendo!
  • Sguainiamo le nostre spade e la folla si allontana! Credendo il suo popolo in pericolo, Aristotele avanza di fronte a noi! Egli implora di parlarci in un posto tranquillo.
  • Aristotele ci dice che Ivan è in procinto di scoprire la verità sul nostro Ordine, che l'inganno era necessario. Lo riporteremo di nuovo a Roma per un ulteriore interrogatorio.

Capri espiatori

Aristotele ci informa che gli uomini di Ivan hanno ucciso Solari. Ivan sapeva che Aristotele e Solari erano entrambi spie, ma non riuscì a capire per chi lavorassero. Ora, Ivan crede di essere vicino allo scoprire di un grande complotto, quindi dovremo dargliene uno - quello falso.

PL Capri espiatori.jpg

Capri espiatori.

  • Ivan ha già iniziato a cercare la prova di una riemersione della Setta Strigolniki, un culto che è scomparso nel secolo scorso. Dice che Aristotele è il responsabile della loro rinascita. Ci mostra i suoi piani.
  • Attualmente la Strigolniki non esiste, ma la gente di Mosca lo crede. Aristotele ha inventato falsi personaggi, firme e comunicazioni dalla setta. Aiutiamo a distribuire le sue finte predicazioni.
  • Le tattiche di Aristotele sono brillanti. Le guardie di Ivan iniziano ad assaltare palazzi abbandonati dove non si verificano eventi particolari. Manifesti di arresto ritraggono facce inesistenti. La paranoia dilaga.
  • I migliori agenti di Ivan stanno indagando sulla setta; sogli gli stessi due che indagano sulla nostra Confraternita. Sono uomini crudeli, e quasi uccidono un uomo per informazioni che non possiede. Noi interveniamo.
  • Lasciamo i due cadaveri appesi alle travi di una chiesa, il simbolo della Strigolniki è scolpito sulle tavole sotto di loro. Aristotele lascia una nota per Ivan, dichiarandosi il capo della setta.
  • L'indagine di Ivan sulla Confraternita è finita. La morte di due dei suoi migliori agenti è stata collegata alla setta Strigolniki. Abbiamo inviato nuove spie a Mosca e ci invieranno un rapporto annuale.

Parigi, Francia

Re Luigi XII, del casato dei Valois, governa la Francia da lontano. Le sue conquiste militari lo hanno momentaneamente sottratto al suo trono.

Criticismo distruttivo

Attualmente Luigi XII si sta scontrando con Ferdinando II per il possesso di Napoli, lasciando i ministri degli esteri a governare in sua assenza. Questi uomini sono corrotti dai Borgia e hanno preso di mira uno degli avversari di Rodrigo - il riformista religioso Erasmo da Rotterdam. Dobbiamo proteggerlo.

PL Criticismo distruttivo.jpg

Criticismo distruttivo.

  • Pediniamo il parroco olandese fino ad una chiesa di Parigi, dove egli studia abitualmente. I priori ci dicono che deve partire, poiché teme lo scoppio della peste in tutto il paese.
  • Erasmo cerca di acquistare una carrozza fuori città, pertanto anche noi visitiamo le scuderie. Come previsto, lui assolda dei cavalieri per il suo viaggio, ma gli viene offerto un'altro posto in un convoglio di uno sconosciuto. Un Borgia, senza dubbio.
  • Seguiamo il convoglio fino ad una piccola villa fuori Parigi. E' ben sorvegliata e scarsamente illuminata. Cominciamo ad individuare i nostri bersagli.
  • I nostri attacchi sono coordinati e letali! Le guardie di pattuglia crollano all'unisono!
  • Ci addentriamo all'interno, incontrando un gruppo di guardie superstiti che hanno sopravvalutato le loro difese. Li eliminiamo prima che possano raggiungere le loro armi! Dentro la villa troviamo Erasmo legato all'interno di una piccola cella.
  • Il sacerdote è salvo, ma ci ha fornito alcune notizie inquietanti. Era tenuto prigioniero insieme ad altri, tra cui un membro della nostra Confraternita. Non siamo riusciti a scoprire dove lo tengono o quali informazioni sono state rivelate durante la tortura.

Sul sentiero

Sappiamo che Luigi XII ha lasciato il suo regno nelle mani dei Templari fedeli ai Borgia. Essi hanno catturato uno dei nostri Fratelli e lo sottopongono alla tortura, sperando di sciogliergli la lingua. Se lo spezzano, il danno potrebbe essere sconcerante, dobbiamo trovarlo subito!

PL Sul sentiero.jpg

Sul sentiero.

  • Al nostro arrivo in Francia, troviamo la popolazione desiderosa di parlare a riguardo della corruzione e della cospirazione. Anche se gran parte di esse sono soltato voci, troviamo dei contatti affidabili.
  • Siamo stati condotti dall'arcivescovo Georges d'Amboise, capo consigliere di Luigi. Il Borgia potrebbe già avere i suoi servizi. Lo seguiamo per tutta la città, aspettando di trovarlo da solo.
  • Afferriamo d'Amboise e lo trasciniamo in un vicolo, lontano dagli sguardi pubblici. E' in panico, teme per la sua vita. Non sbaglia ad avere paura. Ci fornisce una lista di ministri che crede siano coinvolti.
  • I ministri sono distratti, ostentando le loro alleanze per ottenere più potere. Dividiamo le nostre forze e agganciamo tre uomini.
  • Ognuno di noi ha ricevuto solo brandelli di informazioni, ma insieme, otteniamo molto di più!
  • Al crepuscolo, seppelliamo i tre ministri fuori dalla città. La loro scomparsa dovrebbe causare un'arresto nei piani di Cesare. Ora sappiamo dove trovare il nostro Fratello prigioniero, ma saranno ben protetti. Abbiamo bisogno di tempo per prepararci.

Uomo a terra

Non c'è più tempo da perdere! Assalteremo il maniero in cui è tenuto prioniero nostro Fratello. Se vive ancora, lo libereremo.

PL Uomo a terra.jpg

Uomo a terra.

  • Il maniero si trova nelle profondità di una fitta foresta. Le mura sono ripide, ma non oltre le nostre possibilità. Dietro di esse, mercenari specializzati soppesano imponenti lance.
  • Cerchiamo di occultare i nostri movimenti, ma questi uomini ci stavano aspettando! Controllano le cime delle pareti così come gli intorno a loro.
  • Se la furtività non è un opzione, siamo disposti a combattere. Scagliamo bombe fumogene oltre il muro e ci avventiamo sui bersagli.
  • Soffochiamo i nostri nemici, attaccando in due su uno ove possiamo! Distraendo la punta della lancia e colpendo sui fianchi!
  • I lancieri cadono nelle nostre trappole, ma la lotta è dura; molti di noi sono già malconci e sanguinanti quando entriamo nel maniero!
  • Abbiamo trovato nostro Fratello, ma le sue gambe sono state torchiate. E' rimasto forte, dando loro più sentieri falsi che reali informazioni. Prima di morire, ci da un avvertimento, qualcosa che ha sentito dai suoi aguzzini Templari: dobbiamo diffidare dagli Orsini.

Vienna, Austria

L'esperienza bellica del Sacro Romano Impero ha insegnato a Massimiliano I le debolezze dell'affidarsi su mercenari di eserciti stranieri. Crediamo di aver trovato un modo per corromperlo, così da rivoltarlo contro eventuali alleati che può avere a Roma. Forse possiamo smembrare ulteriormente l'attenzione dei nostri nemici.

Uno schiaffo in faccia

Massimiliano ha subito una pesante sconfitta da parte dei mercenari svizzeri durante la Guerra di Svevia. Sarebbe scioccato dal sapere che i hanno Borgia hanno assunto proprio dei comandanti svizzeri per la milizia papale, gli stessi comandanti che gli hanno dato così tanti problemi.

PL Uno schiaffo in faccia.jpg

Uno schiaffo in faccia.

  • I comandanti svizzeri dei mercenari dei Borgia spesso bevono fino a notte fonda in una taverna molto popolare. Li troviamo riuniti intorno ad un tavolo. Sono forti, ma anche carismatici.
  • Beviamo insieme, ascoltando le loro storie e inventandone di nostre. Cerchiamo diverse volte di convincerli ad andarcene, ma mettono in discussione le nostre ragioni, a volte desiderando di combattere.
  • Aspettiamo che siano ubriachi per mettere del sonnifero nelle loro bevande!
  • Portare i nostri "amici" ubriachi per le strade di Roma non è un problema, ma i nostri bavagli si rivelano inefficaci quando si svegliano. Per fortuna abbiamo pagato bene il nostro cocchiere perché ignori queste cose.
  • Presentiamo i nostri prigionieri a Massimiliano, che è prevedibilmente indignato, ma non sorpreso.
  • Massimiliano ci ringrazia per i nostri sforzi e ci ricompensa bene. Il pagamento reale, tuttavia, è sapere che abbiamo eliminato i comandanti chiave dei Borgia e che Massimiliano taglierà temporaneamente i finanziamenti per i Borgia, mentre indaga ulteriormente.

Innalzare un'armata

I prigionieri svizzeri che abbiamo consegnato a Massimiliano sono ora al suo servizio come istruttori. Ma dato che siamo molto più abili degli svizzeri, hanno chiesto anche il nostro ingaggio. Gli insegneremo a combattere.

PL Innalzare un'armata.jpg

Innalzare un'armata.

  • Indossiamo abiti da condottieri, facendo attenzione a non dar via i nostri "segreti", e torniamo a Vienna.
  • In un primo momento gli svizzeri non sono felici di vederci, ma presto riconoscono la nostra astuzia. Parlano di noi come "i colleghi", ma non condivideranno le loro bevande.
  • Massimiliano a convocato Georg von Frundsberg, il suo miglior cavaliere, perché possa lavorare con gli svizzeri per formare una fanteria abbastanza forte da competere con le sue unità.
  • Attraverso la nostra conoscenza combinata, siamo in grado di mettere in moto una sistema di rigorosa formazione, difficile anche per la più forte delle reclute.
  • Abbiamo creato l'inizio di una potente armata e, soprattutto, un'armata più fedele al comando del denaro.
  • Con la nostra assistenza, Massimiliano e von Frundsberg hanno formato il primo dei Landsknechte, che sul campo di battaglia rivaleggia sicuramente con i mercenari svizzeri. Egli ci ha offerto un reggimento dei suoi migliori Landsknechte, se mai ne avessimo bisogno.

Lisbona, Portogallo

Re Manuel ha portato grande ricchezza al Portogallo, nonché un incessante unità per dominare le rotte commerciali navali e scoperte territoriali. Con un tale potere in fioritura, le sue ambizioni diplomatiche ci preoccupano.

Una fugace possibilità

Le nostre attività in India hanno suscitato grande preoccupazione per i legami di re Manuel con i Templari. Da dove prendere le sue informazioni? Quali sono le sue intenzioni?

PL Una fugace possibilità.jpg

Una fugace possibilità.

  • L'entrata in Portogallo si rivela fastidiosa. Manuel ha ordinato una rigida sorveglianza su tutto il traffico navale e noi siamo in ritardo da ore, così presentiamo i nostri documenti falsi e raccontiamo le nostre bugie.
  • Troviamo un anello debole nel Consiglio di Manuel, un uomo indulgente e dalle pratiche ripugnanti. In un paese martellato da crescenti ideali religiosi, potremmo facilmente mettere quest'uomo in pericolo. Glie lo diciamo.
  • Inizia a parlare, ma le sue storie sono insignificanti. Lui conosce di più! Infilziamo una lama nel suo ventre sporgente!
  • Inizia a raccontare nuove storie. Quelle buone. Come temuto, i Borgia hanno una mano ferma negli affari del Portogallo, come in Spagna. Promesse di matrimoni. Terre. Le offerte segrete sono sbalorditive!
  • Ci guardiamo l'un l'altro, incapaci di assorbire rapidamente tutte le questioni in cui ci siamo gettati. Conquistadores con istruzioni crudeli. L'inquisizione. Calicut.
  • Dobbiamo fare in fretta - Manuel sta costruendo un'enorme flotta per il suo pluripremiato esploratore, Vasco da Gama. Sta pianificando rappresaglie a Calicut. Un altro favore per i suoi padroni Borgia. Dobbiamo mettere in guardia i nostri Fratelli! Qui in Portogallo la minaccia dell'esodo cresce.

Esodo

Sotto la pressione della Spagna, re Manuel I ha ordinato l'espulsione della popolazione abraica dal suo paese. Tuttavia, i suoi uomini pattugliano il porto, bloccando ogni via fuga e costringendo la conversione al cristianesimo. Coloro che rifiutano la conversione religiosa vengono picchiati, o peggio! Faremo tutto il possibile per aiutare.

PL Esodo.jpg

Esodo.

  • Inviamo informazioni a tutti i nostri contatti in Portogallo, così sapremo dove incontrarci. Guardie portoghesi simpatizzanti degli Ebrei ci hanno permesso di usare un porto abbandonato. Ci hanno consegnato tre navi, anche se non sono sufficienti.
  • Non possiamo aiutare quelli intrappolati nelle città; non possiamo affrontare da soli le truppe portoghesi. Lunghe ore passano, e cominciamo a perede la speranza che uno qualsiasi dei nostri alleati sia sopravvissuto.
  • Infine, cominciano ad arrivare volti familiari! Studiosi e artigiani. Le loro famiglie. Tutti sono ansiosi di partire, ma dobbiamo aspettare ancora un po'. Ne arriveranno molti più!
  • Ne arrivano altri, feriti, inseguiti da soldati beffardi. Sono sorpresi di trovare una forza armata che li aspetta!
  • Spinti dal disgusto, ci avventiamo sui soldati portoghesi! Sono semplici per noi e subito ricopriamo la spiaggia dei loro corpi!
  • Sovraccarichiamo le nostre navi, salvando migliaglia di vite. Non è sufficiente! Le situazione in Portogallo rimane grave.

Prababilità di scontro

Torniamo a Lisbona con armi, provviste e armature semplici. Insegneremo agli oppressori come usarle, dando loro istruzioni per colpire nuovamente gli uomini di Manuel dalle ombre, senza sollevare allarmi.

PL Probabilità di scontro.jpg

Probabilità di scontro.

  • Non abbiamo le risorse per combattere la loro guerra, ma faremo del nostro meglio per aiutarli a sopravvivere ad essa. Se siamo in grado di allenare i più forti tra loro, essi addestreranno il resto.
  • Equipaggiamo i nostri alleati, ma non sono combattenti. Sono mercanti e artigiani, filosofi e inventori. Noi non li incoraggiamo a combattere. Chiedono una mano.
  • La nostra formazione è breve, ma brutale. Non possiamo sperare di insegliargli la padronanza delle loro armi, perciò ci concentriamo sulla tattica. Sorprendere. Scioccare. Intimidire. Alcuni sono inorriditi, motivo per cui queste tattiche funzionano.
  • Condividiamo i nomi che abbiamo scoperto con i ribelli. Persone la cui morte causerà una grave confusione tra le truppe nemiche. Non saranno facili da raggiungere.
  • Prima di andarcene, ci offriamo ancora una volta di portare molta più gente con noi. Molti pochi accettano.
  • Essi si ribelleranno a Manuel e uccideranno molti dei suoi soldati, ma la vittoria è comunque considerata impossibile. Tuttavia, se il loro operato occupa Manuel, terranno la sua attenzione fuori dalle richieste dei Templari e noi avremo più spazio per respirare altrove nel mondo.

Barcellona, Spagna

La regina Isabella e re Ferdinando sono cattolici sovrani di Spagna. La loro magistrale diplomazia e le iniziative religiose hanno attirato l'attenzione dei Templari in passato. Non deve accadere ancora.

Raccogliendo i pezzi

Dopo la morte di Luis de Santángel, non abbiamo più occhi all'interno della cerchia reale spagnola. L'influenza dei Templari sulla regina Isabella ci ha sempre interessato, ma senza Luis che consegna rapporto sulle sue attività, siamo abbastanza disinformati.

PL Raccogliendo i pezzi.jpg

Raccogliendo i pezzi.

  • Iniziamo una lunga avventura in Spagna nel tentativo di infiltrarci alla corte della regina. Entriamo con la nomea di emissari da Roma.
  • Stiamo attenti ad avitare chiunque abbia un potere significativo, ma riusciamo a trovare un piccolo funzionario che ci indica le vecchie stanze di Santángel.
  • La stanza di Santángel è stata spogliata, tutte le tracce del suo lavoro sono apparentemente perdute. Fortunatamente, possiamo vedere ciò che i Templari non notano. Troviamo il suo diario nascosto in un incavo sul muro!
  • Mentre usciamo dalle camere, veniamo fermati dalle guardie spagnole! Chiedono di perquisirci!
  • Consegno il diario di Santángel, sapendo già cosa troveranno. Testi religiosi. Studi. Il contenuto reale è nascosto dietro la facciata. Non impressionati, ci riconsegnano il libro e ci lasciano passare.
  • Il tomo ci rivela parecchio! Anche se gli spagnoli credevano Santángel un fedele collaboratore, egli ha lentamente avvelenato la regina. Rappresaglia probabilmente, per l'inquisizione e il massacro della sua famiglia; ma forse c'è di più...

Identica pressione

Dobbiamo stabilire l'estensione dell'influenza sulla regina Isabella e re Ferdinando. Sono potenti, ma imprevedibili. Se stanno aiutando i Borgia, dobbiamo fermarli.

PL Identica pressione.jpg

Identica pressione.

  • Pediniamo Isabella e studiamo le sue abitudini. Ella è sempre accompagnata dalle sue guardie personali, il che rende il nostro compito difficile, ma non osserva frequentemente i tetti!
  • Trascorre la maggior del tempo con i consulenti religiosi. La sua fede l'ha già spinta agli estremi, causandogli grande sofferenza attarverso l'inquisizione.
  • Osserviamo i sacerdoti e i profeti manipolare con facilità la loro regina. Strano che ella domini la politica, ma desideri lasciare che siano altri a controllare tutte le questione di fede. Una debolezza.
  • Intercettiamo i suoi corrieeri, recuperando lettere pericolose. Condanne a morte. Offerte mediate dai Borgia. Cesare sta cercando di influenzare il Portogallo. La Spagna ha il potere di aiutarli.
  • Le lettere di Cesare sono punteggiate di minacce, sostenute dalla chiesa di suo padre. Per una intensamente religiosa come la regina, la situazione deve essere triste.
  • La regina Isabella ha scelto di servire segretamente i Borgia, piuttosto che ribellarsi, e anche adesso, il suo potere su Manuel I di Portogallo minaccia di doffonder eulteriormente la sua vile inquisizione. Il suo regno deve finire.

Chiusura

Finiremo ciò che ha iniziato Luis de Santángel. Avveleneremo la regina Isabella. Accopiata a suo marito e sotto la direzione dei Borgia, ella ha troppo potere.

PL Chiusura.jpg

Chiusura.

  • Nascosti all'interno del diario ci sono le ricette e le quantità di dose velenifera di Santángel. La dose da lui somministrata dovrebbe essere fatale.
  • Decidiamo di raddoppiare la dose. Non possiamo permetterci di lasciare a Cesare una qualsiasi quantità di potere sul trono di Spagna.
  • Il diaro di Santángel cita una delle serve di Isabella come una sua complice. Dalla morte di Santángel, lei non deve essere stata capace di creare il veleno da sola.
  • Santángel significava molto per questa donna e lei piange ancora la sua morte. Le diciamo che c'è un modo per finire quello che hanno iniziato. Possiamo fornirle il veleno.
  • La serva esita, ma le mostriamo il diario e le voci nascoste che cantano le sue lodi. Si fida di noi. Continuerà il piano di Santángel.
  • La regina Isabella sta morendo, ignara della sua afflizione. Non abbiamo lasciato lacuna prova che implichi il tradimento. Possiamo solo sperare che la sua morte incrini la determinazione di Ferdinando. Egli potrebbe anche scagliarsi contro i Borgia.

Costantinopoli, Impero Ottomano

Il sultando Bayezid II governa l'Impero Ottomano con una solo mano salda. Egli controlla pure la loro letale potenza navale; non dobbiamo mai sottovalutare la sua forza, ne permettere ai nostri nemici di influenzarlo.

Nemico del mio nemico

Rodrigo è diffidente riguardo qualsiasi pace tra Venezia e l'Impero Ottomano, anche se essa si avvicina. Possiamo star certi che i mercenari dei borgia cercheraanno di compromettere questo trattato, quindi dovremo stare in guardia.

PL Il nemico del mio nemico.jpg

Il nemico del mio nemico.

  • E' fondamentale che il nostro coinvolgimento rimanga segreto. Opereremo nelle ombre. Avere successo significa rafforzare i nemici dei Borgia.
  • Iniziamo a pattugliare il porto di Roma, cercando eventuali interferenze dei Borgia. Giorni dopo, la troviamo! Circa una dozzina di uomini a bordo di una nave diretta a Costantinopoli!
  • Questi uomini sono alcuni dei miglior sicari di Cesare, i quali superano il nostro piccolo gruppo. Potremmo provare ad affrontarli, ma abbiamo trovato un modo più semplice.
  • Mentre la nave lascia il porto, le spariamo un pioggia di frecce infuocate. Quelli che non muoiono nel nostro attacco iniziale vengono gettati fuori. Puntiamo le teste che si innalzano in aria e nuotano lontano dal relitto!
  • Abbiamo attirato troppa attenzione! Fuggiamo dalle guardie dei Borgia, ma il nostro compito è finito. Domani, faremo rotta per Costantinopoli.
  • Sotto la nostra acuta manipolazione, il sultano di Costantinopoli e il Doge di Venezia sono riusciti a raggiungere un accordo. Il libero commercio ha ripreso, ma cosa ancora più importante, abbiamo indebolito i Borgia.

Era della scoperta

Mentre le potenti nazioni lanciano le loro spedizioni in mari insesplorati e sostengono le terre del Nuovo Mondo, noi ci assicuriamo che la nostra Confraternita di espanda, così da mantenere sotto controllo il nostro nemico. Abbiamo un'opportunità.

PL Era della scoperta.jpg

Era della scoperta.

  • Un eccezionale cartografo ottomano, Piri Reis, ha cominciato a tracciare mappe dettagliate dei territori appena scoperti. Troveremo il suo laboratorio e ruberemo ciò che possiamo.
  • Piri Reis è abile in ciò che fa, ma spesso viene convocato all'estero per il combattimento navale. Individuiamo la sua bottega, ma ci siamo informati sulla sua assenza in città per il mare. Perfetto.
  • Aspettiamo, finché possiamo passare sotto il velo della notte. La serratura della bottega è semplice. Entriamo invisibilmente!
  • Fantastiche mappe e intarsi decorano ogni parete e tavola della bottega! La grafia cambia da mappa a mappa, poiché ci dicono che Piri Reis sta studiando l'andamento degli altri paesi. Dove tiene i suoi lavori?
  • Certo! Troviamo le mappe che ci interessano sotto ad una cartina malconcia sistemata sul tavolo principale. Sono stupefacenti! Terre di cui non abbiamo sentito parlare, ritratte nei minimi dettagli. Le prendiamo!
  • Non mettiamo in dubbio l'accuratezza di queste mappe, ma siamo sopraffatti dalla necessità di agire in fretta. Alcune di queste mappe tracciano la rotta del nostro nemico comune verso le nuove colonie. Dobbiamo infiltrarci in queste spedizioni e garante che siano equamente distribuite nel Nuovo Mondo.

Erbacce e semi

Il sultano ottomano Bayezid II ha offerto rifugio alle vittime dell'inquisizione, che ora fuggono dalla Spagna e del Portogallo. Tuttavia, re Ferdinando ha inserito delle spie tra la popolazione migrante. Dobbiamo adescare queste spie e sostituirle.

PL Erbacce e semi.jpg

Erbacce e semi.

  • Bayezid intuisce che queste persone renderanno il suo impero più forte, così come indeboliranno quelli di Ferdinando, Isabella e Manuel. Questa comunità fiorisce di artisti, scienziati e filosofi. Abbiamo deciso di incontrarli.
  • Gli uomini di Ferdinando sono difficili da individuare. Ha scelto agenti che eranò già parte della comunità migrante; deve aver pagato una piccola fortuna per ottenre la loro fedeltà dopo l'inquisizione.
  • I fedelissimi di Ferdinando non rivelando nulla di se stessi. Semplicemente non ci sono voci da ascoltare. Osserviamo in cerca di un qualche comportamento strano e incontri tra piccoli gruppi di persone. Nulla sembra sospetto.
  • Ferdinando ha sguinzagliato i suoi agenti! E' arrivata una barca piena di mobili di lusso e statue preziose. Una tangente! Osserviamo l'entrata, pronti ad intercettare chiunque verrà a reclamare questi oggetti.
  • A fine giornata, abbiamo catturato una dozzina di uomini. Minacciamo di esporli tra gli altri profughi come agenti della Spagna, e loro confessano rapidamente. Le loro morti sono veloci; non possiamo permetterci di lasciarli vivere.
  • Dopo l'eliminazione delle spie di Ferdinando, siamo in grado di inviare molte delle nostre a sostiruirle. Questi uomini non avevano amici tra i rifugiati, ne storie da raccontare a causa dei rischi. I nostri Fratelli assumeranno le loro identità e lavoreranno per stabilire una gilda qui.

Calicut, India

La città indiana di Calicur, è un importante centro commerciale di spezie esotiche sotto il controllo dei Samoothiri. Il nostro Ordine ha stabilito una gilda vicino alla riva, così da osservare il porto, brulicante delle potenze mondiali che cercando di controllarlo.

Vessato

Manuel I di Portogallo ha mandato la flotta di Pedro Álvares Cabral a Calicut, il commercio di spezie è solo una copertura per il vero scopo: pensiamo vogliano stanare la nostra gilda contenuta in città!

PL Vessato.jpg

Vessato.

  • I nostri Fratelli in India contano su di noi per aiutarli a resistere. Il viaggio sarà lungo, ma non li lasceremo soli!
  • I nostri Fratelli in India ci hanno i magazzini e le botteghe di Cabral. Li radiamo al suolo e aspettiamo la sua risposta!
  • Cabral ha pagato molti degli abitanti per sostenere la sua forza. Li osserviamo mentre si rimestano per spegnere degli incendi. Parecchi comandanti portghesi gli urlano ordini. Questi uomini sono i nostri bersagli!
  • Vestiti come dei lavoratori, trasportiamo le morse velenose delle nostre lame per i comandanti chiave. Una piccola puntura e delle lievi irritazioni precedono un successivo, agonizzante minuto di morte.
  • All'indomani delle nostre uccisioni mirate, Cabral ordina la ritirata! I suoi uomini si rimescolano nelle loro navi, prendendo quante merci possono. La gente di Calicut si unisce alla nostra caccia, furiosi per gli abusi subiti sotto l'occupazione di Cabral!
  • Abbiamo costretto Cabral a tornare dal suo re, con solo quattro delle sue tredici navi. Attraverso l'interrogatorio di uno dei suoi comandanti, i nostri timori sono stati confermati: Cabral non aveva alcun interesse nel commercio. Conosceva la posizione della nostra gilda.

Atto di svanimento

I nostri problemi con il Portogallo non sono finiti! Le nostre spie hanno appreso informazioni riguardo la delusione di Manuel verso Cabral e la sua imminente risposta alla nostra sfida a Calicut. Dobbiamo tornare a avvertire i nostri Fratelli!

PL Atto di svanimento.jpg

Atto di svanimento.

  • Vasco da Gama ora naviga verso Calicut con un battaglione di ottocento soldati scelti. Le implicazioni dovrebbero essere ovvie! Ci imbarchiamo a bordo di un mercantile e facciamo vela per l'India.
  • Arriviamo prima del nostro nemico. Non c'è tempo per organizzare una difesa. Diamo avvertimenti, invitando i civili ad evacuare! Molti non ascoltano!
  • Aiutiamo i nostri Fratelli ad occultare la loro gilda, nascondendo cimeli e documenti, aiutando i loro amici e lo famiglie a fuggire.
  • La flotta di Gama è arrivata! Egli ha chiesto l'espulsione di tutti i musulmani, pur sapendo che il suo ordine porterà solo violenza!
  • L'assalto di Gama su Calicut è implacabile! Bombarda la città e fa strage di centinaia di uomini, donne e persino bambini! La sua crudeltà nei confronti dei suoi sfortunati prigionieri è deplorevole!
  • La Confraternita è sopravvissuta, solo per testimoniare la distrubuzione di diversi capitani di Gama volti a controllare la città portuale.

Insidioso

Manuel si sforza di mantenere la sua presa su Calicut, lasciandosi dietro molti capitani di Gama a schiacciare qualsiasi resistenza. Colpiremo questi uomini indossando degli abiti locali.

PL Insidioso.jpg

Insidioso.

  • Il martoriato popolo di Calicut è felice di fornirci gli approvvigionamenti di cui abbiamo bisogno. Assembliamo un esercito di Assassini mascherati.
  • Le tattiche usate contro gli uomini di Cabral non funzionano qui. Dobbiamo uccidere in piena vista. Dare l'esempio! La facciamo pagare ai nostri avversari, lancinandoli dozzine di volte ciascuno. Ruggiamo!
  • Facciamo eco della crudeltà di Gama quando si tratta dei suoi uomini. Soffrono, Urlano. C'è disordine disturbando i lavori, ma è necessario.
  • Diversi portoghesi fuggono su una piccola barca. Li lasciamo. Qualcuno deve riferire al loro re. Qualcuno deve avvertirlo che non è il benvenuto qui.
  • Abbiamo donato alla gente di Calicut un'altra vittoria, anche se devono ancora riprendersi dall'assalto di Gama. Potrebbe esserci una rappresaglia, ma dicono che saranno pronti.
  • Abbiamo paralizzato gli sforzi di Manuel a Calicut; più specificatamente, i suoi sforzi per rimuovere la nostra presenza. Non siamo riusciti a rintracciare la fonte delle sue informazioni, ma sappiamo che i suoi legami con la Spagna crescono. Il nostro nemico ne ha tenuto d'occhio la regina in passato...

Fonti

Inoltre su Fandom

Wiki a caso