Fandom

Assassin's Creed Wiki

Damat Ali Pasha

2 664pagine in
this wiki
Crea nuova pagina
Discussione0 Condividi

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Eraicon - Templari.pngEraicon - Revelations.png


Damat Ali Pasha
Visir.png
Informazioni biografiche
Nato

Anatolia
Impero Ottomano

Morto

1511
Costantinopoli,
Impero Ottomano

Periodo storico

Rinascimento

Informazioni politiche
Affiliazioni

Templari

Altre informazioni
Appare in

Revelations

Doppiatore

Luca Sandri

Damat Ali Pasha (? - 1511) è stato un ex agente del sultano Bayezid II ed un membro dell'Ordine dei Templari.

Ha servito con lealtà il Sultano Bayezid II, ma quando le ambizioni del Sultano di conquistare il mondo si erano placate, si unì ai Templari, nella speranza di portare l'ordine e la gloria a un mondo governato dal caos. Nel 1511 viene ucciso da Ezio Auditore da Firenze insieme a un suo apprendista a Costantinopoli.

Nel 2012, le sue memorie genetiche vennero utilizzate dalle Abstergo Industries come avatar per addestrare le proprie reclute durante la seconda fase del Programma di Addestramento Animi con il nome di Visir.

Biografia

Primi anni di vita

Nato nell'Anatolia Orientale, Damat divenne un devoto e fiducioso servo del sultano Bayezid II. Tuttavia ha cominciato ad abbracciare la filosofia dei Templari quando l'ambizione di conquista del sultano era diminuita.

Incontro con gli Assassini

"Ah, mi avete risparmiato una grande umiliazione. Grazie efendi."
―Damat ringrazia Ezio per averlo aiutato.[src]

Nel 1511, Damat venne derubato da un esattore templare e l'Assassino Ezio Auditore da Firenze, insieme a un suo apprendista, videro il furto e cercarono di fermare l'esattore.

Ezio rincorre l'esattore e riuscì a ucciderlo e a prendere la refurtiva. Insieme al suo apprendista torna da Damat per restituirgli il suo oggetto.

Morte

Qualche tempo dopo, lo stesso apprendista che aveva aiutato Ezio nel furto, venne attaccato dai Bizantini al Gran Bazaar, ma venne salvato da Ezio. I due cercano di fuggire, ma quando erano quasi arrivati all'uscita, videro Damat accompagnato da due Bizantini incolpandoli di tutti i misfatti che accadevano in città.

L'apprendista, in modo furtivo, era riuscito ad arrivare alle spalle di Damat per assassinarlo, e, successivamente, Ezio uccideva le ultime guardie rimaste.

Ultime parole

  • Damat: Voi Assassini siete una piaga per l'umanità, buttate giù ogni edificio che riusciamo a costruire con il progresso. Per tutto questo tempo, ho potuto consegnare il mio popolo nelle braccia dei Templari, ma non di più...
  • Apprendista: Lascia questa vita in pace.

Fonti

Inoltre su Fandom

Wiki a caso