Fandom

Assassin's Creed Wiki

Federico Auditore da Firenze

2 664pagine in
this wiki
Crea nuova pagina
Discussione0 Share

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Eraicon - Assassini.pngEraicon - AC2.pngEraicon - Brotherhood.pngEraicon - Rinascimento.pngEraicon - Lineage.png


Federico Auditore da Firenze
Federico Auditore da Firenze.png
Informazioni biografiche
Nato

1456
Firenze, Repubblica fiorentina

Morto

29 dicembre 1476
Firenze, Repubblica fiorentina

Periodo storico

Rinascimento

Informazioni politiche
Affiliazioni

Famiglia Auditore
Assassini

Altre informazioni
Appare in

Lineage
Assassin's Creed II
Rinascimento
Brotherhood

Attore

Jesse Rath

Doppiatore

Paolo De Santis

Federico Auditore da Firenze (1456 - 29 dicembre 1476) è stato un nobile fiorentino, primogenito di Giovanni e Maria Auditore. Membro dell'Ordine degli Assassini, e fratello maggiore di Ezio, Claudia e Petruccio, condusse una vita agiata sino alla morte.

Biografia

Primi anni

Federico nacque a Firenze nel 1456. Visse una vita agiata, spendendo spesso il suo denaro in donne e vino. Lavorò in una delle banche dei Medici, ma alla fine fu licenziato per la sua pigrizia e per aver messo i soldi sul tetto della banca per scherzo. Tuttavia, essendo un Auditore, venne salvato da conseguenze più dure. Nel frattempo, entrato nell'Ordine degli Assassini, aveva iniziato ad addestrarsi con il padre Giovanni, insegnando poi delle tecniche anche al fratello Ezio.[1][2]


Vita da Assassino

Nel 1476, mentre passeggiava col fratello Ezio in città, lo incitò a farsi avanti con Cristina Vespucci, dandogli dei consigli su come sedurre le donne. Poche sere dopo, Antonio Maffei si presentò a Palazzo Auditore per tentare di catturare il padre Giovanni, che, non essendosi ancora ripreso dall'ultima missione, decise di fuggire, lasciando a Federico il compito di fargli guadagnare tempo, dicendogli di "proteggere la famiglia" a tutti i costi. Federico riuscì a fermare le guardie abbastanza a lungo per permettere al padre di andarsene, cacciandole poi di casa, intimando loro di "non osare più dubitare della parola di un Auditore".[1][2]

Pochi giorni dopo, mentre Ezio lottava contro gli uomini di Vieri de' Pazzi, Federico intervenne in aiuto del fratello. Dopo la vittoria dei due, Federico suggerì ad Ezio di saccheggiare il denaro dai nemici sconfitti per pagare un medico. Dopo aver fatto visitare Ezio dal medico, i due si sfidarono in una gara per arrivare sul tetto della Chiesa di Santa Trinita, anche se venne sconfitto.

Morte

Il giorno dopo, mentre si riposava nella corte a casa, Ezio correva in giro per fare le commissioni per il padre, e Federico si divertiva a schernirlo. Quella sera, però, mentre Ezio era ancora in giro, le guardie irrompettero nel Palazzo Auditore, riuscendo a catturare Giovanni, Federico e Petruccio. Federico fu trasportato in prigione a Palazzo della Signoria.

La mattina dopo, Federico fu impiccato assieme al padre e il fratello, vittime di una congiura templare. Anni dopo, Rodrigo Borgia disse ad Ezio che non c'era bisogno di uccidere Federico e Petruccio, ma che lo aveva fatto lo stesso per divertimento.

Curiosità

  • Durante l'esecuzione degli Auditore, Federico indossa i suoi abiti normali. Tuttavia, nel video del database di Uberto Alberti, i suoi vestiti hanno colori differenti.
  • Federico fa una breve apparizione in Assassin's Creed: Brotherhood, ma non si può ottenere una sua voce database.

Galleria

Fonti

Inoltre su Fandom

Wiki a caso