Fandom

Assassin's Creed Wiki

Fiasco fiorentino

2 664pagine in
this wiki
Crea nuova pagina
Discussione0 Condividi

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Eraicon - AC2.png

Fiasco fiorentino è la rappresentazione virtuale di una delle memorie genetiche di Ezio Auditore da Firenze, rivissuta da Desmond Miles nel 2012 attraverso l'Animus.

Descrizione

Ezio Auditore da Firenze, dopo aver scoperto che Girolamo Savonarola si è impossessato della Mela dell'Eden, torna nella città natale. Arrivato a Firenze, incontra Niccolò Machiavelli, che gli spiega la situazione.

Dialoghi

Ezio Auditore da Firenze entra a Firenze, e si dirige verso il distretto di Oltrarno, dove deve incontrare Niccolò Machiavelli. Mentre cammina, sente degli stralci di conversazione dei cittadini.

  • Cittadino 1: ...Se Piero valesse un decimo di suo padre, avremmo ancora un posto da chiamare casa...
  • Cittadino 2: ...Mai avrebbe dovuto accogliere in città quel monaco pazzo. Guarda come ci ha ridotto...
  • Cittadino 3: ...Non capisco perché abbiano accettato di buon grado questa oppressione...
  • Cittadino 4: ...Cacciati come bestie! Hanno detto che adesso tutti i nostri beni appartengono alla chiesa di San Marco...
  • Cittadino 5: ...Persino Botticelli sta con quel mostro. Stregoneria, non c'è altra spiegazione...
  • Cittadino 6: ...A volte vorrei che l'Assassino tornasse a Firenze, a liberarci da questa tirannia...

Ezio raggiunge Niccolò Machiavelli nel distretto di Oltrarno.

Fiasco Fiorentino 2.png

Ezio e Machiavelli sul ponte che porta al distretto di Oltrarno.

  • Machiavelli: Salute, Ezio. Bel momento hai scelto per tornare a casa.
  • Ezio: Dunque è vero? Savonarola ha preso il controllo di Firenze?
  • Machiavelli: Sì. Certamente con l'aiuto di quell'empio manufatto.
  • Ezio: Dobbiamo darci da fare e ritrovarlo.
  • Machiavelli: Può essere più complicato di quanto tu creda.
  • Ezio: Ah! E quando non lo è? Dai, aggiornami sulla situazione.
  • Machiavelli: Camminiamo.

Ezio e Machiavelli si inoltrano nel distretto di Oltrarno, seguiti dai mercenari di Machiavelli.

  • Machiavelli: Poche settimane fa, ad un tratto, l'uomo un tempo disprezzato da tutti è divenuto l'idolo della gente.
  • Ezio: Ah, la Mela.
  • Machiavelli: Solo in parte. Non ha affascinato tutta la città, ma solo i cittadini più influenti e facoltosi. E loro si assicurano che la gente comune sia costretta a seguire il suo volere.
  • Ezio: Il popolo si comporta come se non potesse scegliere.
  • Machiavelli: Raro trovare un uomo che si opponga allo status quo. E così tocca a noi aprir loro gli occhi.

I due vedono dei cadaveri di guardie, che sull'armatura hanno lo stemma dei Borgia.

  • Ezio: Quei corpi portano lo stemma dei Borgia...
  • Machiavelli: Sì. Lo Spagnolo continua a mandare i suoi soldati a Firenze, e Firenze continua a mandarli indietro, di solito a pezzi.
  • Ezio: Quindi anch'egli sa che la Mela è qui... Non ci voleva questa complicazione.

I due raggiungono Palazzo Pitti, dove si è stabilito Savonarola.

Fiasco Fiorentino 4.png

Ezio e Machiavelli discutono sul da farsi.

  • Ezio: Un assalto diretto sarebbe pericoloso.
  • Machiavelli: Vero. Ma quali alternative abbiamo?
  • Ezio: A parte i capi della città, il resto della gente non è soggiogato, giusto?
  • Machiavelli: No.
  • Ezio: E seguono Savonarola non per scelta, ma per costrizione e paura.
  • Machiavelli: Sì.
  • Ezio: Allora propongo di approfittarne. Se mettiamo a tacere i suoi luogotenenti e fomentiamo il malcontento, egli verrà distratto e io avrò modo di colpire.
  • Machiavelli: Astuto. Ne parlo con La Volpe e Paola. Possono organizzare la rivolta man mano che liberi i distretti.
  • Ezio: Allora è deciso. Mi occupo dei suoi aiutanti.

Risultato

Ezio torna a Firenze, dove apprende che Savonarola ha preso il controllo della città. Parlando con Machiavelli, decide di uccidere i luogotenenti del monaco.

Galleria

Inoltre su Fandom

Wiki a caso