Fandom

Assassin's Creed Wiki

Francesco Salviati

2 664pagine in
this wiki
Crea nuova pagina
Discussione0 Share

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Eraicon - Templari.pngEraicon - AC2.pngEraicon - Rinascimento.png


Francesco Salviati Riario
Congiura dei Pazzi-Francesco Salviati.png
Informazioni biografiche
Nato

1443
Firenze, Italia

Morto

12 aprile 1479
Toscana, Italia

Periodo storico

Rinascimento

Informazioni politiche
Affiliazioni

Templari

Altre informazioni
Appare in

Assassin's Creed II
Assassin's Creed: Rinascimento

Doppiatore

Alberto Olivero

Francesco Salviati Riario (1443 - 1479) è stato un nobile fiorentino, arcivescovo di Pisa e uno dei cospiratori della Congiura dei Pazzi.

Francesco era convinto che egli sarebbe stato arcivescovo di Firenze, ma si infuriò quando Lorenzo de' Medici ostacolò i suoi piani. Tuttavia, i Templari si proposero per aiutarlo nella sua vendetta. Fu Francesco a guidare le truppe dei Templari in città. In seguito, scambiò le sue vesti da arcivescovo con un semplice contadino, che venne impiccato, e Salviati fuggì nella sua villa nelle campagne toscane. Fu ucciso dall'Assassino Ezio Auditore da Firenze, con l'aiuto dei mercenari dello zio Mario Auditore.

Ultime parole

  • Ezio: Dove è Jacopo?
  • Salviati: Sa che lo stai cercando... Esce solo con le tenebre per incontrare gli altri...
  • Ezio: Questo riguarda il quando... Ora dimmi dove.

Francesco muore.

  • Ezio: La fede dovrebbe dare conforto, non pena. Requiescat in Pace.

Curiosità

  • In realtà, l'Arcivescovo Salviati fu il principale istigatore del complotto, e non la famiglia Pazzi. Doveva uccidere il Gonfaloniere Petrucci e prendere in mano il Palazzo della Signoria. Tuttavia, invece di ucciderlo, fu arrestato dallo stesso, e impiccato dalla folla alla finestra della Sala dei Duecento, accanto a Francesco de' Pazzi. In seguito, il suo corpo venne tagliato e oltraggiato, come quello degli altri cospiratori.

Galleria

Inoltre su Fandom

Wiki a caso