Fandom

Assassin's Creed Wiki

Girolamo Riario

2 664pagine in
this wiki
Crea nuova pagina
Discussione0 Share

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Eraicon - Templari.pngEraicon - AC2.pngEraicon - Rinascimento.png


Girolamo Riario
Girolamo Riario morte.jpg
Girolamo pugnalato da Ludovico Orsi.
Informazioni biografiche
Nato

1443
Savona, Italia

Morto

14 Aprile 1488
Forlì, Italia

Periodo storico

Rinascimento

Informazioni politiche
Affiliazioni

Templari

Altre informazioni
Appare in

Assassin's Creed II
Rinascimento

Girolamo Riario (1443 - 14 aprile 1488) è stato il signore di Forlì, il marito di Caterina Sforza e il padre di Bianca e Ottaviano Riario e membro dell'Ordine dei Templari. Egli era uno dei tanti nipoti di Papa Sisto IV.

Biografia

Gioventù

Nato a Savona, Riario era il figlio di Paolo e Bianca Riario della Rovere. Era un nipote di Papa Sisto IV, che gli concesse la signoria di Imola, come dote per il suo matrimonio con Caterina Sforza (figlia di Galeazzo Maria Sforza, il duca di Milano) nel 1473. Prese il controllo di Forlì quattro anni dopo.

Problemi con i Medici

Girolamo era un nemico di Lorenzo de' Medici che aveva assunto l'Assassino Ezio Auditore da Firenze per contrastare molti dei suoi piani, che andarono in fumo.

Unione all'Ordine dei Templari

Nel 1488, Girolamo aveva aderito all'Ordine dei Templari ed gli fu assegnato il compito di fare una mappa di tutte le pagine del Codice sparse in tutta Italia. Lo stesso anno, Caterina, un'alleata dell'Ordine Assassini, assunse i fratelli Orsi per uccidere Girolamo, perché era un Templare e in parte perché era stato, nelle sue parole, un pessimo padre e noioso a letto. Essi saccheggiarono la sua casa e lo colpirono all'addome davanti a sua figlia, Bianca.

Curiosità

Inoltre su Fandom

Wiki a caso