Fandom

Assassin's Creed Wiki

Giustizia è fatta

2 664pagine in
this wiki
Crea nuova pagina
Discussione0 Condividi

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Eraicon - AC3.png

Giustizia è fatta è la rappresentazione virtuale di un ricordo di Ratonhnhaké:ton.

Descrizione

Ratonhnhaké:ton raggiunge Valley Forge e si infiltra nell'accampamento militare per assassinare Benedict Arnold. Una volta dentro, Ratonhnhaké:ton localizza Israel Putnam, che decide di seguire. Raggiunto Fort Duquesne, Ratonhnhaké:ton individua e assassina Benedict Arnold. Tuttavia, viene colto di sorpresa da Putnam, che lo cattura.

Dialoghi

Ratonhnhaké:ton raggiunge una foresta di Valley Forge, dove incontra la donna Kanien'kehá:ka salvata in precedenza.

  • Donna Kanien'kehá:ka: È molto pericoloso qui. Ci sono guardie ovunque. Perlustrano il perimetro del campo con i cani. Sono cani addestrati, Ratonhnhaké:ton. Hanno un ottimo fiuto. Se ti avvicini qualche metro di troppo, abbaiano e richiamano i soldati.
  • Ratonhnhaké:ton: Grazie. È rischioso stare qui. Va' a casa. Non mi devi più nulla, ormai.
  • Donna Kanien'kehá:ka: Ce la farai, Ratonhnhaké:ton. Addio.

Ratonhnhaké:ton riesce ad infiltrarsi all'interno dell'accampamento.
Una volta dentro, Ratonhnhaké:ton vede Israel Putnam parlare con un sodlato.

Giustizia È Fatta 2.png

Putnam parla con un soldato.

  • Putnam: Devo parlare subito con Arnold.
  • Soldato 1: Signorsì. Vi preparo una scorta immediatamente.
  • Putnam: No, non mi occorre. Tu assumerai il comando in mia assenza. E se qualcosa va storto... beh, penserò io alla tua vedova. Ora vai.
  • Soldato 1: Signorsì.

Ratonhnhaké:ton decide di seguire Putnam per scoprire dove si trova Benedict Arnold.
Ratonhnhaké:ton segue Putnam fino a Fort Duquesne, che chiude le seu porte dopo l'arrivo del generale.
Dopo aver notato un orso rinchiuso all'interno di una gabbia, controllata da due soldati, poco fuori le porte del forte, Ratonhnhaké:ton decide di liberarlo per creare un diversivo.

  • Soldato 2: È il peggior lavoro che mi sia mai capitato.
  • Soldato 3: Non è così male! L'orso è in gabbia.
  • Soldato 2: Non mi sembra troppo solida. Quell'orso ci sbranerebbe in un attimo.
  • Soldato 3: A me sembra simpatico.
  • Soldato 2: Hmph. Finché non avrà fame.
  • Soldato 3: Va bene. Comunque il peggio tocca ad Addie.
  • Soldato 2: Perché? Che deve fare Addie?
  • Soldato 3: Pulire la gabbia!
Giustizia È Fatta 4.png

Ratonhnhaké:ton libera l'orso.

Ratonhnhaké:ton riesce ad evitare il controllo dei due soldati e ad aprire la porta della gabbia. Subito, l'animale esce dalla gabbia ed attacca i due soldati di guardia.
Uno dei soldati di guardia al forte nota la fuga dell'orso e richiama i compagni.

  • Soldato 4: L'orso! Prendiamo l'orso! Il generale Arnold ci staccherà la testa!

Le porte del forte vengono aperte per permettere ad alcuni soldati di uscire e catturare nuovamente l'orso.
Ratonhnhaké:ton sfrutta l'occasione e si infiltra nel forte.
Dopo aver localizzato Benedict Arnold, Ratonhnhaké:ton lo ferisce mortalmente.

Giustizia È Fatta 9.png

Arnold in punto di morte.

  • Ratonhnhaké:ton: Ho atteso a lungo per punire il tuo tradimento. Allora mi sei sfuggito, ma oggi morirai.
  • Arnold: Tu chi sei? Che cosa succede?
  • Ratonhnhaké:ton: Sai bene chi sono.
  • Arnold: Non ti ho mai visto in vita mia! La Mela di Washington. Lui la usa per controllare le persone... Tu devi credermi. Io... non ero padrone di me.
  • Ratonhnhaké:ton: Quello che hai fatto a West Point è soltanto colpa tua.
  • Arnold: West Point? Io... non ho mai messo piede in quel forte.
    (Tenendogli la mano) Ti prego. Washington ha perso la testa. E tu solo puoi fermarlo. Non è più un uomo, ma un mostro. Cerca Benjamin Franklin a Boston. Lui potrà aiutarti, ma prima dovrai... dovrai liberarlo.

Benedict Arnold esala l'ultimo respiro.

  • Ratonhnhaké:ton: Liberarlo da dove? Da dove?

Pensando ancora alle ultime parole di Benedict Arnold, Ratonhnhaké:ton non si rende conto che Putnam lo ha raggiunto alle spalle. Accortosi di un rumore di passi dietro di lui, Ratonhnhaké:ton si volta. Tuttavia, prima che possa accorgersi di quello che sta accadendo, Putnam lo colpisce alla testa con il calcio della sua pistola, facendolo svenire.

  • Putnam: Beccato.

Poco tempo dopo, Ratonhnhaké:ton si risveglia su un carro, con le mani legate.

Giustizia È Fatta 11.png

Putnam parla con Ratonhnhaké:ton.

  • Putnam: Oooh! Ah! Sei sveglio? (Risata) Peccato per il vecchio Arnold, ma... dovevi vedere la tua faccia quando ti ho colpito! Occhi spalancati e poi... (Risata) Bum! Giù per terra!
  • Ratonhnhaké:ton: Che tu sia maledetto!
  • Putnam: Ti sei svegliato in tempo. Stiamo entrando a Boston, la città che presto sarà mia! Washington sarà lieto: "Guardate! L'uomo che vi ha sfidato! Quello a cui sparaste a bruciapelo! Ecco il mio regalo per voi! (Risata) E ha pure un cappello di lupo!"
  • Ratonhnhaké:ton: Siete impazziti! Tutti quanti!

Ratonhnhaké:ton si getta verso la porta del carro, intenzionato a sfondarla a spallate. Tuttavia, dopo alcune spallate, comprende che i suoi sforzi si rivelano inutili, così rinuncia al tentativo di fuga.

  • Putnam: (Tra sé) Così allontanerà il vecchio Ben Franklin, e Boston sarà mia. Questo è certo.
    (A Ratonhnhaké:ton) Come la tua morte! (Risata) Oh, sì, sarai un ottimo regalo!

Il carro continua il suo viaggio verso Boston.

Risultato

Ratonhnhaké:ton assassina Arnold. Tuttavia, viene catturato da Putnam e trasportato a Boston come prigioniero.

Curiosità

  • Per raggiungere la sincronizzazione totale, Ratonhnhaké:ton deve liberare l'orso senza uccidere o allarmare le guardie, non deve farsi individuare nel forte e i limiti devono essere rispettati in un unica azione.

Galleria

Inoltre su Fandom

Wiki a caso