Fandom

Assassin's Creed Wiki

Impiegato dell'Abstergo Entertainment

2 664pagine in
this wiki
Crea nuova pagina
Discussione0 Condividi

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Eraicon - Abstergo.pngEraicon - AC4.pngEraicon - Initiates.png


L'impiegato dell'Abstergo Entertainment è stato un ricercatore dell'azienda che lavorò al Progetto Campione 17. Il suo primo compito fu quello di rivivere i ricordi del pirata Edward Kenway.

Biografia

Il 29 ottobre,[1] l'impiegato entrò per la prima volta nell'Animus Omega, rivivendo un ricordo di Edward Kenway sotto la supervisione di Melanie Lemay, che notò un'ottima sincronizzazione e gli fece sapere che era stato definitivamente assunto. Dopo aver fatto la conoscenza di Olivier Garneau, il CCO del'azienda, l'impiegato venne accompagnato alla sua postazione e iniziò a rivivere i ricordi di Edward.[2]

Il 5 novembre,[1] l'impiegato incontrò Garneau nel suo ufficio. Il dirigente gli trasmise le richieste dei dirigenti delle Abstergo Industries: cercare ogni informazione possibile sull'Osservatorio, menzionato più volte nei ricordi di Edward Kenway. Mentre stava tornando alla sua postazione, venne contattato da John dell'IT, che gli chiese di recuperare un file dall'Animus di una collega "partita per le vacanze": in realtà, l'impiegato dovette violare un Animus, ottenendo così un file relativo all'autopsia di Desmond Miles e scoprendo così come l'Abstergo avesse ottenuto il suo DNA. Come richiestogli da John, l'impiegato consegnò poi i dati ad un corriere, Rebecca.[2]

Il 14 novembre, l'impiegato salì con Melanie sino all'ufficio di Olivier: quest'ultimo intendeva utilizzare i ricordi di Edward per il primo progetto ambizioso dell'azienda e voleva parlare con loro di idee per dei trailer. Tuttavia, la chiamata di Laetitia England, una dirigente dell'Abstergo, li costrinse a rinviare l'incontro. John contattò nuovamente l'impiegato, chiedendogli di accedere alle telecamere dell'edificio per "ricalibrarle": in questo modo ascoltarono la conversazione di Olivier e Melanie con Laetitia England, che si lamentò del fatto che non avevano ancora ottenuto informazioni interessanti sull'Osservatorio. Incuriosito dalla riunione degli azionisti menzionata durante la conversazione, John ricattò l'impiegato, costringendolo ad infiltrarsi nell'ufficio di Olivier e a violarne il computer. In seguito consegnò i dati al corriere, la stessa donna della volta precedente.[2]

In seguito, l'impiegato continuò a violare dei computer sino a quando non ci si rese conto delle violazioni e Melanie, a capo dell'azienda dopo la scomparsa di Olivier, decise di rinchiudere diversi sospettati nel bunker sotto all'edificio mentre cercavano il colpevole.[2] Il 18 novembre,[1] John contattò l'impiegato, uno di coloro che erano stati rinchiusi. Ignorando le sue lamentele, John gli offrì di cancellare qualsiasi traccia delle violazioni dal server. L'impiegato, ovviamente, accettò e John gli spiegò il piano: avrebbe dovuto violare lui stesso il server in quanto John sarebbe stato il primo sospettato. In seguito, John riuscì a far uscire Melanie dalla sala server e a portarla nell'atrio.[2]

Poco dopo, John caricò un programma sul trasmettitore dell'impiegato per permettergli di violare il server. Tuttavia, ciò sarebbe dovuto servire anche a permettere a Giunone di prendere possesso del corpo dell'impiegato. Il piano di John tuttavia non funzionò: anche se un ologramma del suo volto apparve all'impiegato, Giunone era troppo debole per possedere un corpo umano. Mentre l'impiegato tornava nella sua cella, John continuò ad urlare, chiedendosi perché Giunone avesse risparmiato l'impiegato.[2]

Il 26 novembre,[1] John si introdusse nella cella dell'impiegato, che vedendolo per la prima volta notò come fosse fisicamente identico a Bartholomew Roberts, un Saggio vissuto nel XVIII secolo. John gli iniettò un liquido con una siringa. In quel momento, tuttavia, diverse guardie fecero irruzione nella stanza dopo avergli sparato attraverso la porta. Malgrado i ripetuti avvertimenti, John si rialzò e puntò la pistola verso le guardie, venendo però ucciso a colpi di pistola. L'impiegato svenne subito dopo.[2]

L'impiegato rinvenne nell'ufficio di Melanie. Dopo aver analizzato il suo computer, l'azienda aveva concluso che il vero hacker era John e la donna si scusò con l'impiegato, complimentandosi poi con lui per il lavoro svolto e mostrandogli un trailer per il prodotto basato sui ricordi di Edward, Diavoli dei Caraibi.[2]

Mentre tornava alla sua postazione, l'impiegato venne contattato dal corriere a cui aveva consegnato i dati: la donna e il suo "complice", Shaun Hastings, erano entrambi membri dell'Ordine degli Assassini. Dopo essersi scusati per averlo involontariamente posto in una situazione difficile, i due gli proposero di continuare ad essere la loro spia all'interno dell'azienda.[2] L'impiegato accettò, utilizzando l'accesso di livello 3 ottenuto da John per fornire loro accesso ai server cloud, nonché comunicando le attività quotidiane dello studio.[1]

In seguito, tuttavia, l'impiegato lasciò l'azienda prima del novembre 2014. Il 2 novembre 2014, Melanie Lemay rimpianse di non avere più l'impiegato a disposizione, perché sarebbe stato abbastanza bravo per poter analizzare le memorie genetiche di Arno Dorian. Dopo la partenza dell'impiegato, infatti, Abstergo Entertainment aveva difficoltà a trovare impiegati che potessero analizzare memorie genetiche di persone con alte concentrazioni di DNA Isu.[3]

Note

Inoltre su Fandom

Wiki a caso