Fandom

Assassin's Creed Wiki

Jack lo Squartatore

2 664pagine in
this wiki
Crea nuova pagina
Discussione0 Share

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Eraicon - Syndicate.png


"Li guardo darmi la caccia invano. La mia ultima fatica è stata di una bellezza sublime... amo il mio lavoro e sono sempre a caccia... provate a fermarmi."
―Jack lo Squartatore sulla sua ultima uccisione[src]
Jack lo Squartatore.jpg

Jack lo Squartatore.

Jack lo Squartatore (Londra, 1 agosto 1842 - Londra, 26 dicembre 1888) è stato un famosissimo criminale britannico che operò durante l'ultimo ventennio del XIX secolo a Londra.

Considerato uno dei migliori serial killer mai esistiti, divenne un bersaglio primario per il distretto di Scotland Yard a partire dall'autunno del 1888, periodo in cui i suoi macabri omicidi compiuti del degradato quartiere di Whitechapel iniziarono a spaventare l'intera popolazione londinese. Venne anche braccato da Evie Frye, Maestra del ramo britannico della Confraternita degli Assassini che, pur di stanarlo, collaborò con il commissario Frederick Abberline

Biografia

Primi anni

Jack nacque il 1 agosto 1888 e crebbe nel quartiere di Whitechapel di Londra, dove visse con sua madre fino a che venne assassinata dai Templari di Crawford Starrick. Traumatizzata dalla sua morte, Jack venne messo nel Lambeth Asylum, dove scarsa cura e negligenza aggravò ulteriormente la sua instabilità mentale. Dopo la morte di Starrick nel 1868, fu liberato dal manicomio e introdotto nell'Ordine degli Assassini da Jacob Frye per essere addestrato tra una selezione di nuovi iniziati. Nel 1870, viaggiò con Jacob e gli altri iniziati in India per imparare il protocollo terrore della Fratellanza indiana, da Jacob e dalla sorella Evie Frye.

Ritorno a Londra

Al suo ritorno a Londra, Jack iniziò a sviluppare una visione estremista della missione degli Assassini. Alla fine, Jack usurpò il controllo dei Rooks da Jacob e uccise chiunque provò a dissuaderlo. Radicalizzando i suoi seguaci, e rendendo Whitechapel il centro delle sue operazioni Jack diventò un criminale depravato.

Autunno del terrore

Durante l'Autunno del terrore, Jack uccise un certo numero di Assassini da Jacob inviati, tra cui Mary Ann Nichols, Annie Chapman, Elizabeth Stride e Caterine Eddowes. Con questi omicidi, Jack, sotto lo pseudonimo di "Jack lo Squartatore", iniziò ad attirare l'attenzione dei media; Arthur Weaversbrook in particolare iniziò a pubblicare le sue lettere, per via del rapimento del figlio da parte di Jack.

Dopo aver lasciato un messaggio per Jacob nelle vicinanze del suo ultimo omicidio, dopo il suo ex mentore aveva chiesto a Weaversbrook di smettere di pubblicare le lettere dello Squartatore, Jack inseguì e sconfisse Jacob in combattimento. Nonostante Jacob riuscì a fuggire. Jack raggiunse Jacob nei suoi appartamenti e lo sconfisse in combattimento. Prima di essere rapito, Jacob spedì una lettera ad Evie dicendogli di tornare a Londra. Con il ritorno di Evie, Jack vide la graduale distruzione dei suoi piani. Fu attirato per l'assassinio del suo luogotenente Olwyn Owers per mano di Evie; dopo che Evie uccise Owers, Jack uccise tutti gli occupanti della Owers Manor.

Come parte della sua missione, Jack teneva ostaggi in vecchie navi della marina e li costrinse a scrivere le loro famiglie, fare richieste che dovevano essere soddisfatte in cambio la vita dei suoi rapiti. Questa parte del suo piano venne contrastata da Evie, che uccise il capo guardiano e liberò i prigionieri. Di conseguenza, Jack eliminò eventuali testimoni a Deptford che sapevano delle sue azioni, nonché le prove che lo collegavano agli Assassini.

Morte

Jack organizzò una riunione tra i due gemelli Frye nel Lambeth Asylum, con l'intenzione di uccidere Evie il 26 dicembre 1888. Attirò Evie al sito dell'omicidio di sua madre e la lasciò con indizi e spunti che indicava la vera posizione del manicomio. In preparazione per il suo arrivo, Jack uccise tutto il personale del Lambeth Asylum che sapeva della sua infanzia lì, tra cui la sua infermiera abusivo, un medico e il direttore del manicomio, e distrusse tutte le prove del suo soggiorno.

In aggiunta, a rallentare l'approccio di Evie, Jack liberò tutti i detenuti del manicomio. Evie anche se in netta inferiorità riusci ad uccidere tutti i detenuti e raggiungere il sotteraneo. Jack impegnò Evie in un duro combattimento ma alla fine venne ucciso da Evie. Jack disse ad Evie che lei non era diversa da lui prima di soccombere, e terminare il suo regno del terrore.

Eredità

Dopo la sua sconfitta alla fine del 1888, la vera identità di Jack, o anche il fatto che egli era stato ucciso, non fu mai rivelato dall'ispettore Frederick Abberline del Metropolitan Police Service. Ciò venne fatto per volere di Evie Frye al fine di proteggere gli Assassini dalla loro scoperta, a causa di Jack essendo stato egli stesso un Assassino.

Personalità e caratteristiche

Il trauma della perdita di sua madre e la sua successiva permanenza a Lambeth Asylum ebbe un effetto duraturo sulla stabilità mentale di Jack. Le sue impressioni sugli Assassini si svilupparono rapidamente; giunse alla conclusione che Jacob era responsabile, tuttavia indirettamente, della morte di sua madre e l'abuso da parte del personale del Lambeth Asylum. Iniziò a sviluppare un forte disprezzo per il Credo, considerando un credo che non poteva proteggere il proprio essere.

Equipaggiamento e abilità

Jack era un assassino altamente qualificato, essendo stato ben addestrato dal suo mentore, Jacob Frye, mentre ancora nei suoi anni di formazione. Possedeva un vasto insieme di abilità, tra cui la lotta armata e disarmata, stealth, tecniche di assassinio, competenza in Armi da fuoco e Corsa acrobatica. Per il momento degli omicidi di Whitechapel, era capace di tener testa contro più nemici. Inoltre possedeva una volontà indomabile, non rinunciando al compito a portata di mano e si avvicina a situazioni con la massima attenzione e cura.

Il suo repertorio anche consisteva di attrezzature e competenze tipicamente esclusivi per gli Assassini, come la Lama Celata, Pugnali da lancio, freccette allucinogeni, fumogeni, il lanciatore corda e l'abilità innata dell'Occhio dell'aquila. Avrebbe potuto usare la sua visione aquila per rintracciare individui recentemente persi o identificare obiettivi chiave.

La maggior parte notevole di competenze di Jack era il suo uso estremista della tattica della paura della Fratellanza indiana. In combattimento, avrebbe usato le bombe paura, punte e stridenti, urla psicotici per Riusciva a terrorizzare la popolazione londinese commettendo brutali omicidi pubblici. Riusciva a far impazzire i nemici spingendoli ad uccidersi tra di loro.

Come estensione della sua bravura per paura e intimidazione, Jack aveva anche un debole per la manipolazione. A causa della sua collusione con Olwyn Owers, gli occhi e le orecchie di Jack all'interno di Londra, le sue manipolazioni e la sua influenza si diffuse rapidamente in tutta la città. Le sue operazioni a poco a poco cominciò a raggiungere ben oltre la portata della prostituzione, al sequestro di persona, estorsione, omicidio e dell'élite di Londra.

Curiosità

  • In realtà Jack lo Squartatore era un pittore e barbiere polacco di origine ebraica di nome Aaron Kosminski morto nel marzo del 1919 nel manicomio di Lambeth.
  • Jack lo Squartatore è la prima figura storica nella serie di Assassin's Creed ad essere un personaggio giocabile in uno dei principali titoli.

Galleria

Fonti

Inoltre su Fandom

Wiki a caso