Fandom

Assassin's Creed Wiki

La Battaglia di Forlì

2 664pagine in
this wiki
Crea nuova pagina
Discussione0 Condividi

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Eraicon - Mondo reale.pngEraicon - AC2.pngEraicon - Articoli qualità.png

Questo è l'articolo inerente al contenuto scaricabile. Potresti aver cercato l'evento.

La Battaglia di Forlì è un contenuto scaricabile sviluppato da Ubisoft per Assassin's Creed II. È stato rilasciato il 28 gennaio 2010 per Xbox 360 al prezzo di 320 Microsoft Points e per PlayStation 3 al prezzo di 3.99€; è invece già incluso nella versione per PC del gioco.

Il pacchetto contiene i sei ricordi della sequenza genetica 12 ed un ricordo speciale.

Trama

Dopo essere stato iniziato nell'Ordine degli Assassini, Ezio Auditore da Firenze decide insieme ai compagni il da farsi con la Mela dell'Eden recuperata dopo lo scontro con il Gran Maestro dell'Ordine dei Templari Rodrigo Borgia. L'Assassino si reca insieme allo zio Mario Auditore e a Niccolò Machiavelli alla bottega veneziana dell'amico Leonardo da Vinci con lo scopo di fargli studiare il manufatto. Dopo aver sperimentato il suo immenso potere, gli Assassini comprendono che la cosa giusta da fare è nasconderla in un luogo sicuro. Viene scelta la città fortificata di Forlì, governata dal una alleata dell'Ordine, Caterina Sforza.

Ezio e Machiavelli, incaricati di portare il manufatto, partono per Forlì, intezionati ad incontrare Caterina Sforza per chiederle di custodire la Mela dell'Eden. Poco dopo aver incontrato la donna in un porto della Romagna, gli Assassini scoprono però che i fratelli Ludovico e Checco Orsi, ingaggiati dai Templari, hanno attaccato con il loro esercito la città di Forlì approfittando dell'assenza di Caterina. Tuttavia, sfruttando un passaggio nascosto, Ezio riesce ad infiltrarsi in città e ad aprirne le porte dall'interno, permettendo così a Caterina Sforza e ad il suo esercito di rientrare in città e di riconquistare la Rocca di Ravaldino.

Dopo che l'esercito di Caterina ha riconquistato la cittadella fortificata, i fratelli Orsi rivelano di aver rapito due dei figli della donna, minacciando di ucciderli nel caso in cui non gli vengano consegnati la Mela dell'Eden e la mappa, disegnata da Girolamo Riario, defunto marito di Caterina, che mostra la posizione delle pagine del Codice disperse per l'Italia. Per non cedere al ricatto, Ezio si reca in Romagna alla ricerca dei due bambini rapiti. Dopo averli salvati ed aver assassinato Ludovico Orsi, Ezio torna a Forlì, dove scopre che la Mela dell'Eden è stata rubata durante la sua assenza.

Ezio si mette all'inseguimento di Checco Orsi, in fuga verso i monti della Romagna con il manufatto. Dopo aver raggiunto e ferito Checco, Ezio viene tuttavia pugnalato a sua volta dalla sua vittima ormai morente e, perdendo i sensi a causa della ferita, vede un uomo vestito di nero e senza un dito della mano recuperare la Mela dell'Eden.

Dopo essere stato trovato e portato a casa di Caterina Sforza dai soldati di Forlì, Ezio si risveglia nella casa della donna. Lì, le descrive l'uomo che ha preso il manufatto e mostra l'intenzione di volerlo trovare. Caterina allora gli suggerisce di cercare l'uomo in una piccola chiesa fuori città, dove molti monaci portano le stesse vesti indossate dall'uomo descritto da Ezio. Dopo aver parlato con alcuni prelati, Ezio apprende che il monaco che ha recuperato la Mela dell'Eden risponde al nome di Girolamo Savonarola e che potrà trovarlo a Firenze.

Contenuti

Ricordi

La Battaglia di Forlì

  1. Un caldo benvenuto
  2. Guardia del corpo
  3. Sotto assedio
  4. Il padrino
  5. La pelle dell'Orsi
  6. Il pomo della discordia

Speciale

Galleria

Inoltre su Fandom

Wiki a caso