Fandom

Assassin's Creed Wiki

La fine (Black Flag)

2 664pagine in
this wiki
Crea nuova pagina
Discussione0 Share

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Eraicon - AC4.png

Questo è l'articolo inerente al ricordo di Assassin's Creed IV: Black Flag. Potresti aver cercato l'omonimo ricordo di Assassin's Creed: Revelations.

La fine è la rappresentazione virtuale di una delle memorie genetiche di Edward Kenway, rivissuta da un impiegato dell'Abstergo Entertainment nel 2013 attraverso l'Animus Omega.

Descrizione

Edward Kenway decide di lasciare il suo covo di Great Inagua agli Assassini come risarcimento per aver compromesso la segretezza di quello di Tulum. Poi, dopo aver salutato i suoi amici, si prepara per accogliere la figlia Jennifer Scott, in arrivo dall'Inghilterra.

Dialoghi

Edward Kenway incontra Ah Tabai ed Adéwalé fuori dalla sua villa di Great Inagua.

  • Edward: Signori. Che cosa ve ne pare?
  • Ah Tabai: Per noi andrà benissimo. Ma il nostro obiettivo è ampliare le nostre operazioni. Vivere insieme alla gente che proteggiamo, come Altaïr Ibn-La'Ahad ci ha consigliato.
  • Edward: Beh, fino ad allora, è a vostra disposizione.

Edward inizia ad allontanarsi dai due, ma viene fermato da Adéwalé.

  • Adéwalé: Edward... Il capitano Woodes Rogers se l'è cavata. Ha fatto ritorno in Inghilterra... disonorato e senza soldi, ma resta un pericolo.
  • Edward: Finirò quel lavoro al mio ritorno. Ve lo prometto.

Edward stringe la mano ad Adéwalé, poi si allontana dai due uomini per avvicinarsi ad Anne Bonny.

  • Edward: Ciao, Anne.
  • Anne: Edward.

I due si siedono ad un tavolo.

  • Edward: Salperò per Londra fra qualche mese. Sarei più felice se venissi con me.
  • Anne: (Risata) L'Inghilterra non è il posto migliore per un'irlandese.
  • Edward: Pensi di unirti agli Assassini?
  • Anne: No. Non c'è quella vocazione nel mio cuore. E tu?
  • Edward: Un giorno, sì... Quando avrò mente salda e sangue freddo.

I due sentono l'urlo di un marinaio a bordo di una nave che sta entrando nel porto del covo.

  • Marinaio: Ehilà! Entriamo nel covo!

Edward ed Anne si alzano dal tavolo per osservare la nave.

  • Anne: Sei un brav'uomo, Edward. E sei imparerai a stare in un posto per più di un mese, allora sarai anche un buon padre.

Anne lascia Edward e si avvicina ad un gruppo di marinai presenti fuori dalla villa. Poi inizia a cantare, accompagnata dagli strumenti musicali degli uomini.

  • Anne: Of all the money that e'er I had, / I spent it in good company. / And all the harm that e'er I've done, / Alas! it was to none but me. / And all I've done for want of wit / To mem'ry now, I can't recall / So fill to me the parting glass / Good night and joy be with you all. / Oh, all the comrades that e'er I had, / They're sorry for my going away, / And all the sweethearts that e'er I've loved, / They'd wish me one more day to stay, / But since it falls unto my lot, / That I should rise and you should not, / I'll gently rise and softly call, / Good night and joy be with you all.

Dopo aver immaginato di vedere tutti i suoi vecchi compagni seduti ad un tavolo, Edward lascia la villa e raggiunge il villaggio del covo di Great Inagua, dove coglie un fiore da terra. Poi, raggiunge il molo a cui ha attraccato la nave appena giunta. Da lì, accompagnata da un marinaio, ne scende una bambina, la figlia Jennifer Scott, a cui l'uomo dona il fiore.

Risultato

Edward incontra per la prima volta sua figlia.

Galleria

Inoltre su Fandom

Wiki a caso