Fandom

Assassin's Creed Wiki

Lia de Russo

2 664pagine in
this wiki
Crea nuova pagina
Discussione0 Share

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Eraicon - Templari.pngEraicon - Brotherhood.pngEraicon - Project Legacy.png

Lia de Russo
Trafficante.png
Informazioni biografiche
Nato

1476

Morto

Agosto 1503 (27 anni)
Roma, Stato Pontificio

Periodo storico

Rinascimento

Informazioni politiche
Affiliazioni

Templari
Famiglia Borgia

Altre informazioni
Appare in

Brotherhood
Project Legacy

Lia de Russo (1476 - Agosto 1503) è stata una contrabbandiera di manufatti rari, e una Templare nel Rinascimento. Dal 1497 cominciò a lavorare per Cesare Borgia nelle Terme di Caracalla. Nell'agosto del 1503, venne uccisa da Ezio Auditore da Firenze.

Nel 2012, le sue memorie genetiche vennero utilizzate dalle Abstergo Industries come avatar per addestrare le proprie reclute durante la prima fase del Programma di Addestramento Animi con il nome di Trafficante.

Biografia

Lavoro per i Borgia

Tra il 1497 al 1503, Lia lavorò per Cesare Borgia, fornendogli vari oggetti rari di contrabbando. Questi oggetti venivano solitamente raccolti da Fiora Cavazza, che lavorava come collaboratrice di Cesare.[1]

In una di queste occasioni, Fiora seguì Lia in un negozio, che ella diceva di usare come magazzino. Fiora non poté fare a meno di notare che il magazzino "puzzava di morte", e che non sarebbe rimasta sorpresa se avesse trovato il cadavere di un uomo da qualche parte nel negozio.[1]

Gli oggetti variavano da normali articoli casuali a veri e propri tesori inestimabili, che venivano raccolti per Cesare. Lia volle sempre essere pagata profumatamente per i suoi servizi.[1]

Morte

"Figlio di puttana! Chi ti manda?"
―Lia ad Ezio Auditore durante la sua fuga[src]

Nel 1503, Lia ebbe contratto per uccidere una giovane negoziante di nome Monica, che aveva rifiutato di chiudere il suo negozio quando i Borgia dichiararono la loro giurisdizione su tutta l'area. Monica venne uccisa, ma l'Assassino Ezio Auditore da Firenze, che si trovava in zona, incontrò il fidanzato della defunta Monica, intento a seppellire il corpo della sua fidanzata. Ezio apprese dettagli e informazioni dal fidanzato di Monica, e decise di cercare Lia.[2]

Ezio scoprì ben presto Lia accanto alla sua ultima preda alle Terme di Caracalla. Lia, appena vide Ezio, iniziò a fuggire, urlando contro di lui mentre scappava. Ezio, più abile e veloce di lei, la raggiunse, e la uccise con la sua Lama Celata.[2]

Curiosità

  • I vestiti di Lia sono simili a quelli degli Assassini.
    • Anche la sua arma è considerata come un replica della Lama Celata degli Assassini.
    • Le sue abilità acrobatiche sono simili a quelli degli Assassini.
  • Lia è stata la prima donna a essere uccisa da Ezio. Le altre due donne sono Lisistrata e Mirela Djuric.

Galleria

Note

Inoltre su Fandom

Wiki a caso