Fandom

Assassin's Creed Wiki

Maria Auditore da Firenze

2 664pagine in
this wiki
Crea nuova pagina
Discussione0 Share

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Eraicon - Assassini.pngEraicon - AC2.pngEraicon - Brotherhood.pngEraicon - Rinascimento.pngEraicon - Fratellanza.pngEraicon - Lineage.png

"Vai, figlio mio. Sconfiggi il nemico. Ma non dimenticare per chi lottano gli Assassini."
―Maria ad Ezio, dopo l'assedio di Monteriggioni[src]
Maria Auditore da Firenze
Maria Auditore Da Firenze.png
Informazioni biografiche
Nato

1432
Firenze, Italia

Morto

1504
Roma, Italia

Periodo storico

Rinascimento

Informazioni politiche
Affiliazioni

Famiglia Auditore
Assassini
Cortigiane

Altre informazioni
Appare in

Lineage
Assassin's Creed II
Rinascimento
Brotherhood
Fratellanza

Attore

Claudia Ferri

Doppiatore

Elda Olivieri

Maria Auditore da Firenze (Firenze, 1432 - Roma, 1504) nata Mozzi, è stata una nobile italiana, moglie di Giovanni Auditore, importante banchiere fiorentino e membro dell'Ordine degli Assassini.

Nata da nobile famiglia dei Mozzi, Maria amava mescolarsi con i comuni cittadini quando era giovane, e ciò portò al suo incontro con l'uomo che in seguito sarebbe diventato suo marito. Ebbe quattro figli: Federico, Ezio, Claudia e Petruccio. Divenuta parte della famiglia Auditore, continuò a fraternizzare con le classi inferiori, sviluppando un rapporto di lavoro con l'artista Leonardo da Vinci.

Consapevole della fedeltà del marito per gli Assassini, Maria mantenne il segreto ai figli. È un'antenata di William e Desmond Miles.

Biografia

Vita a Firenze

Nel 1476, Maria Auditore da Firenze visse assieme al marito, ai tre figli ed alla figlia, nel cuore della città. Vicina alla famiglia Medici, Maria era consapevole dei doveri da Assassino del marito, e si preoccupava quindi molto per lui.

Al figlio Ezio, allora diciassettenne, Maria voleva raccontargli della sua eredità di Assassino.

L'esecuzione della famiglia Auditore

Il giorno successivo alla lotta di Ezio con Vieri de' Pazzi sul Ponte Vecchio, Maria fu accompagnata dal figlio a ritirare dei dipinti commissionati all'artista Leonardo da Vinci, introducendo i due nel processo. Lei era in casa quando i Templari arrivarono per catturare il marito ed i figli, e, quando lei reagì, fu violentata dalle guardie. Quando Ezio tornò a casa, vide la madre sconvolta. Lei e Claudia furono poi portati da Paola dalla serva Annetta.

Pochi giorni dopo, rivide Ezio, con indosso le vesti del padre, mentre annunciava la notizia dell'esecuzione.

Vita a Monteriggioni

Ha poi seguito Ezio e Claudia fino alla Villa Auditore a Monteriggioni. Arrivati in città, Maria si trasferì nella villa, rifiutandosi di parlare, e pregando costantemente sopra le piume che il figlio più piccolo, Petruccio, aveva raccolto. Alla fine, dopo che Ezio raccolse 100 piume per la madre, Maria lo abbracciò e parlò ancora una volta, ringraziando il figlio per non essersi dimenticato di lei. Come ricompensa per la sua collezione di piume, Maria diede ad Ezio un mantello con impresso lo stemma degli Auditore.

Nel romanzo ufficiale di Assassin's Creed: Rinascimento, Maria non spese tutto il suo tempo in preghiera sulle piume Petruccio, ma passò il tempo all'interno del convento di Monteriggioni. Si afferma che aiuta ad eseguire operazioni semplici, anche se non ci fu un recupero completo. Lei è menzionata poco dopo essere stata lasciata a riposare nella sua nuova vita a Monteriggioni.

L'assedio di Monteriggioni

Nel gennaio del 1500, quando Ezio tornò da Roma dopo aver scoperto la Cripta, Monteriggioni fu attaccata dai Borgia sotto il comando di Cesare. Maria fuggì nel Santuario sotto alla villa, dove attese Claudia e Ezio, che si unirono a lei. Da lì, fuggirono da Monteriggioni attraverso un passaggio segreto, dietro la statua di Altair. Ezio disse a Maria e Claudia di andare a Firenze, dove sarebbero state al sicuro, mentre Ezio sarebbe andato a Roma per distruggere i Borgia una volta per tutte. Maria e Claudia, invece di andare, seguirono Ezio a Roma, cercando di aiutarlo.

Vita a Roma

Arrivate, andarono al Covo degli Assassini sull'Isola Tiberina, dove incontrarono il Mentore Niccolò Machiavelli, che disse loro di andare a cercare Ezio presso la Rosa in Fiore, il più famoso bordello di Roma. Quando arrivarono, Ezio non c'era, ma tornò presto assieme alla notizia della morte della tenutaria, Madonna Solari. Le cortigiane avevano quindi bisogno di una valida guida, e Claudia si offrì, avendo già avuto esperienze passate con l'economia. Maria la aiutò, ed affidò ad Ezio alcuni compiti da fare per aiutare il bordello.

Ultimi anni

Nel frattempo, la sua salute peggiorò lentamente a causa di una malattia, che la portò inevitabilmente alla morte, avvenuta nel 1504.

Curiosità

  • Maria è uno dei personaggi il cui aspetto in Assassin's Creed II non invecchia mai, anche se in Brotherhood dimostra l'età più avanzata.
  • Maria prega per 23 anni, poiché tutti i luoghi contenenti le piume non sono sbloccati fino alla Sequenza 9 di Assassin's Creed II.
  • Sembra essere un medico esperto, visto che cura una ferita grave a Giovanni in Lineage.
  • Maria sposò Giovanni (che aveva 14 anni), quando lei aveva 18 anni.
  • Maria parla solo in tre occasioni in Assassin's Creed II: durante la nascita di Ezio, nel ricordo "Amico di famiglia" e quando le viene data la 100° piuma. In Assassin's Creed: Brotherhood, invece, si dimostra molto più loquace.

Galleria

Inoltre su Fandom

Wiki a caso