FANDOM


Eraicon - AssassiniEraicon - AC3Eraicon - RogueEraicon - Forsaken


Miko
Miko
Informazioni biografiche
Morto

18 aprile 1754
Londra, Inghilterra

Periodo storico

XVIII secolo

Informazioni politiche
Affiliazioni

Assassini

Altre informazioni
Appare in

Assassin's Creed III
Rogue (Citato)
Forsaken

Doppiatore

Leonardo Gajo

Miko (30 dicembre 1685 - 18 aprile 1754) è stato un nobile britannico e un membro dell'Ordine degli Assassini, in possesso della Chiave del Grande Tempio.

Biografia

Primi anni

Miko nasce in una nobile famiglia inglese,dai genitori:Dana madre e Thomas padre,i due vengo assassinati nello stesso giorno di quando nasce Miko.Il padre morì durante una missione,assegnata dagli assassini che consisteva nell'inseguire due guardie Templari per ottenere informazioni di un'identità sconosciuta ma malvagia,fu ucciso da varie guardie tamplari in un'imboscata organizzata. La madre Dana venne assassinata proprio nella casa dove partorì miko. Miko da lì in poi venne accudito stranamente dal cane di famiglia per 3 anni,fin quando non iniziò a ragionare e a camminare.Toccò la sua prima arma all'etá di 3 anni quando si accorse per la prima volta del cadavere della madre morta.un anno dopo il bambino venne rapito dalla confraternita degli assassini ,lì lo accudirono e lo addestrano.all'etá di 5 anni tenta di scappare via dalla confraternita degli assassini per ritrovare il corpo di sua madre, ma questo tentativo di fuga fallisce.All'etá di 13 anni ormai supera in tutte le abiltá d'assassino tutti gli assassini della confraternita.Lo stesso anno tenta di scappare via,e uccidendo vari assassini della confraternita riesce a scappare con il suo vestito d'assassino e le lame celate.(Gli assassini non sapendo il suo vero nome lo chiamarono Miko)

Solo

Miko dopo aver ritrovato il cadavere di sua madre e basandosi su ciò che dicevano gli assassini sui templari,iniziò ad allenarsi da solo per poi cacciare tutti i templari della Gran Bretagna,tutto ciò voleva farlo da solo,senza collaborare con gli assassini.Uccise il suo primo obbiettivo templare di nome Jhonson Dippen,nel 1700,lui non dava molta importanza all'uccisione del templare,a lui bastava solo di averlo ucciso.Miko iniziava ad acquisire un carattere insensibile e crudele,infatti prima di uccidere definitivamente i suoi obbiettivi li facceva soffrire.

Ritorno nella confraternita

Achille Devnport,mentore della confraternita degli assassini delle colonie, venne al corrente dell'esistenza di Miko,così decise di accoglierlo nella confraternita nel 1705,Miko si rifiutò dicendo che non voleva collaborare con nessuno,però Achille non accettò il rifiuto di Miko così navigò per il pacifico per arrivare a Londra dove,dopo averlo incontrato, lo constrinse a diventare un membro della confraternita delle colonie.Dopo essere rientrato in America,Achille sfruttò la potenza di Miko per missioni pericolsissime.Miko fece piazza pulita di templari nelle colonie inglesi in un anno.Miko odiava collaborare insieme ai suoi confratelli,per questo Achille gli assegnava missioni solitarie,tranne in una missione dove,miko,era al punto di uccidere la sua preda,che un suo confratello lo anticipò,il nome di quest'ultimo era Zanca Lorel uno degli assassini preferiti di Achille.Miko furioso,fece svenire Zanca,al risveglio di quest'ultimo,Miko lo fece soffrire tagliandoli entrambi gli anulari,poi lo frustò e gli fece milioni di tagli su entrambi i polsi facendolo morire dissanguato e poi gettarlo in mare facendo scomparire qualsiasi traccia del suo tradimento da parte della confraternita.Miko si inventò una scusa ad Achille per la scomparsa di Zanca dicendoli che durante la missione venne aggredito e che lui non voleva aiutarlo per il semplice motivo che se la doveva cavare da solo.Achille non accettava questo comportamento da parte di Miko,da parte dei suoi confratelli,ma nonostante tutto achille gli diede un'altra chance e gli diede un'altro obbiettivo questa volta fu una missione marittima nello stretto di Messina si trattava di Lu'ay Sarman un Templare siriano,era diretto a Londra per un patto con i templari inglesi,che ormai avevano il pieno potere a Londra, da quando Miko se ne era andato.Miko comunque prese il sopravvento su Sarman,ma tradì di nuovo la confraternita,per il motivo che uccise il figlio di Sarman che aveva 10 anni e che per gli assassini era ancora un innocente.Nel 1708 Miko dopo questo venne espulso dalla confraternita e scappa dalle colonie per andare a Londra

Da assassino a killer/cacciatore dei templari

Miko per il resto della sua vita cacciò i templari,diventando il loro demone,lui non uccideva per motivi utili ma solo per un suo odio immenso da parte dei templari,il suo peggior sterminio fu a londra dove uccise molte generazioni di templari dagli adulti ai bambini furono 100 i templari uccisi in totale.scovó quasi i tutti i covi di templari per questo ne ha uccisi cosi tanti.il numero delle morti fu cosí preciso per volerlo di miko


Incontro con Haytam

Ormai vecchio e privo delle sue abilitá spietate, non poteva più farcela da solo per questo nella seconda metà del XVIII secolo dovette scambiare spesso delle lettere con il Mentore del ramo coloniale Achille Davenport, avvertendolo della pericolosità dei Templari inglesi e che questi sarebbero presto giunti nelle colonie. Nel 1752, Miko incontrò un ragazzo che pensò che addestrandolo potesse diventare il suo successore,il suo desiderio si avverò cosi che Lucio diventò un problema per i templari per questo Miko venne asseganto come guardia del corpo ad un alleato di Lucio, poichè quest'ultimo era perseguitato dal Templare Haytham Kenway.

Così, una volta giunto in Corsica, cercò di impedire che i Templari rintracciassero nuovamente Lucio. Tuttavia, Haytham riuscì nuovamente a rintracciare il suo bersaglio, e Miko dovette affrontare il Templare combattendo. Durante il combattimento, i due finirono in un grotta, nella quale Miko stava per cadere in un burrone. Fortunatamente, venne afferrato appena in tempo da Haytham, che però non fece altro che rubare le lame celate di Miko, per poi lasciarlo cadere. Nonostante le numerose ferite provocate dalla caduta, Miko riuscì a sopravvivere ed a tornare attivo .

Morte

Un anno dopo, durante una rappresentazione dell'opera del mendicante all'interno del Teatro Royal a Londra, Miko fu assassinato da Haytham su ordine di Reginald Birch. Haytham usò la lama celata sottratta Miko, che morì esprimendo il desiderio di aver potuto trovare un altro modo. Dopo averlo ucciso, Haytham recuperò la Chiave del Grande Tempio.

Ultime parole

  • Miko: Haytham... Dovevi venire da me. Avremmo trovato un'altro modo...
  • Haytham: Sì. Ma così l'avresti saputo.

Haytham si avvicina all'uomo per sussurrargli qualcosa all'orecchio.

  • Haytham: Per quel che vale, mi dispiace.
  • Miko: Anche a me.

Haytham assassina Miko con la lama celata.

Curiosità

Galleria

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.