Fandom

Assassin's Creed Wiki

Moina Mathers

2 664pagine in
this wiki
Crea nuova pagina
Discussione0 Condividi

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Eraicon - Ermetisti.pngEraicon - Assassini.pngEraicon - Project Legacy.pngEraicon - Discover Your Legacy.png

"Gli occhi blu di Moina sembrano penetrare nelle profondità della mia anima. Non dovrei essere sorpreso; dopotutto, è conosciuta come "la Veggente"."
―William Robert Woodman[src]
PL - Semper Fidelis.png

Moina Mathers

Moina Mathers (28 febbraio 1865 - 25 luglio 1928) anche nota la come la Veggente è stata un'occultista, esoterista, maga cerimoniale e artista svizzera, nonché la moglie di uno dei tre fondatori dell'Ordine Ermetico dell'Alba Dorata: Samuel Liddell Mathers. In gioventù fu anche un membro della Confraternita degli Assassini. Successivamente alla morte di suo marito nel primo ventennio del XX secolo, divenne Imperatrix degli ermetisti e fondò un nuovo ordine occulto che chiamò Alpha et Omega.

Biografia

Primi anni

Moina Mathers nacque a Ginevra, nella influente famiglia ebraica dei Bergson. Suo padre era Michel Bergson, un influente musicista di radici polacche ma naturalizzato ebreo; la madre invece era anch'essa un'artista ma di origini britanniche e irlandesi. Quando aveva due anni a famiglia decise di trasferirsi a Londra, e una compiuti i quindici Moina venne iscritta alla Slade School of Art.

Grazie al suo talento, la ragazza ottenne una borsa di studio e ben quattro attestati per la sua abilità nel disegno e nella pittura. L'anno della sua maturità, nel 1882, incontrò Annie Horniman - segretamente un membro della Confraternita degli Assassini. Quando la donna rivelò la sua natura da Assassina, Moina rimase affascinata dagli ideali del Credo della Confraternita e decise a sua volta di farne parte.

L'Alba Dorata

"Vestigia Nulla Retrorsum."
―Il moto di Moina come ermetista

Nel 1887 la Confraternita incaricò Moina di stabilire un contatto con le varie associazioni esoteriche che operavano nella Corona britannica; in particolare avrebbe dovuto tenere d'occhio Samuel Liddell Mathers, un mecenate del British Museum di Londra. L'obiettivo fondamentale della sua missione consisteva nello scoprire il convolgimento dei Templari nella fondazione e nella gestione delle sette occulte e dedite all'alchimia. Tuttavia ben presto Moina e Samuel si innamorarono, sposandosi nel 1888. In quello stesso periodo, Samuel e due suoi colleghi, William Wynn Westcott e William Robert Woodman decisero di rilanciare la filosofia esoterico-ermetica fondando l'Ordine Ermetico dell'Alba Dorata. Moina quindi decise di abbandonare gli Assassini, unendosi all'Alba Dorata per rimanere con suo marito.

Cominciò dunque a studiare alchimia, pratiche cerimoniali e formule magiche orientali. Ben presto arrivò persino a compiere su se stessa alcuni riti esoterici che secondo le cronache dell'epoca le conferirono poteri soprannaturali - motivo per cui una volta iniziata nell'Ordine fu soprannominata Veggente. Dopo l'improvvisa morte di Woodman nel 1891, suo marito e Westcott divennero gli assoluti capi dell'Ordine. In realtà Woodman era stato assassinato da un sicario su commissione di Westcott, che tentò anche un golpe contro Mathers. Venne però costretto a lasciare l'Alba Dorata dopo essere stato accusato di magia nera da Edmund William Berridge. Gli Assassini inoltre riproposero a Moina di unirsi ancora a loro, ottenendo un rifiuto.

Ultimi anni e morte

Nonostante fosse morto nel corpo, Moina continuò a vedere William Robert Woodman anche nella sua forma soprannuturale; il defunto alchimista infatti stava continuando ad osservare le vicende dell'Alba Dorata vegliando sui due coniugi Mathers. Questi due si erano trasferiti a Parigi in seguito alla scomunica di Westcott. Ma ben presto gli ermetisti iniziarono a decadere lentamente, principalmente per via della fin della loro alleanza con i Templari, e alla perdita del Libro di Abramo: un manoscritto dotato di poteri mistici. La stessa Moina anni prima era stata coinvolta dagli Assassini nella ricerca del tomo, che per diverso era stato anche in possesso di Mathers.

Così per determinare il futuro dell'Alba Dorata, Moina utilizzò la sua abilità nei tarocchi. Con i suoi poteri soprannaturali, la donna riuscì a determinare che l'ordine sarebbe caduto, preannunciazione di un nuovo inizio. Più tardi Moina tentò di prendere possesso dello spirito di Woodman con un rito sessuale esoterico. La celebrazione tuttavia non portò ad alcun risultato. Con la morte di suo marito nel 1918, Moina divenne Imperatrix degli ermetisti, rinominando l'Alba Dorata come Alpha et Omega. Governò il suo nuovo ordine occulto fino alla sua morte a Londra il giorno del 25 luglio 1928.

Curiosità

  • Woodman spesso paragonò Moina a Maria Amiel.
  • Moina sospettava che i Templari stessero segretamente guidando la sua vita.
  • Ella era l'unica insieme ad Aleister Crowley a poter vedere Woodman anche dopo la sua morte.
  • È certo che Moina ebbe un figlio, anche se la sua identità resta ignota.

Fonti

Galleria


Inoltre su Fandom

Wiki a caso