Fandom

Assassin's Creed Wiki

Nascondino

2 664pagine in
this wiki
Crea nuova pagina
Discussione0 Condividi

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Eraicon - AC3.png

Nascondino è la rappresentazione virtuale di una delle memorie genetiche di Ratonhnhaké:ton, rivissuta da Desmond Miles nel 2012 attraverso l'Animus.

Descrizione

Il figlio di Haytham Kenway e Kaniehti:io, Ratonhnhaké:ton decide di sfruttare la bella giornata e di andare a giocare a nascondino con i suoi amici. Tuttavia mentre gioca, il bambino incontra Charles Lee e gli altri Templari, tranne suo padre. Dopo averlo fatto sprofondare nel sonno, Charles e i suoi compagni bruciano il villaggio e Kaniehti:io muore sotto gli occhi di Ratonhnhaké:ton.

Dialoghi

Kaniehti:io riflette tra sé.

  • Kaniehti:io: Il tempo passò. Il bimbo crebbe in me. E poi venne al mondo. Aveva gli occhi e la bocca del padre, ma mi somigliava tanto da non sembrare straniero. Non che mi importasse. La mia gente lo amava lo stesso. A volte Haytham mi manca. Forse mi amava a suo modo. Ma i suoi occhi... I suoi occhi guardavano verso un futuro dominato da lui e dai suoi fratelli Templari. Ho paura di guardare mio figlio negli occhi un giorno e vedere in lui quello stesso sguardo.

Quattro anni dopo, ella entra nella sua casa, e vede suo figlio, intento a leggere un diario. Quando vede la madre, il bambino getta il diario a terra e con un calcetto lo mette sotto ad un mobile.

Nascondino 1.png

Ratonhnhaké:ton e Kaniehti:io.

  • Ratonhnhaké:ton: Buongiorno, mamma.
  • Kaniehti:io: Hmmm... Che cosa stavi facendo?
  • Ratonhnhaké:ton: Niente. Io, ehm... Stavo solo...

Giunge sul posto Kanen'tó:kon, un amico di Ratonhnhaké:ton.

  • Kanen'tó:kon: Ratonhnhaké:ton, vieni a giocare con noi! Gli altri sono a caccia e ci annoiamo.

Il bambino fa per allontanarsi da Kaniehti:io, e si dirige verso l'amico.

  • Kaniehti:io: Vai pure. Ma non uscite da questa valle.

​Ratonhnhaké:ton esce e si unisce ai suoi amici. Mentre stanno per uscire i bambini ricevono delle raccomandazioni dagli adulti.

  • Bambino 1: Di qua!
  • Donna 1: Non vi buttate nel fango! Ci vogliono giorni per togliere le macchie dai vestiti!
  • Donna 2: Peggio delle scimmie...
  • Donna 3: Tornate prima del tramonto!
  • Bambino 1: Sì, mamma!
  • Bambino 2: Sì, mamma...
  • Uomo 1: Attenti!
  • Uomo 2: State attenti bambini, non uscite da questa valle.

​Dopo essere usciti dal villaggio, i bambini intrattengono una breve discussione.

  • Bambino 2: Forse dovremmo tornare...
  • Bambino 3: Dicono che laggiù ci siano lupi grossi come orsi...
  • Bambino 1: ...E strani uomini che lanciano il fuoco dalle mani.
  • Bambino 2: Ho sentito che vivono in villaggi di pietra.
  • Bambino 1: E che vengono qui nei boschi ad uccidere.
  • Kanen'tó:kon: Manca poco!

I bambini arrivano al loro punto di raduno.

  • Ratonhnhaké:ton: A cosa giochiamo?
  • Kanen'tó:kon: A nascondino?

Kanen'tó:kon prende dei legnetti disuguali e li pone ai suoi compagni.

  • Kanen'tó:kon: Prendete.

I bambini pescano dei legnetti, e Ratonhnhaké:ton prende quello più piccolo, e quindi tocca a lui cercare per primo.

  • Kanen'tó:kon: Tocca a te!

I bambini cominciano a nascondersi, mentre Ratonhnhaké:ton comincia a contare.

  • Ratonhnhaké:ton: Uno, due, tre, quattro...

Passa un po' tempo.

  • Ratonhnhaké:ton: ...cento!

Analizzando gli indizi. Ratonhnhaké:ton, riesce a trovare tutti i bambini. In seguito i cinque si recano nuovamente al punto di raduno per sorteggiare il nuovo cercatore.

  • Kanen'tó:kon: Giochiamo ancora!

​Stavolta i bastoncino più corto, lo pesca Kanen'tó:kon.

  • Ratonhnhaké:ton: Stavolta tocca a te.

Ratonhnhaké:ton corre a nascondersi. Tuttavia poco dopo che si è nascosto, il bambino viene atterrato da Benjamin Church, accompagnato da Charles Lee, William Johnson, e Thomas Hickey.

  • Benjamin: Cosa abbiamo qui?

Ratonhnhaké:ton tenta di fuggire, ma Charles Lee gli fa lo sgambetto inchiodandolo nuovamente a terra. In seguito, Charles dà il suo moschetto a Thomas e si avvicina a Ratonhnhaké:ton.

Nascondino 6.png

Charles e i suoi compagni interrogano Ratonhnhaké:ton.

  • Charles: Hai un'aria... familiare. Dov'è che ti ho già visto?

Ratonhnhaké:ton sputa in faccia a Charles.

  • Charles: Che modi sono questi?

Charles prende il bambino per un braccio.

  • Ratonhnhaké:ton: Lasciami!
  • Benjamin: Senti qua, parla la nostra lingua.
  • William: Sveglio come indiano.
  • Thomas: E anche focoso.

​Charles prende Ratonhnhakè.ton per la gola, premendolo contro il tronco di un albero.

  • Charles: Dobbiamo interrogare gli anziani. Dicci solamente dov'è il tuo villaggio e sarai libero. 
  • William: Fa' come ti dice, ragazzino.

​Ratonhnhaké:ton comincia a perdere il fiato.

Nascondino 7.png

Lee strangola Ratonhnhaké:ton.

  • Charles: Potrei spezzarti il collo sai? Se stringessi ancora... crack! La tua miserabile vita finirebbe in un attimo. Non sei che feccia. Una nullità. Tu e tutta la tua gente. Vivete nel fango come animali, senza sapere cos'è la vera civiltà. I più saggi fra voi intuiscono cosa vi aspetta. Si gettano ai nostri piedi e implorano pietà. Ma tu no, vedo. No... Ti attacchi disperatamente alle tue tradizioni. Sei troppo ottuso per capire. Ma non sono crudele.

Charles lascia andare Ratonhnhaké:ton, e questi comincia a riprendere fiato.

  • Charles: Quindi ti risparmierò, così potrai riferire alla tua gente. Devi dire loro che prima otterremo ciò che vogliamo, prima potrete tornare alla vostra patetica, inutile vita. Una buona offerta, no?
  • Ratonhnhaké:ton: Co.. Come ti chiami?
  • Charles: Charles Lee. Perché lo chiedi?
  • Ratonhnhaké:ton: Così ti troverò.
  • Charles: (Risata) Non vedo l'ora.

Mentre Charles e gli altri si allontanano, William Johnson sferra un colpo alla testa di Ratonhnhaké:ton con il calcio del fucile, facendolo svenire. Quando si svegliò, barcollante, Ratonhnhaké:ton si diresse al villaggio. Quando lo vide in fiamme, riprese la lucidità e si mise a correre.

  • Ratonhnhaké:ton: Mamma! Dov'è mia madre?

​Dopo aver corso per tutto il villaggio in cerca di Kaniehti:io, Ratonhnhakè:ton la trova sotto un catasto di legno.

Nascondino 10.png

Kaniehti:io parla con il figlio.

  • Ratonhnhaké:ton: Madre, sono qui. Sono qui. Andrà tutto bene.
  • Kaniehti:io: No, figlio mio. Devi scappare. Subito.
  • Ratonhnhaké:ton: No. Non ti lascio qui.
  • Kaniehti:io: È troppo tardi ormai.

Kaniehti:io prende la mano di suo figlio.

  • Kaniehti:io: Devi essere forte, Ratonhnhaké:ton. E molto coraggioso.
  • Ratonhnhaké:ton: Basta. Basta!
  • Kaniehti:io: Ti sentirai solo, ma sappi che io sarò al tuo fianco. Adesso e per sempre.

Un uomo indiano porta Ratonhnahlé:ton via con sé per salvarlo.

  • Ratonhnhaké:ton: No! Basta! Lasciami! Devo salvarla!
  • Kaniehti:io: Ti voglio bene.

La casa crolla, uccidendo Kaniehti:io.

Risultato

Charles Lee e i suoi alleati bruciano il villaggio indiano.

Galleria

Fonti

Inoltre su Fandom

Wiki a caso