Fandom

Assassin's Creed Wiki

Nicholas Biddle

2 664pagine in
this wiki
Crea nuova pagina
Discussione0 Condividi

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Eraicon - Templari.pngEraicon - AC3.pngEraicon - Forsaken.png

"Se non fosse per me, la Marina continentale sarebbe ancora una flotta di zattere."
―Nicholas Biddle[src]
Nicholas Biddle
Nicholas Biddle render.png
Informazioni biografiche
Nato

10 settembre 1750
Philadelphia,
Stati Uniti d'America

Morto

17 marzo 1778
Oceano Atlantico

Periodo storico

Rivoluzione Americana

Informazioni politiche
Affiliazioni

Templari
Esercito Continentale

Altre informazioni
Appare in

Assassin's Creed III
Forsaken

Doppiatore

Oliviero Corbetta

Nicholas Biddle (10 settembre 1750 - 17 marzo 1778) è stato un membro dell'Ordine dei Templari sotto il comando del Gran Maestro Haytham Kenway, e uno dei primi cinque Ammiragli della Marina continentale.

Morì durante la Rivoluzione Americana, precisamente durante la Battaglia delle Barbados nel 1778, quando l'Assassino Ratonhnhaké:ton abbordò la USS Randolph, la sua nave, e lo uccise.

Biografia

Primi anni

Nicholas Biddle nacque il 10 settembre 1750 a Philadelphia dal patriota William Biddle e da una donna di nome Mary Scull. Nel 1763, Nicholas si mise in viaggio per le Indie Occidentali, durante il corso del quale rimase bloccato su un'isola deserta per due mesi. Nel 1770, si unì alla Royal Navy britannica, dove servì la Corona come ufficiale subalterno. In quel periodo, entrò in stretta competizione con Robert Faulkner.

Entrata nell'Ordine

Fuoco Alle Polveri 6.png

Nicholas con Benjamin Church e Ratonhnhaké:ton.

"Bobby Faulkner fa la balia ora? Bene, hai capito che come marinaio fai schifo."
―Nicholas parla a Robert Faulkner[src]

Nel 1773, Nicholas si recò in una birreria a Martha's Vineyard, un posto stanziato sulle coste del Nantucket, dove solitamente si riunivano alcuni marinai. Lì, incontrò Benjamin Church, che lo persuase fino ad iniziarlo nell'Ordine dei Templari.

Tuttavia, il discorso tra i due venne interrotto dall'Assassino Ratonhnhaké:ton, che, con sorpresa di Nicholas, era accompagnato dal suo vecchio rivale Robert Faulkner, il quale stava intrattenendo una discussione con i fratelli Clutterbuk per armare l'Aquila, la nave. Dopo una breve discussione causata da Nicholas, ci fu una rissa, poi sedata da Amanda Bailey, la proprietaria del locale.

Dominio sulla costa continentale

Divenuto a tutti gli effetti un Templare, nel 1773 Biddle tradì la Corona entrando a far parte della Marina Continetale. A quel punto, gli venne assegnato il comando di una piccola nave, la Franklin, con il compito di pattugliare la costa e permettere ai convogli di seguire le rotte navali senza intoppi. Anche se divenne un patriota, egli mantenne i contatti con gli altri Templari presenti nella Royal Navy, e con questi organizzò una cospirazione per espandere e rafforzare il potere dei Templari nella Marina. Inizialmente, Nicholas mandò alcune navi inglesi controllate dai suoi alleati ad attaccare alcuni mercantili americani, e allo stesso tempo mandò delle truppe di terra a restaurare e ad occupare definitivamente Fort Phoenix. Nicholas riuscì nel suo intento, ma solamente in parte.

Arrivano I Francesi 10.png

Nicholas a bordo della USS Randolph.

Egli, successivamente, avvertì il Congresso dell'imminente espansione della Royal Navy sulla costa continentale e che non avrebbe potuto difendere le rotte commerciali dei mercantili con una semplice goletta come la Franklin. Così, gli venne assegnato un brigantino noto come Andrea Doria, ma nonostante l'efficacia della nave, Biddle continuò a pretendere sempre di più.  Dopodichè, nell'inverno del 1776, gli venne assegnato il potente vascello USS Randolph. Allora, a bordo del suo nuovo e potentissimo vascello, Nicholas continuò a pattugliare le rotte marittime dei mercantili e, allo stesso tempo, continuava a collaborare con i Templari della Royal Navy per comandare nuovi attacchi sulla costa.

Dopo, Nicholas convinse il Congresso continentale che servivano più navi per la difesa delle colonie. Accettando le sue richieste, il Congresso gli fornì un'intera flotta di vascelli e lo promosse al prestigioso rango di Ammiraglio. Ottenuto questo, Nicholas completò il suo piano mettendo l'intera Marina continentale sotto il controllo dei Templari.

Regno di terrore sulla costa

Successivamente alla consegna della Randolph e al controllo totale della Marina continentale, Nicholas riprese il suo incarico di pattuglia delle rotte commerciali. Tuttavia, senza preavviso, cominciò ad attaccare la regione del Nantucket, dato che secondo lui brulicava di inglesi. Però, non appena un mercantile uscì nei pressi di quella zona, l'Ammiraglio e la sua flotta vi si precipitarono contro bombardandolo senza riguardo. Fortunatamente, intervenne Ratonhnhaké:ton, che a bordo della sua nave, l'Aquila, abbatté la flotta di Nicholas salvando il mercantile, ma il Templare riuscì a fuggire in tempo.

Nel 1776, la Randolph e la sua flotta vennero assegnate come scorta ad un vascello francese, la Belladonna, che stava trasportando una carico di polvere da sparo e cannoni a George Washington e ai patrioti per sostenerli nella guerra. Tuttavia, Nicholas abbandonò la nave assegnatagli durante il tragitto. A quel punto, l'Assassino Ratonhnhaké:ton salpò a bordo dell'Aquila e corse in aiuto della Belladonna. All'insaputa di tutti, Nicholas mandò delle navi capitanate dai suoi amici Templari con il compito di affondarla. Tuttavia, le fregate nemiche vennero distrutte dalle due possenti navi, e Nicholas, che stava assistendo allo scontro, decise di dileguarsi per non correre pericoli.

Morte

"Il signor Kenway mi farà ricco quando ti avrò ucciso!"
―Biddle si scontra con Ratonhnhaké:ton[src]

Nel 1778, Nicholas comprese che Ratonhnhaké:ton costituiva un pericolo troppo grande per la causa dei Templari, così, nell'estate dello stesso anno, elaborò un piano per far uscire allo scoperto l'Assassino e tendergli una trappola mortale. Per far sì che il suo piano andava a buon fine, creò confusione nel Mar dei Caraibi, nel tentativo di avvicinare l'Aquila, e così fu.

Il Nascondiglio Di Biddle 5.png

Nicholas e Ratonhnhaké:ton.

Non appena l'Aquila e la Randolph si incontrarono, scattò subito un inseguimento che vide la Randolph inseguita dall'Aquila. Tuttavia, Biddle tese la trappola all'Assassino, il quale si ritrovò costretto ad affondare due navi Templari e ad abbordare la Randolph. Ritrovatosi con l'albero maestro distrutto e le vele abbattute, l'Ammiraglio dovette assistere all'abbordaggio del suo rivale, e di conseguenza lo scontro.

Dopo un breve inseguimento, Nicholas si ritrovò a terra e disarmato, ma vide una pistola carica a terra, la prese, e sparò all'Assassino che riuscì comunque ad evitare il colpo. Sfortunatamente per il Templare, il proiettile prese dei barili di polvere da sparo che esplosero e causarono un serio danno alla Randolph. Dopo un secondo scontro, verificatosi nella stiva, Nicholas perse, accettando la sconfitta. Come ultimo desiderio, Biddle chiese all'Assassino di non prendere la Randolph, ma di farla affondare con lui. Ratonhnhaké:ton accettò, e come ogni degno Ammiraglio, Nicholas affondò insieme alla sua nave.

Caratteristiche e personalità

Nicholas Biddle era un marinaio molto capace, esperto e orgoglioso, che dava il meglio di sé in tutte le sue spedizioni e imprese nautiche. Era anche molto ambizioso, carismatico ed arrogante, dato che si riteneva in ogni occasione il miglior marinaio all'interno della Marina Continentale.  

Biddle non deve la sua fama solo alle sue vittorie militari, ma anche al rispetto che portava nei confronti della sua nave e del suo equipaggio, visto che dopo ogni saccheggio di villaggi o dopo aver derubato le navi dei loro averi più preziosi, spartiva sempre i beni tra tutto l'equipaggio. Inoltre, non era solito utilizzare punizioni corporali, ma era molto severo in quanto ai doveri dei suoi uomini.

Ultime parole

Il Nascondiglio Di Biddle 7.png

Gli ultimi momenti di Nicholas.

  • Ratonhnhaké:ton: Il tuo regno di terrore sulla costa coloniale è finito.
  • Nicholas: È per questo che mi hai dato la caccia? Perché mi credevi nemico della causa! Sei davvero stupido come mi hanno detto.
  • Ratonhnhaké:ton: Hai causato dolore e sofferenza sugli innocenti, solo per il tuo tornaconto.
  • Nicholas: Dolore, sofferenza! Io li ho liberati, ho eliminato i dissidenti, e dato potere ai patrioti. Che importa se sono diventato Ammiraglio, alla Rivoluzione ne serviva uno e io ero l'uomo migliore, l'unico. Se non fosse per me la Marina continentale sarebbe ancora un flotta di zattere. Dite si sapere tutto, voi Assassini ma non vedete la verità.
  • Ratonhnhaké:ton: Basta.
  • Nicholas: Aspetta. Lascia che la Randolph scompaia con me, non... te la prendere ti... prego. Non chiedo pietà, solo di affondare con la mia nave.

Curiosità

  • Biddle è l'unico Templare del quale non è stato cancellato il ritratto dopo la sua morte.
  • Nicholas è il membro più giovane dell'Ordine Templare nelle colonie dopo William Johnson.
  • La prima nave che Biddle ebbe dal Congresso era la Franklin, dedicata a Benjamin Franklin.

Galleria

Inoltre su Fandom

Wiki a caso