Fandom

Assassin's Creed Wiki

Rebecca Crane

2 664pagine in
this wiki
Crea nuova pagina
Discussione0 Share

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Eraicon - Assassini.pngEraicon - AC2.pngEraicon - Brotherhood.pngEraicon - Revelations.pngEraicon - AC3.pngEraicon - AC4.pngEraicon - Rogue.pngEraicon - Syndicate.pngEraicon - Initiates.pngEraicon - Fumetto Francese.pngEraicon - Articoli primo piano.png

"I Templari avranno anche più soldi di noi, ma non hanno ambizione, nessuna passione o competitività! Ecco perché, nonostante le loro risorse, qualunque cosa facciano, io la faccio meglio. E più in fretta."
―Rebecca Crane[src]
Rebecca Crane
ACB Rebecca Crane render.png
Informazioni biografiche
Nato

1984

Periodo storico

Tempi moderni

Informazioni politiche
Affiliazioni

Assassini

Altre informazioni
Appare in

Assassin's Creed II
Brotherhood
Revelations
Assassin's Creed III
Black Flag
Rogue
Syndicate
Initiates
Fumetto francese

Doppiatore

Jenny de Cesarei

Rebecca Crane (1984) è un'Assassina, creatrice dell'Animus 2.0, che lei chiama affettuosamente "Baby". Fornisce supporto tecnico per gli Assassini sul campo accanto al suo compagno di squadra, Shaun Hastings.

Negli ultimi mesi del 2012, assistette Desmond Miles durante le sue sessioni nell'Animus, aggiornando la macchina: creò infatti la versione 2.01 e 2.03 dell'Animus e, con l'aiuto di altri Assassini, l'Animus 3.0. 

Biografia

Primi anni

"Prima facevo sport, ma poi mi sono rotta una gamba e ho scoperto i computer. Chi l'avrebbe detto che scrivere codici fosse divertente come saltare giù da un elicottero su una tavola?"
―Rebecca parla con Desmond[src]

Anche se ci sono poche informazioni sul passato di Rebecca, sembra che lei non sia nata nella Confraternita, dato che lei dice che gli Assassini l'hanno contattata più tardi. Prima di essere un'Assassina, Rebecca era impegnata nello sport, essendo una snowboarder e paracadutista. Tuttavia, quando si ruppe una gamba cominciò a nascere un interesse per i computer, e trovò molto interessante e divertente scrivere codici. Rebecca, prima di essere contattata, ebbe anche una relazione con un ingegnere elettronico.[1]

Qualche tempo dopo esser entrata nell'Ordine degli Assassini, riesce a salvare Shaun Hastings dalla morte, e a convincerlo ad unirsi alla Confraternita. Shaun raccontò che all'età di circa quattordici, quindici anni, cominciò a diffondere notizie dei piani segreti dell'Abstergo Industries, provocando così una loro attenzione. Rebecca tentò di far smettere Shaun, che però continuò, ignorando l'avviso dell'Assassina. Shaun ammise che, se non fosse stato per Rebecca, si sarebbe ritrovato in un letto di un fiume.[2]

Rebecca fu la compagna di squadra di Clay Kaczmarek, quando quest'ultimo fu incaricato di infiltrarsi nell'Abstergo.[3]

Rebecca era anche una vecchia amica di Lucy Stillman. Non si vederono per sette anni, dal 2005, anno in cui Lucy andò a lavorare per l'Abstergo. Si riunirono solo nel 2012, dopo la fuga di Desmond Miles e Lucy dai laboratori dell'Abstergo.[2]

Desmond, incuriosito, chiese a Rebecca se avesse mai usato l'Animus per conoscere i suoi antenati e riviverne i ricordi. Rebecca disse che i suoi antenati, in confronto a quelli di Desmond, erano nullità. Si lamentò su quanto fosse noioso trascorrere l'intera giornata come un mercenario Prussiano.[1]

Nascondiglio

"Ecco fatto. Ora sei collegato. Ci aspetta un bel viaggio. Ho pensato che nel frattempo volessi dedicarti a Baby..."
―Rebecca a Desmond, durante la fuga dal nascondiglio[src]
Rebecca - Desmond.png

Rebecca presenta "Baby" a Desmond.

Al nascondiglio, Rebecca lavorò come supporto tecnico per l'Animus 2.0, assicurandosi che la macchina non desse problemi, e monitorando le condizioni del suo utilizzatore, cioè Desmond. Spesso lasciava delle voci all'interno degli articoli nel database, sopratutto quando su monumenti o altri edifici era posizionato un Glifo, oppure quando essi contenevano una Tomba degli Assassini.[2]

Dopo che Lucy gli diede il nucleo di memoria dell'Animus dell'Abstergo, Rebecca si eccitò, e, senza perder tempo, integrò nel suo Animus i nuovi dati, e involontariamente anche i file crittografati del Soggetto 16. Quest'ultimo aveva lasciato dei messaggi nei ricordi di Ezio Auditore da Firenze. In diversi momenti, quando Desmond usciva dall'Animus per una pausa, Rebecca avrebbe potuto parlare con lui sui suoi progressi con la macchina, e sull'Ordine moderno degli Assassini.[2]

Successivamente, subito dopo che Desmond ricevette l'avvertimento di Minerva, l'Abstergo fece irruzione nel loro nascondiglio, e Rebecca aiutò Shaun ad organizzare l'attrezzatura da portar via, mentre Desmond e Lucy tenevano a bada gli agenti Abstergo. Riuscirono a fuggire, e Rebecca riuscì ad organizzare l'Animus nel furgone in modo che Desmond potesse continuare a vivere i ricordi di Ezio durante il viaggio verso un luogo sicuro.[2]

Monteriggioni

Desmond: Sei molto concentrata.
Rebecca: Ho dovuto inserire i nuovi sistemi in Baby. Adesso sarà anche meglio di prima.
―Rebecca a Desmond nel Santuario[src]
Rebecca lavoro Animus Santuario.png

Rebecca al lavoro sull'Animus nel Santuario.

Dopo aver raggiunto la loro nuova base, Monteriggioni, ed aver avuto accesso al Santuario, Rebecca ricollega l'Animus all'interno dello stesso Santuario, poichè era un luogo sicuro. Per alimentare tutta l'attrezzatura, Rebecca diede a Desmond degli apparecchi da collegare in tutti i generatori di energia della piccola cittadina, in modo da reindirizzare la loro potenza nel quadro generale, e dare l'elettricità necessaria a far funzionare l'attrezzatura.[1]

Durante il soggiorno a Villa Auditore, Rebecca inviava regolarmente delle e-mail alla sua squadra, che però trattavano questioni di minore importanza, come ad esempio che gli era scomparso il suo MP3, oppure che Shaun aveva rubato lo yogurt a Lucy. Inoltre, informò Lucy che Desmond gridava nel sonno.[1]

Verso il Colosseo

Shaun: Santa Maria in Aracoeli. Vedete le colonne lungo le navate? Sorgono su rovine romane. Pare che questa chiesa si a stata costruita sopra un antico tempio di Giunone.
Rebecca: Bello il soffitto.
Shaun: Ti piace il soffitto. Beh, certo che sei una affascinante compagna di viaggio.
—Shaun e Rebecca all'interno di Santa Maria in Araecoli[src]
Desmond prende Mela dell'Eden Tempio di Giunone.png

Gli Assassini nel Tempio di Giunone.

Subito dopo aver scoperto la posizione della Mela dell'Eden, Rebecca e la sua squadra partirono per Roma, per arrivare al Colosseo, luogo dove vi era la Mela. Rebecca e Shaun presero una strada alternativa, accompagnati da Lucy sotto suggerimento di Shaun, lasciando a Desmond la via sotto il Colosseo. Quando Giunone parlò a Desmond, Rebecca, con Shaun e Lucy, non poté né vedere né sentire Giunone.[1]

Poco dopo, tutto il gruppo raggiunse il Tempio di Giunone, situato sotto il Colosseo. Tuttavia, quando Desmond prese la Mela situata aopra un piedistallo all'interno del Tempio, rimase sotto il controllo di Giunone, che costrinse l'Assassino a pugnalare Lucy con la sua lama celata. Una volta tornato in se stesso, Desmond svenne accanto al cadavere di Lucy, mentre Shaun e Rebecca rimasero illesi.[1]

Monitoraggio di Desmond

"Ogni morte è una tragedia per qualcuno, da qualche parte."
―Rebecca sulla morte di Lucy[src]
Desmond si risveglia.png

Rebecca, Shaun e William osservano il risveglio di Desmond.

Dopo la morte di Lucy e l'arrivo di William Miles, Rebecca controllò continuamente lo stato di Desmond in coma, che era stato reinserito nell'Animus per evitare danni permanenti. Desmond, all'interno della Camera Nera dell'Animus, continuò a vivere i ricordi del suo antenato Ezio a Costantinopoli, sotto la guida dell'ologramma del Soggetto 16.[4]

Raggiunto il giunto sincronico, Desmond riuscì a riprendersi, svegliandosi dal coma. Quando si svegliò, trovò la solita Rebecca accanto a lui, che monitorava la sua salute ed il suo stato, e capì di trovarsi ancora all'interno del furgone con cui arrivarono a Monteriggioni.[4]

Grande Tempio

"Quando sarà tutto finito, dobbiamo fare un viaggio. Una bella vacanza."
―Rebecca parlando della fine della missione[src]
Desmond - Rebecca - Shaun - William.png

Il gruppo di Assassini all'interno del Grande Tempio.

Durante la settimane passate al Grande Tempio, Rebecca riprese a monitorare le attività di Desmond all'interno dell'Animus, mentre cercava di trovare informazioni riguardanti la chiave che gli permettesse di accedere alla zona più protetta dell'edificio, all'interno dei ricordi del suo antenato Ratonhnhaké:ton.[5]

Rebecca aiutò inoltre il ragazzo nella ricerca delle fonti di energia necessarie ad alimentare il Grande Tempio, facendoli da punto di riferimento durante le spedizioni di recupero a New York City, in Brasile ed infine alla struttura della Abstergo di Roma in cui ero stato tenuto prigioniero mesi prima.[5]

Una volta recuperate tutte le fonti energia ed aperta la porta della parte più interna del Grande Tempio, Rebecca e gli altri Assassini incontrarono Giunone. Il membro della Prima Civilizzazione disse a Desmond di porre le sue mani su un piedistallo per attivare una serie di eventi che avrebbe salvato la Terra. In quel momento però apparve Minerva, che rivelò al ragazzo che se avesse seguito il consiglio di Giunone, la avrebbe liberata, permettendole di ritentare la conquista del mondo. Tuttavia, Desmond scelse di sacrificare se stesso e di salvare il pianeta dall'imminente catastrofe, liberando Giunone; così disse a Rebecca ed agli altri compagni di fuggire dal Grande Tempio.[5]

Dopo la scampata catastrofe

Dopo il 21 dicembre, gli Assassini decisero di non comunicare per sei mesi. Rebecca restò con William e Shaun sino al mese di maggio: il 14 di quel mese, Shaun contattò Gavin Banks chiedendogli di venirli a prendere in Perù a bordo della Altair II. Rebecca, tuttavia, vi salì solo con Shaun: William aveva scelto di abbandonare l'Ordine dopo la morte del figlio, lasciando la guida dell'Ordine a Gavin per cui aveva scritto un diario.[6]

Nei giorni seguenti, la Altair II risalì verso nord. In quei giorni, Rebecca lavorò alla nuova versione del network Hephaestus usato dagli Assassini. Il 29 maggio, lei e Shaun sbarcarono in California con l'incarico di ottenere informazioni in America.[6]

ACi Shaun Texas.jpg

Rebecca e Shaun in Texas.

Il 10 giugno, i due erano giunti a Jasper, Texas, da dove Rebecca inviò un messaggio a Gavin per aggiornarlo dicendo che Shaun avrebbe addirittura preferito risalire sulla nave piuttosto che restare in Texas.[6]

Il 27 agosto, mentre si trovavano a Oklahoma City, Rebecca e Shaun decisero di investigare per recuperare il cadavere di Desmond o almeno scoprire cosa l'Abstergo intendesse farne. Qualche giorno dopo, il 3 settembre, capirono da dove partire: dall'Abstergo Entertainment, in particolare dalla sede di Montréal, in Canada. Quel dipartimento stava impiegando enormi risorse per produrre "videogiochi" grazie alla tecnologia dell'Animus.[6]

Da Alliance, Nebraska, dove si trovavano in quel momento, si diressero verso nord passando per la Fattoria dove era cresciuto Desmond. L'11 ottobre, Rebecca e Shaun erano giunti a Battle Creek, Michigan, dove ricevettero un messaggio di Gavin che li invitava ad investigare su Olivier Garneau, Chief Creative Officier dell'Abstergo Entertainment.[6]

Infiltrazione all'Abstergo Entertainment

Rebecca e Shaun giunsero a Montréal il 24 ottobre, e pochi giorni dopo, il 29, si erano infiltrati all'Abstergo Entertainment Montréal,[6] Rebecca come corriere e Shaun come barista. Rebecca si recava spesso allo stand di Shaun, e almeno una volta gli disse che il suo caffè era disgustoso, opinione largamente condivisa.[7][6]

AC4 Rebecca Shaun ingresso Abstergo.png

Rebecca parla con Shaun nell'ingresso della struttura della Abstergo Entertainment.

Lì, i due entrarono in contatto con John, che offrì loro l'opportunità di ottenere informazioni dai server cloud dell'Abstergo. Shaun e Rebecca, che non potevano esplorare l'edificio, accettarono subito, senza rendersi conto che John avrebbe costretto qualcuno a violare i computer. Un impiegato, su richiesta di John, violò diversi computer e consegnò poi i dati a Shaun e Rebecca.[7]

Quando si scoprì che c'era un hacker, la società rinchiuse in un bunker diversi sospettati, tra cui il contatto di Shaun e Rebecca. Il 26 novembre, John, che era in realtà un Saggio, una delle reincarnazioni di Aita, cercò di uccidere l'impiegato, venendo però fermato e ucciso dalla sicurezza. In seguito, Shaun e Rebecca, che avevano lasciato l'Abstergo Entertainment dopo essere stati sospettati di essere coinvolti nelle violazioni, contattarono l'impiegato per scusarsi di essere stati in parte responsabili dei suoi guai. Gli chiesero inoltre di continuare ad aiutarli, visto che John, prima di morire, gli aveva dato un accesso di livello 3. Dopo avergli fatto i loro complimenti, Shaun e Rebecca chiusero la comunicazione.[7]

Il 2 dicembre 2013, Rebecca mandò un'aggiornamento a Gavin che lo informava del fatto che, anche se la loro prima talpa all'Abstergo Entertainment era morta, erano riusciti ad averne un'altra che forniva loro accesso ai server cloud e che permetteva loro di spiare le attività quotidiane dell'azienda. Nel messaggio Rebecca gli comunicava inoltre che lei e Shaun avrebbero lasciato Montréal dopo essere stati sospettati di un qualche coinvolgimento il tempo necessario a pianificare un'altra operazione. Gavin nella sua risposta si complimentò con loro e chiese di salutare da parte sua William, che si era ripreso. Lì informò inoltre della sua intenzione di provare a raggiungere Osaka.[6]

Gli Iniziati

"Ho trovato una serie di messaggi codificati inviati a qualcosa chiamato 'Database degli Iniziati'. Sono stati inviati con regolarità negli ultimi due anni."
―Rebecca illustra la sua scoperta agli altri Assassini[src]
ACi Cos'è un Iniziato.jpg

Rebecca al lavoro sulla Altair II.

In seguito, Rebecca e Shaun raggiunsero William nella base norvegese che la Confraternita aveva allestito nel complesso nautico-militare di Olavsvern, vicino Tromsø. Il 1 maggio 2014, Gavin e gli altri Assassini a bordo della Altair II raggiunsero il nascondiglio. Gavin, di cattivo umore, reagì male al tentativo di conversazione di Rebecca e Shaun.[6]

Pochi giorni dopo, il 5 maggio, Rebecca venne incaricata di effettuare la manutenzione dei sistemi informatici della Altair II. Mentre lavorava, si imbatté in una serie di messaggi codificati che negli ultimi due anni erano stati inviati regolarmente ad un sistema network noto come Database degli Iniziati. Accertata la presenza di una spia tra l'equipaggio, Rebecca chiamò a raccolta tutti gli Assassini che viaggiavano con Gavin, informandoli di quanto scoperto. Quindi William inziò a sottoporre tutta la ciurma a degli interrogatori, salvo Gavin e Galina Voronina, entrata da poco nell'equipaggio, allo scopo di scoprire chi fosse la spia.[6]

I risultati convergerono nel medico di bordo, la dottoressa Stephanie Chiu. Poco dopo che William ordinò l'assassinio della donna, intervenne il primo ufficiale Eric Cooper, dichiarando che anche lui era la spia; Stephanie precisò che lui scriveva i rapporti e lei li caricava sul network degli Iniziati. A quel punto William disse che l'ordine di uccidere la dottoressa Chiu era una farsa e che quel giorno non sarebbe morti nessuno. Quindi grazie all'aiuto dei due Iniziati, Rebecca rintracciò la loro rete privata: un sistema satellitare tanto vasto che Rebecca lo definì un vero e proprio "outernet". Chiu rivelò infatti che che gli Iniziati avevano parecchi contatti con l'esercito e gli studi universitari di Harvard, nonché degli eccentrici miliardari come finanziatori. Infine, il 16 giugno, gli Assassini inviarono una mail agli Iniziati, offrendo loro un'alleanza contro i Templari.[6]

Caratteristiche e personalità

"Senti, non è l'ideale. E uccidere qualcuno non è mai facile. Ma a volte non c'è altro modo. A volte, Desmond, qualcuno deve morire perché le cose cambino."
―Rebecca parla con Desmond[src]
Rebecca nascondiglio computer.png

Rebecca al computer nel nascondiglio.

Rebecca è una donna energetica, più esattamente una giovane donna immatura. Inoltre, nonostante Rebecca salvò la vita di Shaun molte volte, quest'ultimo sminuiva, anche se raramente Rebecca rimaneva offesa. È molto irritante, un esempio fu quando Shaun raccontò il contesto storico del Falò delle Vanità, e Rebecca si intromise commentando. Shaun irritato le disse che "gli adulti stavano parlando".

Rebecca è anche piuttosto ottimista e tollerante di fronte alle offese, rappresentando una persona più cinica e sfacciata di Shaun. È cordiale e loquace, l'esatto contrario del suo collega. Mostra grande orgoglio nel suo lavoro, arrivando perfino a lodarsi da sola. Rimase convinta che, nonostante i metodi, gli Assassini erano i "buoni".

Curiosità

  • Il nome "Rebecca" deriva dall'arabo "Rifqah", che significa "società".
  • Nell'Animus 2.0 Rebecca aggiunge informazioni nel database con il nome di "REBECCAC84". Questo nome contiene il suo nome, l'inizio del suo cognome, e l'abbreviazione del suo anno di nascita.
  • La sua password dell'e-mail è "Snowmass84", che riflette probabilmente il suo sport precedente.
    • Sia nella password che nell'Animus, aggiunge nel finale "84", la sua data di nascita abbreviata, 1984.
  • In una delle sue e-mail, Rebecca dice che le mancano il suo cane e la sua famiglia.
  • Rebecca fu rimodellata per avere dei capelli più corti in Assassin's Creed: Brotherhood. Tuttavia, la modifica fu annullata, ripristinando il modello precedente.

Galleria

Note

Inoltre su Fandom

Wiki a caso