Fandom

Assassin's Creed Wiki

Romagna

2 664pagine in
this wiki
Crea nuova pagina
Discussione0 Condividi

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Eraicon - AC2.pngEraicon - Rinascimento.png


La Romagna è una regione italiana, di cui Forlì è stata una delle città più importanti durante il Rinascimento.

Storia

La Romagna fu abitata già dall'epoca preistorica, come dimostrano molti ritrovamenti; i più antichi abitanti dell'attuale Romagna, di cui si hanno testimonianze archeologiche, furono gli Umbri e gli Etruschi.

A partire dal III secolo a.C. finì sotto il dominio romano.

Giulio Cesare, il 10 gennaio del 49 a.C., attraversò il fiume Rubicone dando il via alla seconda guerra civile, pronunciando la celeberrima frase: Alea iacta est.

Dopo il periodo augusteo, la Romagna cadde in un periodo di declino, come il resto dell'Italia, sotto il peso delle invasioni barbariche; decisiva fu quella dei Longobardi, che divise l'Italia dal resto dei territori romano-bizantini.

L'intervento dei Franchi, chiamati dal Papa Stefano II per liberare i territori, fu decisivo per la storia della penisola nei secoli successivi: il re Pipino il Breve, invece di restituire i territori all'imperatore di Costantinopoli, li donò alla Santa Sede, ponendo così inizio allo Stato Pontificio. Per la Romagna iniziò un lunghissimo periodo (oltre mille anni) di storia all'interno dello Stato della Chiesa.

Nel XII secolo, le istituzioni comunali si diffusero in tutte le città romagnole, infatti nel XIII secolo infuriarono le lotte tra guelfi, fedeli al Papa, e ghibellini, fedeli all'Imperatore. Tra il 1499 e il 1500, Cesare Borgia, su mandato di Papa Alessandro VI, sconfisse una dopo l'altra le signorie delle città romagnole. Grazie ai suoi fedeli comandanti Oliverotto de Fermo, Vitellozzo Vitelli e Ramiro d'Orco, Cesare riuscì a conquistare rapidamente Forlì ed Imola, dove sconfisse le truppe di Caterina Sforza e della Famiglia Orsi; il Papa lo proclamò successivamente "Duca di Romagna" ed il Borgia pose a Cesena la sua capitale. Nonostante le numerose conquiste di Cesare Borgia in Romagna, le potenti famiglie dei Colonna e degli Orsini tramavano di minare il ducato di Cesare, anche se quest'ultimo riuscì a bloccarle e a stappargli molti possedimenti. Inoltre, dopo la morte di Ramiro d'Orco per mano delle truppe di Cesare, Vitellozzo e Oliverotto decisero di ribellarsi al volere del Duca strappandogli i suoi possedimenti. Tuttavia, tramite un'imboscata, Cesare riuscì ad uccidere i due comandanti.

Curiosità

Inoltre su Fandom

Wiki a caso