FANDOM


Eraicon - Revelations

Spada di Vlad l'Impalatore

La spada di Vlad l'Impalatore.

La spada di Vlad l'Impalatore era una spada appartenuta al nobile valacco Vlad Tepes. Dopo aver ucciso il suo proprietario, Ishak Pasha la nascose nelle prigioni, sotto Costantinopoli, dove anni dopo, venne recuperata dal Mentore degli Assassini italiani, Ezio Auditore da Firenze.

Secondo la leggenda, questa spada era in grado di uccidere qualsiasi uomo, rendendo invincibile colui che la impugnasse. Chiunque la nominasse, incuteva timore ai suoi circostanti.

Si trattava di una spada in stile persiano, con delle modifiche apportante da un armaiolo valacco. Il manico sembrava raffiguare la testa di un apparente demone, e la lama era intarsiata di ottone decorato con alcuni filamenti, probabilmenete eseguiti con uno scalpello. La particolare forma della lama, le concedeva di lacerare facilmente buona parte del corpo avversario. Nonostante il grosso quantitativo di metallo, la spada sembrava essere molto leggera.

Statistiche

Danno Velocità Deviazione Prezzo Ottenibile
4 4 4 N/A La tomba dell'Impalatore

Curiosità

  • La spada di Vlad l'Impalatore, come la Daga di Bruto, se brandita riduce il morale nemico del 15%.

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.