Fandom

Assassin's Creed Wiki

Stefano da Bagnone

2 664pagine in
this wiki
Crea nuova pagina
Discussione0 Share

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Eraicon - Templari.pngEraicon - AC2.pngEraicon - Rinascimento.png

Stefano da Bagnone
Congiura dei Pazzi-Stefano da Bagnone.png
Informazioni biografiche
Nato

1418
Bagnone, Italia

Morto

1480
Toscana, Italia

Periodo storico

Rinascimento

Informazioni politiche
Affiliazioni

Templari

Altre informazioni
Appare in

Assassin's Creed II
Rinascimento

Doppiatore

Gianni Gaude

Stefano da Bagnone (1418 - 1480) è stato uno dei membri della Congiura dei Pazzi e un membro dell'Ordine dei Templari. Era un monaco e segretario di Jacopo de' Pazzi, e uno degli uomini che quest'ultimo ingaggiò per uccidere Lorenzo de' Medici, infatti Stefano ebbe il compito di pugnalarlo alla schiena. Qualche tempo dopo la sua fuga, fu rintracciato e assassinato dall'Assassino Ezio Auditore da Firenze in un monastero nelle campagne toscane.

Biografia

Congiura dei Pazzi

Nel 1478, Stefano incontrò dei Templari nelle catacombe sotto Santa Maria Novella, dove diede una benedizione per l'operazione dei Templari, che prevedeva di prendere il controllo di Firenze. La mattina seguente, Stefano era presente al Duomo insieme ad Antonio Maffei, Bernardo Baroncelli e Francesco de' Pazzi, per pugnalare Lorenzo de' Medici alle spalle. Dopo il fallimento della congiura dei Pazzi, Stefano fuggì nelle campagne della Toscana.

Morte

Stefano era fuggito in Toscana e aveva trovato asilo in un monastero, ma nel 1480 viene intercettato da una delle spie di Mario Auditore, il quale informò subito Ezio. Quest'ultimo incontrò la spia e gli disse dove si trovava Stefano. Ezio, così, s'infiltrò nel monastero e con l'occhio dell'aquila lo trovò e lo assassinò.

Ultime parole

  • Stefano: Adesso vedrò chi aveva ragione...
  • Ezio: Dov'è Jacopo?
  • Stefano: Non ho nulla da temere ormai... Si incontrano all'ombra degli dei romani...
  • Ezio: Ora sei libero dalla paura. Requiescat in pace.

Curiosità

  • In realtà, Stefano da Bagnone trovò rifugio tra i monaci, ma venne arrestato il 3 maggio 1478. Il naso e le orecchie gli vennero tagliate, e lui venne impiccato dalla torre di Palazzo della Signoria.
  • Quando Ezio chiede ai monaci a Forlì riguardo Girolamo Savonarola, fuggono da Ezio perché lo riconoscono come colui che ha ucciso Stefano, urlando: "l'uccisore di monaci è tornato!".

Galleria

Inoltre su Fandom

Wiki a caso