Fandom

Assassin's Creed Wiki

Stephane Chapheau

2 664pagine in
this wiki
Crea nuova pagina
Discussione0 Share

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Eraicon - Assassini.pngEraicon - AC3.png

Stephane Chapheau
AC3 Stephane Chapheau render.png
Informazioni biografiche
Nato

1743
Montréal

Morto

Sconosciuta

Periodo storico

Rivoluzione Americana

Informazioni politiche
Affiliazioni

Assassini

Altre informazioni
Appare in

Assassin's Creed III

Doppiatore

Leonardo Gajo

Stephane Chapheau (1743 - ?) è stato un taverniere francese di Boston durante la Rivoluzione Americana. Fu più volte aiutato dall'Assassino Ratonhnhaké:ton contro i soldati della British Army. Successivamente, divenne membro dell'Ordine degli Assassini.

Biografia

Giovinezza

Stephane nacque nel Canada, vicino l'odierna Montreal. Suo padre era un cuoco dell'esercito francese, che venne ucciso in combattimento. Dopo la sua morte, Stephane iniziò anch'egli la carriera di cuoco a Montreal, ma si trasferì a Boston nel 1764, trovando lavoro in una taverna gestita da William Molineux.[1]

Figli della Libertà

Stephane, dopo aver capito la sua voglia di combattere per una causa, si unì ai patrioti. Essi fondarono il gruppo dei Sons of Liberty, e parteciparono a varie proteste dal 1765. Egli era presente quando saccheggiarono la casa del governatore Hutchinson, e fu anche uno dei tanti che vide e causò il Massacro di Boston. Stephane non si limitò alle proteste, ma ricevette anche molte multe per aver scatenato risse ed essersi ubriacato in pubblico.[1]

Incontro con Ratonhnhaké:ton

Nel 1773, Ratonhnhaké:ton incontrò Stephane quasi per caso, poichè egli era impegnato in una conversazione con Samuel Adams, quando notò l'ingiustizia che l'uomo stava subendo. Samuel capì immediatamente le intenzioni di Ratonhnhaké:ton, che si avvicinò minaccioso ai soldati inglesi che stavano cercando di riscuotere le tasse da Stephane, sotto la casa di quest'ultimo. Tuttavia, Stephane si fece valere, contrastando con ferocia gli esattori, fino ad ingaggiare battaglia con essi, anche se più armati ed addestrati. In quel momento, l'Assassino intervenne, aiutando Stephane ad uccidere tutti gli esattori. Conclusa la battaglia da vincitori, Stephane ringraziò l'Assassino per il suo aiuto, per poi lasciare il luogo per un appuntamento urgente.[1]

Vita da Assassino

Stephane incontrò di nuovo l'Assassino nella locanda in cui lavorava come chef. Al suo interno erano presenti Samuel Adams e William Molineux, proprietario della locanda. I due cercavano di elaborare un piano contro gli inglesi, che potesse dare una forte scossa alla popolazione. Quindi, decisero di creare disordini al porto, lanciando delle casse di Tea in acqua, così da evitarne il contrabbando e l'acquisto della terra su cui sorge il villaggio natale dell'Assassino.[1]

Il Cuoco Furioso 4.png

Stephane uccide l'uomo di William Johnson.

Raggiunto il molo, Ratonhnhaké:ton decise di distruggere le pile di casse di merce da contrabbando, in modo da mobilitare la popolazione contro il governo Britannico. Dopodichè, tornato alla locanda, trovò solamente un infuriato Stephane, che era stato appena derubato, senza trovar traccia di Adams e Molineux.

Stephane prese un arma da cucina, e uscì dalla locanda, per andare a riprendersi ciò che era suo. Ratonhnhaké:ton lo seguì, e lo aiutò, uccidendo tutte le giubbe rosse che Stephane offendeva. Arrivati al porto, sotto l'ordine di Connor, Chapheau uccise l'esattore che riscuoteva denaro per conto di William Johnson, quest'ultimo implrò pietà, ma Stephane chiuse la faccenda. Questo fu il suo primo assassinio. Egli si unì alla causa dei Patrioti, e venne reclutato da Ratonhnhaké:ton all'interno dell'Ordine degli Assassini.[1]

Successivamente, il 16 dicembre del 1773, Stephane partecipò al Boston Tea Party, un atto di protesta da parte dei coloni contro il governo della Corona. Fu uno dei principali artefici dell'evento, assieme a Samuel Adams, William Molineux, Ratonhnhaké:ton e Paul Revere. Probabilmente l'evento fece scattare la Rivoluzione Americana, poichè fece capire ai coloni che se lo volevano, potevano essere liberi. In seguito al reclutamento degli altri Assassini, Stephane compì diverse missioni in tutte le colonie, fino a diventare un Assassino a tutti gli effetti.[1]

Stephane raggiunse Connor per informarlo che Lafyette lo attendeva nelle gallerie sotto il Fort George. Connor una volta raggiunta il punto indicato da Stephane, che subito dopo offri a Connor il suo appoggio per aiutarlo nella missione.[1]

Galleria

Note

Inoltre su Fandom

Wiki a caso