Fandom

Assassin's Creed Wiki

USS Randolph

2 664pagine in
this wiki
Crea nuova pagina
Discussione0 Share

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Eraicon - AC3.png

USS Randolph.png

La USS Randolph.

La USS Randolph è stata la prima nave a disposizione della Marina Continentale. Ella era un fragata da 32 cannoni che potevano essere armati con tre differenti tipi di proiettili: proiettili standard, proiettili sharpnel e palle incendiarie.

Venne costruita sulla base dei progetti di Peyton Randolph. La nave in seguito fu usata per favorire i Templari, di cui era membro il capitano Nicholas Biddle. La Randolph venne distrutta durante la Battaglia delle Barbados, da parte dell'Aquila, comandata dagli Assassini Connor e Robert Faulkner.

Storia

Costruzione

La USS Randolph venne costruita a Philadelphia sulla base dei progetti dell'architetto Peyton Randolph, da cui prese il nome. La sua costruzione cominciò il 13 dicembre 1775 e venne ultimata nel luglio dell'anno successivo. In seguito alla promozione del Templare Nicholas Biddle al grado di ammiraglio della Marina Continentale, la Randolph venne commissionata a lui come omaggio per i suoi successi. 

La nave venne equipaggiata con diversi marinai inglesi, che erano imprigionati a Philadelphia e nel 1777 ella salpò verso Charlestown. Tuttavia la nave dovette attraversare diverse tempeste prima di arrivare a destinazione, e quando vi giunse un mese dopo, dovette subire diverse riparazioni all'albero maestro e anche vari aggiornamenti come l'aggiunta dei parafulmini. La nave venne riparata e quando Nicholas Biddle venne a ritirarla, la nave poté iniziare la sua carriera militare nel mese di agosto. 

Il vascello dei Templari

Quando Biddle cominciò ad adoperare il vascello, lo usò principalmente a favore dei Templari. Egli cominciò ad attaccare i mercantili coloniali accusando la Royal Navy dei disordini e grazie alla sua carica di ammiraglio convinse il Congresso a concedergli più navi sotto il suo comando. Naturalmente Biddle mise a capo della navi i suoi compagni Templari, diramando sempre di più il suo controllo e quello templare sulla Marina continentale. 

Arrivano I Francesi 10.png

Biddle osserva la Belladonna a bordo della Randolph.

Nel 1776 la Randolph e alcuni vascelli dei Templari, stavano abbattendo alcuni mercantili carichi di rifornimenti, che stavano per attraccare su Martha's Vineyard, distruggendo e razziando i villaggi di quelle zone, Biddle si giustificò dicendo che brulicava di infiltrati inglesi. Tuttavia intervennero gli Assassini Ratonhnhaké:ton e Robert Faulkner, che a bordo dell'Aquila distrussero tutte le navi al soldo di Biddle, ma la Randolph riuscì comunque a fuggire.

Nello stesso anno la Randolph venne assegnata come scorta alla nave francese Belladonna carica di alcune importanti risorse per i patrioti. Tuttavia durante il tragitto, Biddle si fece seguire da una flotta di golette templari comandate da un galeone. Successivamente la Randolph deviò rotta abbandonando la Belladonna. Tuttavia intervenne ancora una volta l'Aquila che fece da scorta alla Belladonna fino alla costa. Per evitare che ciò avvenisse la Randolph ordinò alla sua flotta di attaccare le due navi, ma esse si rivelarono troppo imponenti. Infine la Randolph si ritirò, per non correre altri rischi. 

Distruzione

Nel marzo 1778, Biddle decise di creare disordini nel mar dei Caraibi per attirare l'Aquila e adoperare la Randolph per distruggerla. Così la Randolph salpò per i Caraibi cominciando a razziare i piccoli villaggi. Come previsto giunse l'Aquila per fermare i disordini. A quel punto la Randolph cominciò a navigare a tutta velocità in mare aperto.

Il Nascondiglio Di Biddle 9.png

La distruzione della USS Randolph.

La Randolph venne raggiunta da alcuni galeoni dei Templari, che Biddle fece mandare apposta per affrontare l'Aquila. Tuttavia in breve tempo la Randolph si ritrovò senza rinforzi e con l'albero maestro abbattuto dai colpi incatenati dell'Aquila. Quindi venne abbordata e in breve tempo lo scontro tra Biddle e Ratonhnhaké:ton ri rivelò inevitabile. I due combatterono a lungo causando anche dei gravi danni alla Randolph. A perdere lo scontro fu Biddle, che pregò l'Assassino di non prendere la Randolph ma di lasciarla affondare con lui. 

Così Ratonhnhaké:ton decise di concedere quest'ultima grazia all'ammiraglio. Così caricò gli ultimi barili di polvere da sparo gettandovi in mezzo una mina esplosiva pronta a scoppiare. Infine gli tornò a bordo della sua nave lasciando, che il possente vascello sprofondasse negli abissi marini, insieme al suo capitano.

Fonti

Inoltre su Fandom

Wiki a caso