Fandom

Assassin's Creed Wiki

Vittoria I del Regno Unito

2 664pagine in
this wiki
Crea nuova pagina
Discussione0 Share

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Eraicon - Syndicate.png


ACS Regina Victoria Render.png

Vittoria I del Regno Unito.

Vittoria I del Regno Unito (24 maggio 1819 - 22 gennaio 1901) è stata una nobile britannica e la monarca assoluta del Regno Unito e del Regno di Irlanda durante il XIX secolo, nonché la prima imperatrice d'India riconosciuta ufficialmente. Vissuta nel corso della rivoluzione industriale, il periodo viene anche ricordato come epoca vittoriana per indicare appunto il periodo del suo regno, attualmente il più longevo nella storia della monarchia inglese.

Nata all'interno del casato di Hannover con il nome battesimale di Alexandrina Victoria, la ragazza crebbe nel lusso delle proprietà paterne nel ducato di Kent. Ricevuta una rigorosa formazione culturale ed una educazione ferrea, venne designata ad appena undici anni come erede al trono di suo zio Guglielmo IV. Tuttavia fino al raggiungimento della maggiore età le venne assegnata la madre come reggente su ordine del parlamento. Quando suo zio morì definitivamente, Vittoria fu eletta regina ufficialmente e si trasferì a Londra.

Grazie al suo regno, l'impero britannico conobbe un periodo di profondo sviluppo sociale, tecnologico e culturale. Tuttavia l'egemonia vittoriana venne minacciata dalla morsa segreta che l'Ordine dei Templari deteneva sulla città; in particolare il loro Gran Maestro Crawford Starrick ambiva a salire sul trono per consolidare il controllo del suo ordine sul mondo intero. Fortunatamente la regina impedì che il complotto del potente capitalista trovasse successo alleandosi con i Maestri del ramo britannico della Confraternita degli Assassini Jacob e Evie Frye.

Fonti

Inoltre su Fandom

Wiki a caso